Archive for the 'Metric' Category

Settimana 276: 23/09 – 27/09

Serie TV
Fear The Walking Dead. Stagione 1. Episodio 4.
4. Episodio che coglie alla sprovvista per via della collocazione temporale. FTWD si torna ad assestare, ma qualche personaggio sospetto, la gita fuori porta, e il finale GASANO. Nel senso che senza zombie, gli umani sono peggio? (8/10)
Review. Stagione 2. Episodio 9.
9. Che stagione: Forrest finisce a fare tre recensioni in carcere nell’assurdità più totale, soprattutto quella dell’amico immaginario. I continui abbandoni fan crepare dal ridere, chissà cosa può uscire da un uomo folle rimasto da solo. (8/10)
Seinfeld. Stagione 1. Episodio 1, 3, 4, 2, 5. Stagione 2. Episodio 1, 2, 5, 7, 8, 10, 12, 11, 13, 4.
1. Pilota banalotto, ma molto carino. La voce di Jerry è odiosa, ma i suoi tempi comici sono perfetti. Buone le spalle, buona la scrittura, banalotti gli sviluppi, ma grazie agli stand-up è amore. (8/10)
3. Bene, ecco finalmente Julia Louis-Dreyfus! Episodio carino, nulla di particolare a parte che fa ridere anche se deve ancora collaudare i tempi comici. Inizio a dare i sette. (7/10)
4. Molto buono, grazie al pretesto che fa scatenare gli eventi. Divertente la disputa e la gestione del dopo. Qualche buon momento. (8/10)
2. Carino anche questo, la fola delle scuse, il piano per la pizza e la partita da saltare divertono bene. Stand-up meno infuocate. (7/10)
5. Bene, anche se questa volta arriviamo al prevedibile. Diciamo che come prima stagione di introduzione ci può stare, ci vorrebbe qualcosa di orizzontale. (7/10)
1. Carino, anche grazie all’interazione con un nuovo personaggio. La storia va avanti bene, scritta bene e con senso, anche se prevedibile. (7/10)
2. Simpatica la vecchia morta per il pony, bene l’orizzontalità della scelta dell’appartamento e i genitori danno una ventata di freschezza. (8/10)
5. Episodio molto divertente, forse il migliore fin’ora, grazie anche al padre di Elaine e al suo cantichiare. Basare venti minuti su una giacca nuova non deve essere stato facilissimo. (8/10)
7. Al di là delle situazioni iperassurde, questo episodio è solidissimo. Battute rapide, divertenti, sciorinate a puntino nei momenti folli. Questo è uno degli episodi che convince. (8/10)
8. Buona l’idea e la gestione del plot, anche se il finale è prevedibilissimo. Si ride benino, soprattutto grazie al Costanza con la fede tarocca. (7/10)
10. Ahhh, peccato per il finale che più prevedibile di quello non ce n’era. Divertente però il vicino in versione poliziotto, e la costruzione dell’episodio su una statua. (7/10)
12. Bello, originale, buon plot e divertente anche il vicino di casa stupido. I soldi prevedibilissimi. (8/10)
11. Questo non mi ha entusiasmato, la gag dell’ospedale dura troppo e quella del santone ancora di più. Bene solo Elaine. (6/10)
13. Questo è buono. In teoria sarebbe dovuto essere il finale di stagione, ma i dialoghi sono scritti ottimamente, le situazioni gestite alla perfezione e si ride bene. Per la prima volta, forse, stonano gli stand-up, che rovinano il ritmo. (8/10)
4. Ihihih George da leone a zerbino in un attimo mi ha gasato. La fola del cable non era proprio il massimo, quindi episodio mezza via, non particolarmente azzeccato. (6/10)
The Middle. Stagione 7. Episodio 1.
1. Bella ripartenza in pieno stile The Middle: caos, caos, personaggi caratterizzati come al solito, Sue che si taglia i capelli, momenti pucciosità e cuori a valanga. Bello. (8/10)
You’re The Worst. Stagione 2. Episodio 3.
3. Il mood è il solito ma c’è una cosa che trasa: la prevedibilità del tutto. Paul e la “gelosia”, Gretchen e le amiche con la testa a posto… Potevano inventarsi qualcos’altro. (7/10)
Z Nation. Stagione 2. Episodio 3.
3. Brutto. Han fatto un episodio on the road, con zombie e ciurma sopra una carovana senza senso. Tra l’altro i super zombie velocissimi non si buttano dal camion quando gli altri scappano… Ancora Murphy per i cazzi suoi, verso la marjuana. Han perso il filo. (5/10)

