Archive for the 'Seinfeld' Category

Settimana 399: 29/01 – 04/02

Serie TV
Altered Carbon. Stagione 1. Episodio 1.
1. Storia grossa, odore di Blade Runner, c’è un plot e moltissima carne al fuoco. Mi è piaciuto e mi ha incuriosito, ma dato l’hype mi aspettavo qualcosa di più esplosivo. (8/10)
American Crime Story: The Assassination Of Gianni Versace. Stagione 2. Episodio 3.
3. Meh, inquietante Andrew pazzoide furioso ma l’inquadramento del personaggio non so quanto possa valere. C’è una cosa da dire: cosa raccontano ora?. (7/10)
Seinfeld. Stagione 9. Episodio 17, 18, 19, 20, 21, 22, 23, 24.
17. Niente di esaltante, la fola dei furti. (6/10)
18. Finale imbarazzante. Chissà cosa è successo alla crew, un calo prorompente di idee e senso. (6/10)
19. Dai benino, ma solo grazie ai soprannomi di George. (7/10)
20. Per lo meno è originale. Quando spunta Vandelay mi piscio addosso. (7/10)
21-22. Raccolta di clip. Bei ricordi, un po’ di tempo sprecato e ora sotto col famoso finale. (6/10)
23-24. Eccolo. Ho visto. Cosa cacchio è successo? Un piacere rivedere tutte le guest, ma gli è stato dato TROPPO SPAZIOOO. Non c’è il saluto alla gang, ma una carrellata di cose inutili. Mah, scelta decisamente bizzarra. (5/10)

Talk Show
Comedians In Cars Getting Coffee. Stagione 1. Episodio 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9 ,10. Stagione 2. Episodio 1, 2, 3, 4.
1. Cos’è che mangia Larry David? Me lo aspettavo più inculento. (7/10)
2. Gervais che si caga addosso, tanto tempo in cut inutili ma format ok. (7/10)
3. Amico di Jerry, forte. (7/10)
4. Ok Alec, non ho ben capito il tema ma lui impeccabile. (7/10)
5. Non ho capito chi fosse, nulla da segnalare. (7/10)
6. Il migliore fin’ora o per lo meno il più divertente. (7/10)
7. Meh, il tipo non così divertente tutto sommato. (6/10)
8. Diciamo che quando arriva Mario si accelera e si aumenta il livello. (8/10)
9. Mel Brooks che mangia come un vecchione m’ha colpito. Episodio divertente e storico. OK. (8/10)
10. Michael Richards pazzesco e toccante. (10/10)
1. Me la aspettavo molto più antipatica, e invece. (8/10)
2. Beh, David Letterman. Nulla da dire. (8/10)
3. Cliché francesi messi giù da dio. Si ridacchia, il tizio deve essere forte. (8/10)
4. Un monumento, difficile da comprendere ma respect. (7/10)

Reality
Ink Master. Stagione 10. Episodio 4.
4. Bella flash e tutto sommato prova interessante con tatuaggi anche riusciti. Sembra siano poche anche le polemichette. (7/10)

Alla prossima settimana,
Boss.

