Archive for the 'The Last Ship' Category

Settimana 327: 12/09 – 18/09

Serie TV
Fear The Walking Dead. Stagione 2. Episodio 11.
11. Va beh, mille mila pippe e filler per tre scene: un limone inutile, una morte che chissenefrega e la scena del molo senza ansie. Purtroppo manca tutta la sostanza, ce ne vorrà ancora molto… (5/10)
Fleabag. Serie 1. Episodio 1, 2, 3, 4, 5, 6.
1. Non so, ma un pilot così brillante, divertente, geniale, senza quarta parete, ben scritto pensato eccetera eccetera non mi capitava da un bel po’. Funziona alla grande, proseguirà così? Intanto Phoebe Waller-Bridge già bona. (9/10)
2. Più o meno si muove sullo stesso binario del pilot, ma promette davvero bene considerando anche la sottile continuity. Le facce di Phoebe sono fantastiche. (8/10)
3. Continua in maniera solida questo racconto folle, assurdo, con la protagonista da odiare che invece fa innamorare. La continuity prende violentemente il proprio spazio, dando profondità e aria ai locali. Momentino anche depre che non guasta mai. (8/10)
4. E chi si sarebbe mai aspettato una cosa del genere? Bell’episodio introspettivo, capace di far sorridere e di regalare momenti di pace pur senza risultare stopposo. Una piccola perla. (9/10)
5. Il rapporto tra le sorelle è qualcosa che non ci si poteva aspettare, ma di pranzi con parenti ne ho visti tanti e questo è senza dubbio uno dei migliori. Al quinto episodio. Complimenti per la costruzione. (8/10)
6. Finalone spassoso ed emotivo al punto giusto. Inaspettato, ben pensato, ben concluso, ben tutto. La rivelazione gela il sangue e quando qualcosa riesce a farlo è sì a prescindere. (8/10)
Mr. Robot. Stagione 2. Episodio 6.
6. Cosa vogliamo dire a un episodio così controverso? Il quarto d’ora iniziale rasenta il genio puro, con l’uso fuorischema del modello comedy-trip mentale. Il tuffo nella realtà regala scene d’ansietta con Angela e un finale di quelli commoventi. Il problema? Troppa carne al fuoco in un episodio, troppo minestrone che non rende lucidi. (8/10)
Seinfeld. Stagione 5. Episodio 18.
18. Mi è piaciuta la fola del mignolo come si incastra col resto di tutto l’episodio, benino anche George nella sua banalità. Elaine che imita la tizia però fa riderissimo. (7/10)
Son Of Zorn. Stagione 1. Episodio 1.
1. Cosa ho appena visto? Non capisco se sia geniale o troppo assurdo per i miei gusti. Benino, ma era tutta roba vista nei trailer. Resta comunque fatto in maniera paurosa. (7/10)
The Last Ship. Stagione 3. Episodio 13.
13. Nooo, lo sapevo! Era prevedibile la morte del nostro eroe e non fa manco piangere. Conclusione nel quale solo l’onore del capitano viene messo in discussione, in un’americanità che anche no. Peccato, ma mi son comunque gasato. (7/10)
You’re The Worst. Stagione 3. Episodio 3.
3. Bella scena finale, buona costruzione dell’episodio, ma c’è quel filo di banalità alla radice che rovina tutto. Lindsay o accoltella un altro o è inutile, gli amici bah e Edgar dai, basta con ‘ste angosce… Facce ride! Poussey fuori catalogo. (7/10)
Z Nation. Stagione 3. Episodio 1.
1. Era proprio necessario questo film introduttivo inutile dove succede che muoiono un sacco di comparse in scene d’azione ridicole con zombie ridicoli? I drammi morali non potevano evitarli? Una noia mortale, sette giorni per finirlo. (4/10)

Reality
Ink Master. Stagione 8. Episodio 4.
4. Malino il format con la doppia eliminazione senza flash che è una delle cose migliori. Tatuaggi ok, alcuni bomba davvero. (6/10)
Ink Master: Redemption. Stagione 3. Episodio 4.
4. Madò la bionda che nervi anche se manda tutti affanculo. Bene i suoi lavori, la prossima volta meno scena plis. (6/10)