Reality
Ink Master. Stagione 6. Episodio 13.
13. Che pochezza ‘sta stagione. La flash e la prova non sono per nulla esaltanti, con tatuaggi orribili e senza vincitori. L’unica nota buona è la cacciata di Tyler, che bamboz. (5/10)
Ink Master: Redemption. Stagione 1. Episodio 3.
3. Fatico a capire il senso del format messo giù così. Barbuto rinuncia e se agli altri non andavano i disegni? Bionda odiosa ma buoni risultati. (5/10)
Survivor: Cambodia. Stagione 31. Episodio 1.
1. A prescindere dal cast, un po’ a caso lo sappiamo, première che mi è piaciuta tanto. Rapida, con una partenza quasi originale, una prova remeber e il cast dei vecchi che la butta sul lavoro. Il montaggio aiuta, così come la sigla lunga. Si rivivono certe sensazioni e i due twist, idol nella prova e tribal immediato, aiutano alla sorpresa. Vytas era partito malissimo. (9/10)

Musica
Metric – Pagans In Vegas (2015)
No, pochissimi pezzi degni di nota e ancora meno episodi con il vecchio stile o il vecchio sound. La Haynes sembra essersi persa in una commercialata senza sperana.
Real Estate – Agent (2014)
Beh, delicato ed accogliente mi piace molto. Un ascolto che non appesantisce le orecchie e riesce anche a svariare su più fronti in fatto di ritmo e composizione. Molto bene.
Spoon – They Want My Soul (2014)
Disco che ho scoperto aver ascoltato tanto, ricorda un po’ il classico indie-rock senza pretese, orecchiabile ma scontato. Molte le melodie catchy, gradevole.
Tom Waits – Closing Time (1973)
Da vero ignorantone non mi sarei aspettato Tommaso Aspetta con una voce così poco consumata dall’alcool. Il disco è molto più melodico e facilmente ascoltabile di qualche sperimentazione futura, con un pezzo che devo ancora capire se è iper-famoso o è la versione di Emiliana Torrini che me lo fa sembrare tale.

Alla prossima settimana,
Boss.

