Archive for the 'King Of The Nerds: Season 03' Category

Settimana 248: 09/03 – 15/03

Serie TV
Archer. Stagione 6. Episodio 10.
10. A me piace da matti quando tornano a tirare fuori personaggi vecchi. Katya funziona alla grande e in generale il plot semplice porta al risultato sperato: niente puccioserie, ma non c’erano dubbi. (8/10)
Banshee. Stagione 3. Episodio 10.
10. Direi che non ci si può lamentare: granate, cecchini, morti importanti, un rapimento incredibile, sigari nell’occhio, spade, un rapimento da urlo e il sorrisino finale di Kai Proctor che mi fa sbavare pensando all’assunzione di Hood. ADDIO CIAO PROPRIO. (9/10)
Better Call Saul. Stagione 1. Episodio 6.
6. La storia di Mike sarebbe da urlo, anzi facciamo che lo è. Pecca solo di alcuni piccoli aspetti prevedibili ma hei, avercene di episodi così. (8/10)
Broad City. Stagione 2. Episodio 9.
9. Episodio folle dal lato di Illana che se la fa con Alia Shawkat LOL. Abbi entra in uno dei suoi soliti tunnel onirico/reali e perde quel filo di mordente solo per l’utilizzo di tal Kelly Ripa. A conoscerla sarebbe stato un dieci. (9/10)
Brooklyn Nine-Nine. Stagione 2. Episodio 18.
18. La storia sul padre di Jake ha uno sviluppo banalissimo mentre il resto del gruppo si cimenta in un indovinello non facendo tanto ridere, a parte Gina che è sembrata comunque pesantina. Si poteva fare meglio, ma non ci si annoia. (7/10)
Daria. Stagione 4. Episodio 3.
3. Kevin così protagonista non me l’aspettavo proprio e mi son divertito. Vero mattatore nella sua stupidità, il plot è anche capace di intrattenere. Padre di Daria sempre TOP urlo. (8/10)
The Americans. Stagione 3. Episodio 7.
7. Benissimo tutto: le reazioni a Paige, tutta la fola di Martha, Stan e il finale ricco d’azione. Peccato solo per le chiappette di Keri Russell che non si vedono di sfuggita. (8/10)
The Good Wife. Stagione 6. Episodio 14.
14. Salvo la scrittura interessante e originale con cui l’episodio viene messo in piedi, ma alcune pecche fanno storcere (poco, ovvio) il naso: la laringite per distinguere realtà/immaginazione, Will & Grace, Canning moribondo. Un po’ di confusione che sembra essere solo un esercizio di stile. (7/10)
The Following. Stagione 3. Episodio 2.
2. Fa cagare come al solito e questa volta ci prendono anche in giro: Ryan salva una vittima! Tutto torna nei ranghi quando, per l’ennesima volta, un suo collega trova la morte… Fatto a pezzi e chiuso in una scatola! Povero Ryan. Indagine pietosa. (5/10)
The Last Man On Earth. Stagione 1. Episodio 3.
3. Mettiamola così: se tralasciamo le premesse deluse, la serie diventa gradevole e divertente, soprattutto per le trovate tipo il LANCIAFIAMME e l’assurdità di una relazione in un mondo del genere. Sul finale arriva la mia amante GENNAIO GIONATA. (7/10)
The Walking Dead. Stagione 5. Episodio 13.
13. Così mi piace: la situazione fuori dal normale mi incute un po’ d’ansia e inizio a pensare che questa volta il casino lo creino Rick & Soci per via del loro intrinseco realismo. Carol e Sasha leggermente fuori tema, ma hanno un senso. Finale comico. (7/10)
Unbreakable Kimmy Schmidt. Stagione 1. Episodio 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10, 11, 12, 13.
1. Penso sia il pilot più strambo che io abbia mai visto. Gruppo di donne talpa che escono da un bunker e una di queste punta a farsi una vita a New York. Tutto accelerato, tutto assurdo, tutto convincente. (7/10)
2. Quanto è strano questa roba? La protagonista è folle, le storie sono assurde ma c’è un’aura tutto intorno che mi convince del fatto che in un qualche modo sia una figata. Iron Man menato, una Jenna 2.0 e il tizio canterino che alla fine regge bene. Sto basso col voto sperando che impenni. (7/10)
3. Beh, questo episodio ha dimostrato una netta solidità su tutti i fronti: i personaggi reggono bene, la vena comica è enorme e le trovate geniali infinite. Rapporto Kimmy-Xan, Jane in realtà indiana (LOL), il vecchio bacucco e Tyreese che canta al funerale coreano… Chi più ne ha più ne metta. (8/10)
4. IL DOTTORE! MERAVIGLIOSO! Episodio sensato e per la prima volta Titus mi convince in pieno. Si sta creando un bel prodotto, i’m in. (8/10)
5. Carino, ma mi aspettavo qualcosa di più sia dall’amica che dalla storia col tizio che fa i compiti: il plot è banalino e prevedibile, ma si sorride sempre. (7/10)
6. Pinot Noir è geniale! In questo episodio basato sulla scuola, trova spazio anche un mini ed insignificante momento puccioso, con la figlia che inizia a redimersi. Premio particolare al cinese nell’armadietto LOL. (8/10)
7. Finalmente si vede il presunto marito! Folle la storia del robot e non tanto convincente la pucciosità finale del tizio inglese che ci prova: meno male che c’è Titus sarto/canterino. (8/10)
8. Questo non mi è piaciuto tanto. Il cinese lo trovo leggermente fuori posto e il plot del divorzio non mi convince sul futuro. Anche Titus non è il massimo. (6/10)
9. Spuntano il padre e la sorellastra (Kiernan <3) a caso per il compleanno, che ha l’unico merito di vedere tutti nella stessa stanza ad interagire tra loro. Non mi convince ancora il coreano, ma solito mood. (7/10)
10. La fiera del non senso nel finale con la fola del Daddy’s Boy che comunque è geniale. Adorato Dean Norris in un ruolo fantastico e adorato il plot di Lannister che sembra essere uscita sconfitta: un caleidoscopio di genialità. (8/10)
11. Sarà per John Hamm, sarà per Tristefé, sarà per Tina Fey, ma questo, nella sua leggerezza, è il miglior episodio della stagione e il fatto che arrivi a due dalla fine MI ESALTA. Geniale. (9/10)
12. Ancora una volta John Hamm esalta con una prova da reverendo-avvocato esaltante. Tina è sempre Tina mentre il plot diventa anche interessante nel sapere dove può andare a finire. La storia del bunker mi ha gasato A MILLE. (8/10)
13. Avevo avuto l’intuizione giusta, ma nonostante questo il finale è bello, ha senso e si vede un enorme John Hamm. Voglio più storie del bunker e meno storie d’amore con immigrati clandestini che non fanno ridere. UKS: una bella esperienza ma Tina, togliti quel neo. (8/10)