Alla prossima settimana,
Boss

Settimana 326: 05/09 – 11/09

Serie TV
Fear The Walking Dead. Stagione 2. Episodio 10.
10. Il cold open e lo sviluppo dell’episodio fanno schifo, soprattutto nella parte dell’hotel. Casualmente la madre è ancora viva. Benino Chris & Travis, la cui scena finale può divertire e aprire scenari. L’intelligenza dei personaggi resta bassa e ciò è un dispiacere. (6/10)
Mr. Robot. Stagione 2. Episodio 4, 5.
4. Sembra che finalmente sia tornato ad avere un scopo come sviluppo di storyline. Il cold open era da luce negli occhi, gli scacchi finiti in pareggio un filo prevedibili. Il segmento di Portia lo seguo difficilmente. (8/10)
5. Ohh, ben tornato Mr. Robot! Il finale, veloce, repentino e GROSSO esalta nel suo essere breakingbaddiano. La costruzione dell’episodio funziona bene, grazie ad uno scopo finalmente chiaro. Per quel che si può capire. (9/10)
Quarry. Stagione 1. Episodio 1.
1. Il canale è quello di Banshee e l’ho iniziata solo per quello, senza sapere manco di cosa parlasse. Drammone degli anni 70, ritorno dal Vietnam, belle tette e culo, trama meh per sviluppi e approssimazioni. Ci han presentato cosa vogliono, l’unica è vedere come va avanti. (6/10)
Seinfeld. Stagione 5. Episodio 9, 10, 11, 12, 13, 14, 15, 16, 17.
9. No va beh, George al massimo del livello frustrazione. Jerry vs la massaggiatrice è quasi geniale, ma domina Elaine con la fola dei nomi: genio. (6/10)
10. Episodio molto frammentato, costruito bene ma un po’ prevedibile nel finale, soprattutto per il libro sui coffee tables. (7/10)
11. Purtroppo è stato prevedibile il finale, sia per George che per Jerry. Sarà che forse è da qui che tutti han preso esempio? (7/10)
12. C’è una giovanissima tizia del compianto “The Neighbors” e il plot, pur esaltando tutti i vari incastri in maniera esagerata, funziona molto bene. Abbiamo la dimostrazione che Seinfeld funziona anche senza George. (7/10)
13. Dai, la storyline di George non funziona per nulla, anche se il racconto finale funziona. L’agenda di Elaine è uno di quei casi molto intricati. Spingono nel racconto, perdono di credibilità. (6/10)
14. Per una volta la conclusione non è prevedibile e il finale fa ridere a modo Seinfeld. Buono ogni tipo di sviluppo, ma la giacca di George la voglio anche io! (8/10)
15. Dopo l’acquisto della giacca mi aspettavo un finale diverso, ma si sono superati con il finale: il segreto del manichino è geniale nonché continuity! (9/10)
16. Si è un po’ perso Seinfeld senza continuity, George che sembra dar fastidio è idolo. Il resto è onesto mestierare nelle comedy. (7/10)
17. Courtney Cox a caso già inserita nella trama, si ride benino. Kramer finale geniale, pisciare nella doccia è ok. (7/10)
The Last Ship. Stagione 3. Episodio 12.
12. Quanto mi gasa Tex! The Last Ship ci regala l’assalto ad un treno (!!!) e una grandissima dose di americanità con eserciti e affini. In più, qualche lacrimuccia che non fa mai male. Gasatissimo per il finale. (8/10)
You’re The Worst. Stagione 3. Episodio 2.
2. Diciamolo: a noi YTW piace, ma così andiamo proprio benino. Non si ride praticamente mai, a parte Lindsay che va bene. La parte depressa non ha gran fondo, il prendi e molla con la psichiatra (?) è quasi ridicolo, così come l’apertura della lettera tanto per creare drama. Dai eh. (6/10)

Reality
Ink Master. Stagione 8. Episodio 3.
3. Bella flash ma gestione delle squadre da dilettanti. Prova finale con tatuaggetti, vince un tizio con un tatuaggio fatto bene e stop. (6/10)
Ink Master: Redemption. Stagione 3. Episodio 3.
2. Il tizio serio aiuta due casi umani che si superano, quello sulla mano è pazzesco. (7/10)

Alla prossima settimana,
Boss.