Annunci

Settimana 398: 22/01 – 28/01

Serie TV
American Crime Story: The Assassination Of Gianni Versace. Stagione 2. Episodio 2.
2. Il percorso temporale non mi ispira. La ricostruzione dei fatti andrebbe indagata. Manca di mordente. (7/10)
Seinfeld. Stagione 8. Episodio 9, 10, 11, 12, 13, 14, 15, 16, 17, 18, 19, 20, 21, 22. Stagione 9. Episodio 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10, 11, 12, 13, 14, 15, 16.
9. Sarebbe stato bello vedere George intelligente più a lungo, ma è andata in maniera prevedibile. Piacevole rivedere l’avvocato e Letterman nel finale. (7/10)
10. Prevedibile in tutto il suo sviluppo (lasciando perdere Kramer cane), ma ragazzi… la storia di George è da oscar. (7/10)
11. Ancora niente di stellare, solito plot nel quale tutti rotolano. (7/10)
12. Quando esagerano con i deliri di George io son sempre contento… Molto contento. Complimenti alla moglie di Milos, Elaine prevedibile. (8/10)
13. La fola che i genitori di Jerry credono sia povero mi fa morire. Geniale anche il solito rapporto con i genitori nella solita salsa. (8/10)
14. La virata su Peterman noioso non regge, così come il prevedibile Jerry con la ragazza perfetta… Dai eh. (6/10)
15. Bello questo! Geniale la segreteria di George, Suz, Kramer… Solo il pollicione non mi ha convinto! (8/10)
16. Dai carino e per una volta vince la storyline di Jerry. (7/10)
17. Meh, Elaine col film è prevedibile, così come l’incastro tra i cubani e i vecchi (ridondante): passetto falso. (6/10)
18. Io vorrei uno show solo con il capo di George. Episodio folle, esagerato, che funziona. (8/10)
19. Episodio incastrato malino ma funziona bene, Non è il massimo, ma funziona bene, l’ho già detto? (8/10)
20. George che si vuol fare licenziare. (8/10)
21. Episodio non preparatorio al finale, ma il lavoro di George NON PUÒ CAMBIAREE. (7/10)
22. Finale apprezzabile per il giro di ruota, ma niente di memorabile… Anzi. (7/10)
1. Meh, ‘sta fola di George finto handicappato e di Kramer che si cosparge di burro anche no. Un piacere rivedere Bania. (6/10)
2. Lofi. Regge George e il finale velocizzato, il resto è fuffa da fillerone con poche idee. (6/10)
3. Ohh, questo sì. Tutti i plot funzionano bene e divertono, per una volta pure quello di Kramer. Jerry con i sentimenti poteva durare di più. (8/10)
4. Meh, George che fa sesso col cibo mi ha fatto ridere. Il resto è assurdo ma passabile… Il sangue nella macchina… (7/10)
5. Bene Kramer e l’incastro col furgone. Il complotto della posta ha senso. (7/10)
6. Drogano la tizia per giocare ai giochi e Kramer completamente senza senso. Credo sia il più brutto di sempre. (5/10)
7. Questo, nella sua assurdità, mi è piaciuto e mi ha fatto ridere bene. Stagione strana. La foto di George. (8/10)
8. Non è eccelso, ma la costruzione sembra avanti e scritta bene. Il finale con l’incontro tra i nostri Jerry e Kramer era da awwww. (9/10)
9. Meh, prevedibile tutto lo sviluppo ma gradevole nel suo insieme la fola dei germi. (7/10)
10. Kramer in sciopero da 12 anni poteva essere gestito meglio. Festivus idea carina, ma mi manca il vecchio capo degli Yankee. (6/10)
11. Viaggio in auto di Kramer da incorniciare. Delirio di George over the top. (7/10)
12. Vicino al finale ecco ancora Jerry che si veste da scemo. Carino tutto l’impianto, anche se l’esplosione del portafoglio di George era prevedibile. (7/10)
13. MEH, la tizia uguale a Jerry, Kramer che non parla e la comica rivale che non fa ridere per nulla. Salvo solo Peterman ed Elaine. (6/10)
14. Bene tutti, solo Elaine con il povero fatica a divertire appieno. (7/10)
15. Meh, la Florida poteva darci di più. Sufficiente il resto, soprattutto George. (6/10)
16. Meh, davvero nulla da segnalare. Kramer con la finta Gonorrea. (6/10)

Reality
Ink Master. Stagione 10. Episodio 3.
3. Meh, dalle stelle alle stalle. Giudizio dei coach che tatuano e decidono anche no, tatuaggi brutti MOLTI. (6/10)

Alla prossima settimana,
Boss.