Talk Show
Last Week Tonight With John Oliver. Stagione 2. Episodio 5.
5. Sempre top grazie anche al ritorno di Jeff e al segmento sull’ora solare. Entusiasmante Israele e il segmento centrale aiuta ancora una volta a comprendere la cultura americana. (8/10)

Reality
King Of The Nerds. Stagione 3. Episodio 8.
8. Non possiamo dire niente, ha vinto il più nerd in assoluto, anche se nelle prove finali conta sempre più l’intelligenza che la nerdità. Carino l’insieme di nerd e soprattutto il cicciabbombo che si redime. (8/10)
Survivor: Worlds Apart. Stagione 30. Episodio 3.
3. Mhh episodio noiosetto. Le varie tribe portano avanti i propri complotti e le proprie trame in maniera interessante, peccato che la prova faccia schifo e che per i no collar si sia parlato solo della tizia sorda. E la tizia sorda non è neanche sorda come altri concorrenti sordi. Baah. (6/10)

Alla prossima settimana,
Boss.

Settimana 247: 02/03 – 08/03

Serie TV
Archer. Stagione 6. Episodio 9.
9. Probabilmente il miglior episodio della stagione: un principe e una regina a caso servono da pretesto per far trombare Archer e Lana in maniera esplicita! Il resto del cast gli ruota attorno in maniera ottima, con Ray e la pianta che vincono su tutto e tutti. (9/10)
Banshee. Stagione 3. Episodio 9.
9. Tornati a Banshee scatta la fiera dell’a caso, e a noi piace. Proctor stacca nasi a morsi a caso, l’indiano arresta Deva a caso (per la ricrescita), il nazista mena altri nazisti a caso e il militarone scopre tutti a caso e li mena. Bello il passato di Job e Lucas. Pronti al gran finale. (8/10)
Better Call Saul. Stagione 1. Episodio 5.
5. Un episodio che solidifica varie situazioni e approfondisce quella che sembra essere la condizione del fratello. Ci si diverte, si vive nell’insoddisfazione e inizia ad affacciarsi anche Mike. Sempre più convinto. (7/10)
Broad City. Stagione 2. Episodio 8.
8. Il plot ha senso dall’inzio alla fine e mi ha entusiasmato da ogni punto di vista: il bimbo, il fare su i soldi per lo specchio, la lezione ai vecchi e Kirk Steele. Come mi inquieta Illana nessuno mai. (9/10)
Brooklyn Nine-Nine. Stagione 2. Episodio 17.
17. Il plot non mi ha entusiasmato anche perché Boyle sembra mongolo e la romance tra Amy e Jake ha già rotto per l’ennesima volta. Nessuna trovata di spicco, manco tra Hitchcock e Scully. (7/10)
Daria. Stagione 3. Episodio 10, 11, 12, 13. Stagione 4. Episodio 1, 2.
10. Non mi ha esaltato, anche se l’amico pauroso mi ha divertito. Il viaggio poteva regalare qualcosa di più geniale, ma non ci si è annoiati. (6/10)
11. Tema X Files gradevole e spassionato, ma mi han divertito solo le varie versioni di chi vede strano chi. Divagazione accettabile. (7/10)
12. A me piace quando Jake sbarella di brutto e l’episodio in sé vede tutto il cast interagire a  caso su una nave. Al di là delle scene Titanic (LOL), episodio solido e diverso dal solito. (7/10)
13. Interessante come il tizio che esce con Jane cambia la relazione con Daria. Sarebbe un passo avanti dal punto di vista delle dinamiche sentimentali della serie. Con Trent ci ho dato a mucchio. Progetto top. (7/10)
