Archive for the 'Terra Nova' Category

Settimana 69: 03/10 – 9/10

Serie TV
It’s Always Sunny In Philadelphia
. Stagione 3. Episodi 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10, 11, 12, 13, 14, 15.
4. Rapimento. Livello massimo di demenza in un episodio non esaltante. Spettacolo la citazione di Survivor, il resto scorre via senza lasciare il segno. (8/10)
5. Niente di pirotecnico, ma come degenera la situazione in ogni episodio è qualcosa di sublime. L’ego di Dennis è il TOP. (7/10)
6. Battute sferzanti sui coreani e l’episodio è in linea con i precedenti. Dennis e Dee stanno peggiorando e ciò è un bene. Un plauso a DeVito tutto bagnato. (7/10)
7. Quando torna la fiamma di Charlie a me l’episodio piace a prescindere (per me è un passerone): il tentativo di vendere e il menefreghismo diffuso rendono il tutto gradevole, anche se si può fare di più. (7/10)
8. Bello soprattutto per il fatto che Dee è sempre una pezza da piedi. Al limite dell’assurdo, sfuttano l’idea malata di diventar famosi. (8/10)
9. Non poteva venir fuori niente di meglio dalla voglia di fondare un gruppo rock. Assurdi come sempre, niente da dire sul fatto che Day Man è la mia canzone preferita di semmpre. (8/10)
10. Geniale sotto ogni punto di vista. Tema serial killer, torna il trans e Dee regala emozioni, mentre DeVito è sempre più pazzo e Charlie piglia per il culo L&O. (8/10)
11. Non lo so, ma io mi sono sbergato in due dal ridere. Parenti geniali e un finale col colpo di scena. Dee e Dennis idoli assoluti, quasi quanto il sosia. (8/10)
12. Prima parte di un doppio episodio che vede la gang avere a che fare con la mafia (italiana). Demenza allo stato puro, amore a livelli folli. (9/10)
13. Si chiude con un’assurdità incredibile. Tutto trova un senso e nel finale tutto si risolve al solito modo. Vedere un ex-prete fare il barbone e tirare di coca componendo un musical a suon di colpi su un bidone non ha prezzo. Bel remembering di Dee fatta di crack. (9/10)
14. Ammetto di non aver ben capito il senso della parte di Charlie, ma Dee che mena il segaiolo è da amare. Carina nel complesso la storia, su tutti Jack Bauer. (7/10)
15. Le puntate in cui spuntano fuori vecchi personaggi sono quelle che mi piacciono di più. In questa si vedono le caratteristiche di tutti i personaggi, disegnate e seguite in maniera perfetta. Non vi sono risate a gargarozzo, ma la gioia per gli occhi e le orecchie dura venti minuti. (9/10)
Breaking Bad. Stagione 4 .Episodio 12.
12. Lo ammetto, la stagione ha regalato meno ansia della terza e forse era impossibile fare di più. Nel complesso però non ho mai visto niente di più solido, dove tutto assume un senso nel quadro generale. Lo si capisce quando si prova ansia e agitazione per una scena che definire banale è poco, ma che nel contesto diventa una bomba micidiale da richiedere ossigeno e aria pulita. Apro la finestra ed inizio il conto alla rovescia. (10/10)
How I Met Your Mother. Stagione 7. Episodio 4.
4. Siamo partiti bene. Barney torna a ruleggiare con la ducky tie e regala emozioni in combinazione con il mio stalker Jeff Probst. Viene dato spazio a Robin e questo è un bene mentre Ted è sempre più patetico ma è un bene anche quello. Lanciano anche segnali sul futuro parto di Lily e sale l’hype. (8/10)
Terra Nova. Stagione 1. Episodio 3.
3. Cheppalle. Noia noia noia e prevedibilità. Tutti i punti forti vengono accantonati mentre si sviluppano le trame amoroso-sentimentali della famigliola. Io so già che mi immedesimerò, per questo gradirei molti più dinosauri sgranocchia uomini. Sarà la serie trash dell’autunno. (4/10)
2 Broke Girls. Stagione 1. Episodio 3.
3. Niente di schifoso, anche se alcune battute sono forzatissime e vecchie come il cucco. Il complesso non è male, forse con l’ordine di una stagione intera riusciranno ad amalgamare meglio il tutto. Il nigga sullo sfondo non ha senso. (6/10)
Hart Of Dixie. Stagione 1. Episodio 2.
2. Dopo l’intensissimo pilot ero curioso di sapere come sarebbe proseguita la storia. Non ho mai visto niente di più puccioso: la gente è pucciosa, le feste son pucciose, la regia è pucciosa e le battute sono pucciosisissime e prevedibili. Se non fosse che mi impucciosisco anche io, sarebbe una merda. Nella speranza di vedere la Bilson sempre più zozza, andiamo avanti. (6/10)
Community. Stagione 3. Episodio 3.
3. Puntata non stellare, manca qualcosa che faccia ancora definitivamente scattare la molla. Chang troppo slegato dal gruppo e terzo litigio in tre episodi, non capisco dove vogliano andare a parare. Geniali come al solito le battute, citazioni di Breaking Bad e The Wire e il ritorno di Magnitude. (6/10)
Carnivàle. Stagione 2. Episodi 1, 2.
1. Torno a guardare questa serie per togliermi il chiodo fisso e non avere sempre il tarlo in testa. Non ricordo nulla della prima stagione e per questo il primo episodio, pur denso di avvenimenti, risulta di una noia mortale. Tecnicamente è un capolavoro di fotografia e regia, il resto scorre senza impressionare. (6/10)
2. Finale carino anche se continuo a perdere dei pezzetti. Meno noioso del precedente, voglio qualche sviluppo importante altrimenti rischio di abbioccarmi al solo pensiero di un terzo episodio. Polveroso. (6/10)

Reality
Survivor
. Stagione 23 (South Pacific). Episodio 4.
4. Odio stratosferico per Brandon e amore indiscusso per i costumini. Strategie che avanzano ma che non si esprimono, prova vista e rivista e una redemption più interessante del previsto. Niente di esaltante. (6/10)

Alla prossima settimana,
Boss.