Settimana 397: 15/01 – 21/01

Serie TV
American Crime Story: The Assassination Of Gianni Versace. Stagione 2. Episodio 1.
1. Debutto molto colorato e strano. Personaggi e attori ok, ma non sono convinto la storia sia così esaltante come OJ. Penelope Cruz e Ricky Martin OK. (7/10)
Manhunt: Unabomber. Episodio 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8.
1. Storia agghiacciante, molto romanzata nella rappresentazione. Ma se è andata così, come non gradire? HYPE. (8/10)
2. Beh, si resta sulla falsa riga del precedente. Le rivelazioni sono cinematografiche ma con poco carisma, il parallelismo con il presente un filo fuori luogo, la storia è interessantissima. Perché continua a piacermi? (8/10)
3. Meeh, a parte i bei dialoghi tra i due e l’appassionante indagine, il mood è sempre lo stesso: tizio che si gioca tutto per rivoluzionare e dimostrare e proprie capacità. La mettiamo giù meglio? (7/10)
4. Ok, qui si torna a salire in termini di sviluppo dell’indagine. La moglie gelosa, la cattiveria post-fallimento sono cliché che nella vita vera possono anche essere possibili, ma in tv vanno messi giù meglio. Salvo il finale, immaginando sia plausibile. (8/10)
5. Meh, bello sviluppo se non fosse per la follia dell’agente che fa terra bruciata, come prevedibilissimo. Il fatto di averlo messo in quel posto all’unica che l’ha cagato è l’unica cosa degna di nota. (7/10)
6. Episodio sicuramente tosto e gradevole. Manca il protagonista e il dramma di unabomber è comprensibile. Bravone all’attore. (9/10)
7. La cattura messa giù bene. Il finale non mi convince, con l’uomo solo genio non cagato da nessuno. Se è davvero storia vera peccato e amarezza. (8/10)
8. Finale ben scritto, aperto per Fitzgerald, toccante nella fine di Unabomber. Una storia interessante, dal punto di vista seriale messa giù con tanti cliché. (7/10)
Seinfeld. Stagione 8. Episodio 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8.
1. Ritorno con i soliti ritmi. Cambiamento in vista per Elaine, solito George, solito Jerry, solito Kramer. In poche parole ok. (7/10)
2. Un po’ di spazio a Newman, il resto passa inosservato. Potevano spingere di più su Kramer innamorato. (7/10)
3. Dai, almeno l’idea è carina. Ps: io con una così con le manone mi ci sposo subito. (8/10)
4. La mossa di Elaine che balla è qualcosa di meraviglioso. MERAVIGLIOSO. MERAVIGLIOSOOOOO. (8/10)
5. Simpatico e carino dai, ma nulla di esaltante la storyline di Elaine con i dottori. (7/10)
6. Episodio che merita solo per l’incastro finale che funziona bene. In realtà si incastra bene tutto e il padre di George assume senso. (8/10)
7. Assurdo e fuori contesto, questo non mi ha fatto ridere anche se c’è un po’ di continuity. (6/10)
8. Carino lo scambio di personalità tra Jerry e Kramer, così come Peterman in Myanmar. Viva anche George con le sue tecniche. (8/10)
The Last Man On Earth. Stagione 4. Episodio 10.
10. Un plot che ha senso e non esagera, in più fa anche schifo. Succede qualcosa di assurdo. Mi va bene. (8/10)
The Middle. Stagione 9. Episodio 13.
13. Leslie-Axl prevedibili nel finale, Sue e il muro carino. Episodio che si regge sul reverend TIMTOM, altrimenti solito episodio transitorio che non serve nella stagione finale. (7/10)
Top Of The Lake: China Girl. Stagione 2. Episodio 1, 2, 3, 4, 5, 6.
1. Episodio molto buono. Presentati i personaggi, agganci col passato (da riguardare) e mood mantenuto. Caso interessante, come si incastreranno i vari dati? (7/10)
2. Questo mi è piaciuto: toccante l’incontro madre-figlia e messo giù bene. Il caso va avanti pianino e l’atmosfera regge. (8/10)
3. Cazzarola che finale. Così ben riuscito che ottimo, ma forse un po’ troppo. Fosse stato scritto leggermente meglio, con personaggi meno oscuri (non c’è uno a posto) sarebbe stato riuscitissimo. (8/10)
4. Episodio molto solido anche questo, l’attacco al naso fa ridere il giusto, l’indagine si stringe anche per casualità e la fola della prostituzione è esagerata ma in un qualche modo funziona. (8/10)
5. Meeh, soliti dialoghini, il caso che ha una strada ma viene accantonato per non si sa quali motivi, anzi, sembra non serva a nulla. Finale prevedibile e Puss ha rotto i coglioni anche in questo. Finale ovvio. (6/10)
6. Meh, si giunge alla conclusione. Poteva essere esplosivo e invece chiude il cerchio lasciano aperte varie cosine. Elizabeth Moss vale la pena sempre. (7/10)

Reality
Ink Master. Stagione 10. Episodio 2.
2. Flash challenge sempre meglio. DJ non mollare col tuo caratterino. (7/10)

Alla prossima settimana,
Boss.