1. Buon ritorno: Tom c’è ancora e non mi convince ma l’episodio mescola bene le carte e le coppie, anche se i pretesti per i litigi sono davvero adolescenziali. (7/10)
2. Gita scolastica in montagna per far su soldi e, ovviamente, si rivela essere un disastro. Top Kevin e il prof con l’asma, top anche il fashion club e i genitori di Daria. Vedere chiunque muoversi insieme diverte sempre bene. (7/10)
Homeland. Stagione 4. Episodio 5, 6.
5. Lo riprendo in mano dopo secoli e il previously on mi aiuta a non perermi nei meandri del “chiccazzo si ricorda”. Si muovono alcune pedine ma Carrie si schiavazza il tizio a caso e Saul viene rapito dallo zio del tizio a caso. Il resto vede il solito tizio ubriacone fare cose a caso. Ci ho capito molto. (6/10)
6. Oh, può piacere o non piacere, ma il finale dell’episodio è stato gradevole e potente. Costruito con lentezza e con tanti WUT, tutto il “pre” stanca, con avvenimenti e cose poco interessanti… Fino al finale. Ora c’è curiosità. (8/10)
The Americans. Stagione 3. Episodio 6.
6. Stagione senza grani picchi ma con una costanza fantastica. La mancanza di grandi temi spionistici sposta l’attenzione sulle dinamiche familiari di tutti i personaggi: Stan, Phillip, Elizabeth, Paige… Paige che per ora non caga il cazzo così tanto, incredibile. Viva Nina. (7/10)
The Middle. Stagione 6. Episodio 16.
16. Plot un po’ banalino, soprattutto il lato Brick-Sue anche se il finale è pucciosissimo. Frankie in crisi da mezza età, ma si sta bene. (7/10)
The Good Wife. Stagione 6. Episodio 13.
13. Non me la sento di dare un brutto voto, ma l’episodio è decisamente scarso. Colin e la serie tv meta che riapre un caso trito e ritrito con zero interesse, Alicia che chiede soldi ad una macchietta penosa ma soprattutto Kalinda alle prese con un babysitteraggio che mette tutti OOC. Passino falso. (6/10)
The Following. Stagione 3. Episodio 1.
1. Ancora con la fola di Joe Carrol. Un anno dopo sono ancora tutti intrippati col serial killer e l’FBI fa ancora cagare (arriva sempre tardi ovunque). I pazzi a caso sembrano avere un piano più grande ma per ora seguono le manie di Gollum. Orribile come sempre. (3/10)
The Last Man On Earth. Stagione 1. Episodio 1, 2.
1. Per me è la definizione di pubblicità ingannevole. Trailer con l’ultimo uomo sulla terra e, alla fine dell’episodio, ecco l’ultima donna sulla terra a creare dialogo. L’idea è originale, avrebbero potuto organizzare meglio la scoperta. (6/10)
2. La donna rimane e crea dinamiche interessanti e gradevoli. Ora gli sviluppi sono infiniti. Una cosa è certa: gli attori devono divertirsi un mondo a distruggere tutto. (6/10)
The Walking Dead. Stagione 5. Episodio 12.
12. A me piacciono gli episodi introduttivi, ricchi di espressioni e facce strambe. Cercare di capire cosa andrà male e quale perversione c’è dietro a tutto. Vediamo cosa accadrà in questa città, nel frattempo Rick ci piaci da poliziotto sbarbato, ma non sei più un eroe così. (7/10)