Annunci

Settimana 68: 26/09 – 02/10

Serie TV
Breaking Bad
. Stagione 4. Episodio 11.
11. Lascio sempre passare qualche giorno per evitare di scrivere a caldo le impressioni ed evitare di dire le solite ovvietà. Ma è inevitabile: meraviglia come sempre. Un finale in crescendo che mette ansia (leggera) e che mi trascina in un tunnel di disagio interiore. La risata di Bryan Cranston me la sogno ancora la notte. Ho paura di dover assistere all’ennesima meraviglia in futuro. (9/10)
How I Met Your Mother. Stagione 7. Episodio 3.
3. Decisamente carino anche se le tette di Lily potevano risparmiarsele. La storia di Ted puzza troppo di Ted, mentre Victoria spero torni a comparire in qualche modo. Barney si riscatta tornando awesome e tornando a fare cose inimmaginabili. Speriamo che le ultime parole della puntata non si trasformino in un triangolo amoroso schifoso. (8/10)
2 Broke Girls. Stagione 1. Episodio 2.
2. Carino, anche se la bionda non convince e alcune battute sono di una banalità sconcertante. Qualche sorrisino lo strappa, però così rischia di durar davvero poco visto che non ci sono altri sbocchi oltre il rapporto tra le due. (5/10)
It’s Always Sunny In Philadephia. Stagione 3. Episodi 1, 2, 3.
1. La gang trova un bimbo in un cassonetto e risolve la questione del padre di Charlie in maniera perfetta. Inizio col botto, vedere DeVito fare il barbone non ha prezzo. (8/10)
2. Il sogno del football americano misto ad acidi e tute verdi. Puntata leggermente sotto tono, ma comunque ben fatta e col cast ispirato. (7/10)
3. Spettacolo. Mai in una serie tv avevo visto trattare la morte di un genitore in questo modo. Poi se ci aggiungi il reverendo Camden che ruleggia tutti, ottieni una bomba. (9/10)
Terra Nova. Stagione 1. Episodio 1, 2.
1- 2. Lo dico subito: il potenziale c’è. Nel senso che, tra una cosa e l’altra, hanno tutti gli elementi per sviluppare la trama in ogni direzione. Nel primo doppio episodio hanno scelto la via della banalità e della prevedibilità, sfruttando qualsiasi tipo di trovata collaudata nel passato per andare sul sicuro. Viene voglia di tifare per i dinosauri (anche se forse si dovrebbero chiamare pixelosauri), anche se il cast non è male e l’impianto tecnico nel complesso funziona. (5/10)
Community. Stagione 3. Episodio 2.
2. Questa volta niente di memorabile. Qualche piccolo dettaglio di alto livello ma una trama generale che non mi ha convinto molto. Non male il dualismo tra Chang e Britta, quelli che mi hanno strappato qualche sorriso in più. (6/10)
Hart Of Dixie. Stagione 1. Episodio 1.
1. Non mi aspettavo niente di esaltante (in realtà mi aspettavo la Bilson in versione molto più zozza, ma va beh) e sono rimasto anche fin troppo soddisfatto. Soffre i difetti di molti pilot (spiegoni e trovate inverosimili) ma la base per un lavoro scacciapensieri c’è tutta, speriamo non lo farciscano di cavolate (e che facciano gli sporcaccioni un po’ di più). (6/10)

Reality
Survivor
. Stagione 23 (South Pacific). Episodio 3.
3. Puntata noiosetta anche se la prova è stata figa. Carina anche la mia prima sfida alla redemption, che salva la scassaminchia. Per il resto Cochran si salva ancora a spese di uno sbarellato Papa Bear, che finge di avere l’immunità, vota a caso e se ne va. Note a margine: Coach è un leader mitico, Ozzy spiffera il suo segreto e Mikaela è bona. (6/10)

Alla prossima settimana,
Boss.


Rubriche

Comandamenti
Mai più senza:
- Armadio
Opere d'Arte:
- Scultura alle Selz Soda

TV

Classificone Televisivo 2012/2013
Classificone Televisivo 2013/2014
Classificone Televisivo 2014/2015
Classificone Televisivo 2015/2016

Al momento seguo:
Better Call Saul, Stagione 3
Fargo, Stagione 3
Girls, Stagione 6
Ink Master: Redemption, Stagione 3
Last Week Tonight With John Oliver, Stagione 4
Seinfeld, Stagione 5
Son Of Zorn, Stagione 1
Survivor, Stagione 34 (Game Changers)
The Handsmaid Tale, Stagione 1
The Last Man On Earth, Stagione 3
The Middle, Stagione 8
Z Nation, Stagione 3

Sul Kindle


Douglas Adams - Mostly Harmless


David Simon - Homicide: A Year On The Killing Streets

Musica

Ora sono in fissa con:

Frank Ocean - Blonde (2016)

Best of 2009
Best of 2010
Best of 2011

Visite