Annunci

Settimana 116: 27/08 – 02/09

Serie TV
Breaking Bad
. Stagione 5. Episodio 7.
7. Mhh. Episodio maestoso e con un finale veramente toccante. Messo in mostra l’ennesimo omicidio, messo in atto dal vero protagonista della stagione: il delirio mentale di Walter White. Poco da dire su l’aspetto tecnico, ma l’aspetto transitorio e la forzatura di alcune scene indeboliscono un prodotto sempre e comunque esplosivo (8/10).
Battlestar Galactica. Stagione 2. Episodio 20Stagione 3. Episodi 1, 2, 3, 4.
20. Episodio dalla durata maggiore, chiude la questione New Caprica con le elezioni. Gaius vince e per la seconda volta mette in crisi il genere umano: un idolo indiscusso. Improvvisamente si salta di un anno in avanti e quello che si vede è davvero impressionante. Scelta coraggiosissima da parte degli autori, ma si dimostra essere una scelta saggia e sensata. La resa di Baltar e il salto della flotta sono un ottimo finale di stagione. (9/10)
1. Ci si trova spaesati, dato che le carte in tavola sono cambiate. Fronti di ribellione, le Battlestar lontane e un rapporto stretto con i Cylon nella vita di tutti i giorni. Finale amarissimo, ma l’idea che in futuro possano ammazzare Baltar mi esalta. Bisogna prendere confidenza. Starbuck si è infighita. (8/10)
2. Finale amarissimo con un colpo di scena non del tutto convincente. Punto a favore lo sviluppo del piano di salvataggio, punto a sfavore la storyline di Kara e della figlia. Si fa fatica ad abituarsi all’assenza della Battlestar e dello spazio. (7/10)
3. Inizia il piano di recupero. Numero tre inizia ad avere visioni oniriche che fanno storcere il naso ma anche chiudere un occhio. Sharon protagonista resta uno dei personaggi più interessanti e tutto si prepara ad esplodere di tensione. Premio comicità ad Apollo, goffamente ciccione. (7/10)
4. Diciamo addio alla Pegasus mentre diamo il bentornato alla vecchia flotta. In un episodio in cui l’azione la fa da padrona, alcune scelte semplificate non rovinano un grande episodio, ricco anche sotto l’aspetto sentimentale. Ora vedremo cosa riusciranno a combinare i protagonisti col nuovo assetto. Adama si è tagliato i baffi hip, Apollo riuscirà a dimagrire? (9/10)
Parks And Recreation. Stagione 4. Episodio 8, 9, 10, 11, 12.
8. Puccioso il finale, carino Ron che si preoccupa per Andy come ottimo Jerry vs. Tom. Peccato che Ann e Chris siano completamente fuori dalla serie e che le idee comiche scarseggino. (7/10)
9. Episodio gradevole che guadagna incredibili punti nel finale, quando si vede la testimonianza di Jerry. Finalmente si è chiuso, in maniera originale, il dramma amoroso tra Leslie e Ben: riusciremo ad andare avanti e parlare di altro? (8/10)
10. Che dire: un finale non epico, di più. Commozione allo stato puro in un episodio che trova facilmente i propri spazi comici. Un buon ritmo e la sistemazione del caso Ben-Leslie dà più respiro alla trama orizzontale delle elezioni. (10/10)
11. Primo comizio di Leslie GENIALE. Fa tutto così schifo in maniera così pucciosa che non riesco a smettere di ridere. Debole il segmento Chris-Ben, ma poi si scopre che Jerry fa tutto giusto quando deve sbagliare e il mondo si riempie di arcobaleni. (9/10)
12. Carino, sull’onda degli altri. Il livello comico e di pucciosità cala leggermente, anche se il marito di Phoebe è assurdo e gradevole. Bene il confronto Ben, che sembra tornare utile a qualcosa. (8/10)
Boss. Stagione 2. Episodio 3.
3. Dopo aver risolto il cliffangher alla fine del primo episodio, si torna a macinare politica e scendere nella vita di Tom Kane. Non male tutto l’impianto, in un episodio dai tratti chiaramente transitori. Straziante la figura di Meredith, spaesata la figlia, Groff continua a non cantare. Da segnalare il degrado della malattia e le ottime, seppur brevissime, comparsate di Ezra. Avanti così, finale non scontato. (8/10)
NTSF:SD:SUV::. Stagione 2. Episodio 4.
4. Solito delirio, ma trama che segue il solito schema. Ancora deciso il ricamo comico con ottimi rimandi esterni, ma dieci minuti leggermente confusi. (7/10)

Musica
Metric – Synthetica (2012)
È grazie a loro se ho un avatar su internet ed ogni nuovo lavoro mi incuriosisce profondamente. L’album assume spessore con gli ascolti, ma manca decisamente di qualità. Poca innovazione e soprattutto poca canticchiabilità: so che non è un metro di giudizio, ma la piattezza dei pezzi annoia. Quello con Lou Reed è un buco nell’acqua.

Alla prossima settimana,
Boss.

Un anno di musica: 2009

Dopo un dicembre di ascolti forsennati di album degni di un minimo interesse usciti nel 2009, ho provato a stilare la classifica dei 10 migliori lavori da me ascoltati. Bando alle ciancie, ecco la classifica in ordine crescente.

Continua a leggere ‘Un anno di musica: 2009’


Rubriche

Comandamenti
Mai più senza:
- Armadio
Opere d'Arte:
- Scultura alle Selz Soda

TV

Classificone Televisivo 2012/2013
Classificone Televisivo 2013/2014
Classificone Televisivo 2014/2015
Classificone Televisivo 2015/2016

Al momento seguo:
Better Call Saul, Stagione 3
Fargo, Stagione 3
Girls, Stagione 6
Ink Master: Redemption, Stagione 3
Last Week Tonight With John Oliver, Stagione 4
Seinfeld, Stagione 5
Son Of Zorn, Stagione 1
Survivor, Stagione 34 (Game Changers)
The Handsmaid Tale, Stagione 1
The Last Man On Earth, Stagione 3
The Middle, Stagione 8
Z Nation, Stagione 3

Sul Kindle


Douglas Adams - Mostly Harmless


David Simon - Homicide: A Year On The Killing Streets

Musica

Ora sono in fissa con:

Frank Ocean - Blonde (2016)

Best of 2009
Best of 2010
Best of 2011

Visite