Talk Show
Last Week Tonight With John Oliver. Stagione 2. Episodio 4.
4. Le infrastutture mi han gasato, soprattutto per la situazione negli USA e per Steve Buscemi. Segmentino sulla Russia piccolo bignami su cos’è il Last Week Tonight. (8/10)

Reality
King Of The Nerds. Stagione 3. Episodio 7.
7. Siamo ad un episodio prima della fine e inspiegabilmente i tempi si accorciano un casino. La prova con lo spruzzo vede eliminata una nerd a caso tanto per far numero, mentre quella finale vede vincere la sdonda contro la gamer. Va beh. (7/10)
Survivor: Worlds Apart. Stagione 30. Episodio 2.
2. Il cast effettivamente mi convince e di conseguenza anche questo inizio di stagione. In ogni tribe c’è qualcosa che scricchiola e in questo caso vediamo i problemi dei fricchettoni. Una gioia per gli occhi la prova acquatica, quasi quanto le tette della bionda. (8/10)

Alla prossima settimana,
Boss.

Settimana 246: 23/02 – 01/03

Serie TV
Archer. Stagione 6. Episodio 8.
8. L’episodio regge benissimo fino alla conclusione quando, purtroppo, l’inseguimento e la parte degli altri terminano in quattro e quattr’otto con soluzioni e trovate istantanee e non tanto convincenti. Resta comunque un episodio dalle trovate folli come sempre. (8/10)
Banshee. Stagione 3. Episodio 8.
8. Si può dire episodio moscio? C’è qualche bellissima scazzottata e tutta la fola di Kai e Rebecca intriga, ma non mi aspettavo una risoluzione così banale di Chayton e il subentro del nuovo villain che sembra poco villain. Piena fiducia a prescindere. (7/10)
Better Call Saul. Stagione 1. Episodio 4.
4. Niente da fare, questa serie si dimostra già matura: si ritaglia il proprio spazio, non dipende dal passato, incuriosisce, diverte e stimola l’interesse: bravi ancora. Ho voglia di un bicchire d’acqua al cetriolo. (8/10)
Broad City. Stagione 2. Episodio 7.
7. Episodio fantastico, Vulva-rine! Davvero, non c’è alcun momento morto, si ride spesso e di continuo grazie ad un plot pensato e gestito benissimo, con Abbi ennesima, ennesima vittima LOL. (9/10)
Parks And Recreation. Stagione 7. Episodio 12, 13.
12, 13. Beh, è stato un bel viaggio niente da dire, anche se questa ultima stagione ha regalato qualche momentino di down per via di alcune dinamiche tirate per la corda. Il finale è quello che ci voleva: una bella carrellata di personaggi e situazioni, tra presente futuro e futurissimo. Commovente in infiniti momenti e pieno di sorprese (Ann & Chris). Addio, Parks And Recreation: mi mancherai a parte Tom. #ParksFarewell. (10/10)
The Americans. Stagione 3. Episodio 5.
5. Ancora una volta i conflitti interiori dei personaggi fanno urlare gli occhi. Phillip al centro dell’attenzione, mentre il resto va avanti a passi semplici e comprensibili. Finale da urlo con un dialogo da lacrime. (8/10)
The Middle. Stagione 6. Episodio 15.
15. Sembra di essere tornati al The Middle primordiale, con Brick al centro dell’alienazione e Sue al centro dei suoi drammi scolastici. Axl domina la scena col suo menefreghismo e tutto, per fortuna, finisce bene. (8/10)
The Walking Dead. Stagione 5. Episodio 11.
11. Non fidarsi del tizio nuovo con tutte le dinamiche di sospetto va bene, i dialoghi del cazzo un po’ meno. L’azione è ok, l’arrivo non so, sa di già visto e rivisto. In poche parole il solito lento e barcollante TWD. (6/10)