Settimana 325: 29/08 – 04/09

Serie TV
Fear The Walking Dead. Stagione 2. Episodio 9.
9. Davvero, nulla da segnalare dai nostri eroi che vivono situazioni già un po’ viste e senza shock particolari. La sbronza al bar è ridicola, così come l’assalto zombie. Non pretendo niente, la sufficienza è di incoraggiamento. (6/10)
Seinfeld. Stagione 5. Episodio 6, 7, 8.
6. Riprendo in mano Seinfeld col tipico episodio che parte da un pretesto e fonda la comicità su di esso. George ed Elaine padroni come sempre, Kramer e le palle a ‘sto giro ha fatto morire. (7/10)
7. Diciamo che essendo un po’ giù di allenamento l’episodio funziona dal punto di vista comico e del plot. Il braccio di George e tutta la trama sullo yogurth divertono bene. (8/10)
8. Forse si è spinto troppo sull’italianità dei barbieri o sul finto dramma teatrale, ma sol George è interessante, anche se il suo fallimento è scontatissimo. (6/10)
The Last Ship. Stagione 3. Episodio 11.
11. Oh, questo episodio sì che ha un po’ di controcazzi. Si chiude la fola di Peng e dei cinesi mentre si apre la nuova frangia americana. Peccato per il giornalista MA È TORNATO TEX SE DIO VUOLE. Ora l’americanità ha bisogno di CONTROCAZZI. (8/10)
The Night Of. Episodio 8.
8. Episodio lungo dieci anni, con il clou sul processo? No. Il clou sull’indagine? No. Il clou sul sistema giudiziario? No. Il clou sul sistema che ti cambia? No. The Night Of chiude come si è dimostrato essere a parte il pilot: né carne, né pesce. Viva Turturro. Ps: prodotto ben fatto, voto standard. (8/10)
You’re The Worst. Stagione 3. Episodio 1.
1. Non male come rientro, si sente il mood del solito You’re The Worst. Lindsay non poteva andare avanti così per molto tempo e ovviamente sbrocca mentre è gestita bene la storia del ti amo. Lasciamo stare i problemi di pisello. (7/10)

Reality
Ink Master. Stagione 8. Episodio 2.
2. Inizia la battaglia e le regole sono anche carine. Il tatuaggio di Tito era qualcosa di inguardabile, ma viene eliminata una che è scarsa anche fuori. Sigla imbarazzante, flash mostruosa. (7/10)
Ink Master: Redemption. Stagione 3. Episodio 2.
2. Tatu Baby è sempre un bel vedere e riesce a completare un tatuaggio senza problemi, l’altro tizio fa ridere ma ce la fa. Format comunque inutilissimo. (7/10)

Alla prossima settimana,
Boss.