Settimana 377: 28/08 – 03/09

Serie TV
Game Of Thrones. Stagione 7. Episodio 7.
7. Dai, non si può dir niente a un robo dove accadono così tante cose e col finale che gasa. A parte qualche momento morto, rimanendo nel mood turbo della stagione, succede quello che ci si poteva aspettare. Bene. Nessuna scena sconvolgente. (8/10)
Preacher. Stagione 2. Episodio 11.
11. C’è del passato ma tanto sali e scendi, soprattutto col Santo ritornato a caso. Leggermente sconnesso ed ora senza più un obiettivo ben definito, il plot è diventato il tutto. (7/10)
Room 104. Stagione 1. Episodio 6.
6. Episodio con poco succo e meno senso compiuto, ma poi spunta Sarah Hay e diventa una perla definitiva senza precedenti. (8/10)
Seinfeld. Stagione 7. Episodio 10, 11, 12, 13, 14, 15, 16, 17, 18, 19, 20, 21, 22, 23, 24.
10. Incastri che funzionano bene, soprattutto grazie alla pazzia latente di George. È tutto banalotto ma funziona, bene Elaine che fa vedere qualcosa. (8/10)
11. Carino dai, la storia del pane è tipicamente Georgesca, ma il cavallo che scoreggia anche no. Benissimo Elaine HOT AND HEAVY. (7/10)
12. TETTEH. Episodio simpatico grazie al capo di GEORGE personaggio FOLLE e GENIALE. Il resto sono tette, bene così. (7/10)
13. Carine le storyline, niente di memorabile. No ok, sherzavo: SEVEN COME NOME. (7/10)
14-15. Episodio doppio con George che domina e i genitori di Jerry che mi fan morire. Ancora molto artefatto, ma il cazzotto di Susan potrebbe aprire scenari interessanti. (7/10)
16. Dai, si sapeva già restare lo status quo, quindi benino. Si ride però. (7/10)
17. Poteva andare peggio. La bambola fa ridere, ma Susan è ancora lì… Serve una svolta! Jerry con quella tizia prevedibile tutto. (7/10)
18. Mhh, non è che mi abbia appassionato la fola del sorto o del chissenefrega della giacca. Passo falso, mood sempre ok però. (6/10)
19. Altro piccolo passetto falso, carino solo Jerry che viene demacolinizzato… Il resto è tiratissimo. (6/10)
20. No va beh, il capo di George con così tanto spazio a disposizione è il massimo. Kramer per una volta protagonista con un senso, tizia bionda figona, ok il plot. (7/10)
21-22. Ma l’ansia per quelle mazze da golf? George e la sua parabola di pazzia mi ha ucciso, coppia di episodi sicuramente aggressiva e tutto sommato ben riuscita. (7/10)
23. Che ridere George che non si vuole sposare mi uccide sempre. Kramer ok, Jerry & Elaine in combinazione fanno paura. (8/10)
24. Forse un po’ troppo esagerato far finire così la bella storyline di George che non vuole sposarsi. Il resto è filler bello e buono. (5/10)
The Last Ship. Stagione 4. Episodio 3.
3. Sappiamo non essere un capolavoro, ma così si tira le sfighe da solo. Benino la reunion, anche se casualissima, l’unico momento TOP è TOM che dà della puttana alla tizia. Sparatorie senza senso. (6/10)

Reality
Ink Master. Stagione 9. Episodio 12.
12. Ascelle folli, bravi tutti, via DENTE NERO. Bubba e Dj ora rischiano. (7/10)

Alla prossima settimana,
Boss.


Mi trovate anche qui

Sul Kindle


Ann Leckie – Ancillary Justice


David Simon – Homicide: A Year On The Killing Streets

Archivio

Visite

Annunci