Talk Show
Last Week Tonight With John Oliver. Stagione 2. Episodio 3.
3. Beh, le elezioni dei giudici fanno piegare in due ovviamente, soprattutto per le implicazioni che generano sulla società… Stati Uniti sempre numeri uno in sistemi assurdi. Viva l’anno della capra-pecora. (7/10)

Reality
King Of The Nerds. Stagione 3. Episodio 5, 6.
5. Mi è piaciuta la prova dei giochi (la tizia di Under The Dome LOL) e anche la prova finale anche se troppo semplice. Non posso far altro che tifare Colby, l’unico forte sempre messo a combattere e fare esperienza. (8/10)
6. Ovvio, tifo uno e questo viene eliminato. Amanda ha quel certo non so che. Prove carine e grazie a iddio i team ora sono distrutti, basta alleanze nerd. (8/10)
Survivor: Worlds Apart. Stagione 30. Episodio 1.
1. Sono super, super soddisfatto! L’episodio è montato perfettamente e la prova è gradevole, ma è il cast che mi ha piacevolmente colpito. Effettivamente le caratterizzazioni si notano e molti concorrenti sono già entrati nelle mie grazie. C’è anche qualcosa di bello da vedere… Tipo So, ah, ops. (9/10)

Alla prossima settimana,
Boss.