Settimana 324: 22/08 – 28/08

Serie TV
BoJack Horseman. Stagione 3. Episodio 6, 7, 8, 9, 10, 11, 12.
6. BoJack decide di trattare il tema dell’aborto sfruttando Sextina Aquafina che mi fa sempre ridere. La caccia all’Oscar si fa interessante, ma vorrei più guizzi. (7/10)
7. Finalmente qualche nodino salta al pettine e la comparsa di Jessica Walter mi ha gasato. Funziona tutto, col solito autolesionismo di BoJack e la carica di Todd. Spero vivamente vinca l’Oscar. (8/10)
8. Si pensa già al post-film di BoJack ma la cosa geniale dell’episodio è la penisola dei labrador unita all’app di Todd, già degeneratissima. Geniale tutto. (7/10)
9. Attenzione a quel no finale secco e deciso da m’ammazzo subito. Episodio che vorremmo vedere sempre di BoJack: dialoghi serrati sensati e scritti bene, contesto nonsense e infarinata di passato. Se continua così direi che ci siamo. (8/10)
10. It’s you! Dialogo finale da applausi a scena aperta, ricomincia la caduta di BoJack. Non mi aspettavo la mancata candidatura all’Oscar, che sia l’inizio della distruzione finale? Princess ha guadagnato un sacco di punti ultimamente. (9/10)
11. Forse qua si è spinto un po’ troppo sull’acceleratore. BoJack ha deciso di spaccarsi ammerda con l’unica che ci capisce qualcosa. I blackout sono un filino ridondanti ed esagerati come pretesto, ma l’incontro con Penny e il finale sbalordiscono per intensità. (9/10)
12. La stagione è finita, con la caduta di BoJack nel tunnel definitivo della solitudine, in un escalation di disperazione costruita al meglio. Ci sarà speranza di redenzione per il suo veleno? Tutti gli altri personaggi raggiungono una situazione in cui c’è un punto d’arrivo e uno di partenza, tutto gestito bene e in character. Manca una scintilla complessivamente, in un verso e nell’altro. Colpito dalla presunta asessualità di Todd, mai visto prima.  (8/10)
Fear The Walking Dead. Stagione 2. Episodio 8.
8. Il ritorno dopo il midseason potrebbe anche funzionare, se non fosse che il palese paragone con Daryl non regge neanche in un altro universo. Nick fa tante cazzate ma sopravvive, arrivando in un posto che finirà sicuramente male. I flashback non aiutano ma stancano. (5/10)
The Last Ship. Stagione 3. Episodio 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10.
4. Mah, l’incursione è proprio da filmaccio d’azione americano, così come i dialoghi della trattativa pompatissimi. L’azione fa dunque pena, inizia a vacillare il mio credo nella serie. Campo minato vedremo. (6/10)
5. Mhh, ok dai. Il campo minato sembra il livello di un videogioco che i nostri risolvono con un po’ di azione americana, un presunto sacrificio e un ricongiungimento da lacrimina. Bene le situazioni fuoriterra, il baciotto finale anche no. Sufficienza perché si può dare di più. (6/10)
6. Va bene dai, elicotteri, nave che spara, un po’ di azione banale e una morte interessante… Poteva andare peggio, ma ci vuole di più. Speriamo che il giappo sia ancora vivo. (7/10)
7. Colpo di scena finale prevedibile e mi dispiace per l’attore che ci stava bene. Sviluppo finalmente su nave con una battaglia che non fa capire nulla. Il giappocinese è scontato che dia una mano, ma il bimbo che esce dalla pancia aumenta dose di realismo lol. (7/10)
8. Abbiamo già un nuovo presidente che fa cambiare le fole politiche in maniera forse non necessaria. Il virus proposto dai cinesi forse non è nulla di originale, ma ci può stare nel disegno complessivo. Inquadramento al futuro. (6/10)
9. Forse ero distratto ma il colpo di stato non mi aspettavo fosse di questa entità. Non ho capito il ruolo del tizio con l’iphone, ma la bionda è già troiah. L’azione navale è molto ok, anche se il CGI è diventato imbarazzante. (7/10)
10. Non male dai la fola dell’arresto e dell’ammutinamento. La situazione politica pro medioevo ora si fa interessante, portebbe prospettarsi un bel finale di stagione, anche se voglio cazzotti. (7/10)
The Night Of. Episodio 7.
7. Ottimo episodio, purtroppo The Night Of ha preso una strada diversa dal pilot e risulta poco convincente nel soddisfare le premesse. La storia è ok e funziona, ma il dualismo prigione/processo emerge in maniera contrastante. Anche gli elementi a favore che fan sembrare innocente Naz fanno capolino pian piano, in maniera poco convinta lasciando all’ultimo episodio il succo della questione. (7/10)

Talk Show
Last Week Tonight With John Oliver. Stagione 3. Episodio 22.
22. Bene John, con le solite tematiche molto americane. Il segmento finale su Trump forse è quello definitivo, spassoso e geniale. (7/10)

Reality
Ink Master. Stagione 8. Episodio 1.
1. Interessante il format e in mezzo al casino si vedono anche dei personaggi e dei tatuaggi interessanti. Molto caotico restando in stile. (7/10)
Ink Master: Redemption. Stagione 3. Episodio 1.
1. Perché continuo a guardare questammerda non lo so, ma l’episodio è carino grazie ai campioni. (7/10)

Musica
Frank Ocean – Blonde (2016)
Bello. Deve ancora maturare il pezzone che rimane infisso nella mente, ma scorre bene nell’ascolto. Ottima produzione e ho paura che mi accompagnerà a lungo.

Alla prossima settimana,
Boss.


Rubriche

Comandamenti
Mai più senza:
- Armadio
Opere d'Arte:
- Scultura alle Selz Soda

TV

Classificone Televisivo 2012/2013
Classificone Televisivo 2013/2014
Classificone Televisivo 2014/2015
Classificone Televisivo 2015/2016

Al momento seguo:
Better Call Saul, Stagione 3
Fargo, Stagione 3
Girls, Stagione 6
Ink Master: Redemption, Stagione 3
Last Week Tonight With John Oliver, Stagione 4
Seinfeld, Stagione 5
Son Of Zorn, Stagione 1
Survivor, Stagione 34 (Game Changers)
The Handsmaid Tale, Stagione 1
The Last Man On Earth, Stagione 3
The Middle, Stagione 8
Z Nation, Stagione 3

Sul Kindle


Douglas Adams - Mostly Harmless


David Simon - Homicide: A Year On The Killing Streets

Musica

Ora sono in fissa con:

Frank Ocean - Blonde (2016)

Best of 2009
Best of 2010
Best of 2011

Visite