Settimana 244: 09/02 – 15/02

Serie TV
Banshee. Stagione 3. Episodio 6.
6. Il post morte viene analizzato con una certa delicatezza, tipica di un Banshee oramai dimostratosi maturo. La fuga di Chayton è palesemente utile alla trama, ma gli altri incastri, tra cui Rebecca finalmente parlante, funzionano. La deriva teen di Deva speriamo porti a botte. Team Nazi. (8/10)
Better Call Saul. Stagione 1. Episodio 1, 2.
1. Ci sarebbero un sacco di cose da dire sull’inizio di questo spin-off: come vuole la tradizione sparerò tante cose a caso. È stato un piacere ritrovare Saul e le atmosfere Breakingbaddiane, ma me l’hanno dipinto troppo disperato. Adorato il dopo e il colpo di scena, un pochino di confusione nella situazione economica dello studio. Per il resto: solitario e sfigato. Promosso. (8/10)
2. Per me è andata bene anche questa volta. Si è riso molto più del previsto, l’alone di tristezza intorno a Saul sembra svanire un po’ e c’è l’accenno a quella che può essere una trama orizzontale precisa, al di là di “come è diventato Saul”. Unica notina di demerito: tutta la manfrina con Tuco, seppur buona, pecca di eccessivo banalismo. (8/10)
Broad City. Stagione 2. Episodio 5.
5. Oh, io mi sono gasato per lo sviluppo dell’episodio che, oltre ad essere folle, segue una logica comica spettacolare. Dal verme nel culo, a Val. La gioia di un finale tremendo. (9/10)
Brooklyn Nine-Nine. Stagione 2. Episodio 15.
15. Episodio solido che parte da buone premesse e le sviluppa in maniera costante. Il paintball non è male per niente, ma poteva regalare qualche emozione in più. Datemi più Gina vs. Holt. (7/10)
Parks And Recreation. Stagione 7. Episodio 8, 9.
8. Ancora con la fola di April e il suo futuro: per fortuna ci riporta dal tizio sfigato che adora Ben. Benissimo la parentesi pucci pucci, ridatemi Ron. (7/10)
9. Classico episodio di ParksAndRec: tripla storyline che si muove con una buona scrittura e una serie di buone battute. Momento pucciosità buono e nel complesso non fa storcere il naso. Viva Larry. (7/10)
The Americans. Stagione 3. Episodio 3.
3. Ennesimo episodio da adorare. Drammi interiori, guerra fredda, spionaggio, inseguimenti al cardiopalma, dentisti improvvisati, colpo di scena finale e CULETTO DI KERI RUSSELL. Di più. (8/10)
The Good Wife. Stagione 6. Episodio 9, 10, 11, 12.
9. Nota bene: manca il caso del giorno. Tutta l’attenzione si sposta sulla campagna di Alicia (e le pubblicità demenziali) e sul caso Bishop, che a ‘sto punto è quello che mi gasa di più. Il finale non fa tanta scena, anche se un po’ di macabrismo non farebbe male. Finn Polmar lo lasciamo stare? (7/10)
10. No va beh, ennesimo episodio PERFETTO. Come al solito le millemila questioni vengono portate avanti con classe sopraffina, da ogni punto di vista: comico, morale, d’intrattenimento, di ansia e di intrigo. C’è un vero villain, finalmente, e non vedo l’ora di vedere Alicia distruggerlo come SA. (9/10)
11. Mi sbilancio. Sono passati mesi seriali senza eccessivi gasamenti e questo episodio mi ha riportato sulle orme del GAS. Episodio BOMBA, carico di tutto e con un finale esplosivo sotto talmente tanti punti di vista che non so cosa provare. Bravoni tutti, sì ok ho anche pianto. (10/10)
12. Ennesima altra grande prova di televisione. Il dibattito è entusiasmante, attuale seppur leggermente pretestuoso. Lo studio va avanti con facce già viste e il finale apre gli ennesimi nuovi scenari. Oramai un classico. (8/10)
The Middle. Stagione 6. Episodio 13.
13. Inutile dire che l’episodio è stato decisamente carino, come la storia di San Valentino ci ha insegnato. Un po’ pacchiano Brick col suo super bacio, ma si ride spesso e bene, con in personaggi super in carattere. Colpo di scena finale che non ci si aspettava. (8/10)
The Walking Dead. Stagione 5. Episodio 9.
9. Parlavo di personaggi fottesega tranne ovviamente Tyreese che fa la fine che non ci voleva. L’episodio è costruito strano, ma potrebbe essere il mood giusto per continuare: in giro a caso con gli zombie cattivi. Voto alto solo per il colpo di scena. (8/10)

Talk Show
Last Week Tonight With John Oliver. Stagione 2. Episodio 1.
1. Torna John Oliver con la consueta grinta di sempre. Il tema di analisi non è di ampio respiro al di fuori della cultura americana, ma a me è bastato vedere cosa fa il presidente dell’Ecuador. (7/10)

Reality
King Of The Nerds. Stagione 3. Episodio 4.
4. La prova canterina e quella sulle teste fan cagare, ma mi è bastato il balletto con gli ex-nerd a gasarmi. Il baraccone regge e se ne va Ori, quindi tutto va bene. (6/10)

Alla prossima settimana,
Boss.


Rubriche

Comandamenti
Mai più senza:
- Armadio
Opere d'Arte:
- Scultura alle Selz Soda

TV

Classificone Televisivo 2012/2013
Classificone Televisivo 2013/2014
Classificone Televisivo 2014/2015
Classificone Televisivo 2015/2016

Al momento seguo:
Better Call Saul, Stagione 3
Fargo, Stagione 3
Girls, Stagione 6
Ink Master: Redemption, Stagione 3
Last Week Tonight With John Oliver, Stagione 4
Seinfeld, Stagione 5
Son Of Zorn, Stagione 1
Survivor, Stagione 34 (Game Changers)
The Handsmaid Tale, Stagione 1
The Last Man On Earth, Stagione 3
The Middle, Stagione 8
Z Nation, Stagione 3

Sul Kindle


Douglas Adams - Mostly Harmless


David Simon - Homicide: A Year On The Killing Streets

Musica

Ora sono in fissa con:

Frank Ocean - Blonde (2016)

Best of 2009
Best of 2010
Best of 2011

Visite