Archive for the 'Quarry' Category

Settimana 326: 05/09 – 11/09

Serie TV
Fear The Walking Dead. Stagione 2. Episodio 10.
10. Il cold open e lo sviluppo dell’episodio fanno schifo, soprattutto nella parte dell’hotel. Casualmente la madre è ancora viva. Benino Chris & Travis, la cui scena finale può divertire e aprire scenari. L’intelligenza dei personaggi resta bassa e ciò è un dispiacere. (6/10)
Mr. Robot. Stagione 2. Episodio 4, 5.
4. Sembra che finalmente sia tornato ad avere un scopo come sviluppo di storyline. Il cold open era da luce negli occhi, gli scacchi finiti in pareggio un filo prevedibili. Il segmento di Portia lo seguo difficilmente. (8/10)
5. Ohh, ben tornato Mr. Robot! Il finale, veloce, repentino e GROSSO esalta nel suo essere breakingbaddiano. La costruzione dell’episodio funziona bene, grazie ad uno scopo finalmente chiaro. Per quel che si può capire. (9/10)
Quarry. Stagione 1. Episodio 1.
1. Il canale è quello di Banshee e l’ho iniziata solo per quello, senza sapere manco di cosa parlasse. Drammone degli anni 70, ritorno dal Vietnam, belle tette e culo, trama meh per sviluppi e approssimazioni. Ci han presentato cosa vogliono, l’unica è vedere come va avanti. (6/10)
Seinfeld. Stagione 5. Episodio 9, 10, 11, 12, 13, 14, 15, 16, 17.
9. No va beh, George al massimo del livello frustrazione. Jerry vs la massaggiatrice è quasi geniale, ma domina Elaine con la fola dei nomi: genio. (6/10)
10. Episodio molto frammentato, costruito bene ma un po’ prevedibile nel finale, soprattutto per il libro sui coffee tables. (7/10)
11. Purtroppo è stato prevedibile il finale, sia per George che per Jerry. Sarà che forse è da qui che tutti han preso esempio? (7/10)
12. C’è una giovanissima tizia del compianto “The Neighbors” e il plot, pur esaltando tutti i vari incastri in maniera esagerata, funziona molto bene. Abbiamo la dimostrazione che Seinfeld funziona anche senza George. (7/10)
13. Dai, la storyline di George non funziona per nulla, anche se il racconto finale funziona. L’agenda di Elaine è uno di quei casi molto intricati. Spingono nel racconto, perdono di credibilità. (6/10)
14. Per una volta la conclusione non è prevedibile e il finale fa ridere a modo Seinfeld. Buono ogni tipo di sviluppo, ma la giacca di George la voglio anche io! (8/10)
15. Dopo l’acquisto della giacca mi aspettavo un finale diverso, ma si sono superati con il finale: il segreto del manichino è geniale nonché continuity! (9/10)
16. Si è un po’ perso Seinfeld senza continuity, George che sembra dar fastidio è idolo. Il resto è onesto mestierare nelle comedy. (7/10)
17. Courtney Cox a caso già inserita nella trama, si ride benino. Kramer finale geniale, pisciare nella doccia è ok. (7/10)
The Last Ship. Stagione 3. Episodio 12.
12. Quanto mi gasa Tex! The Last Ship ci regala l’assalto ad un treno (!!!) e una grandissima dose di americanità con eserciti e affini. In più, qualche lacrimuccia che non fa mai male. Gasatissimo per il finale. (8/10)
You’re The Worst. Stagione 3. Episodio 2.
2. Diciamolo: a noi YTW piace, ma così andiamo proprio benino. Non si ride praticamente mai, a parte Lindsay che va bene. La parte depressa non ha gran fondo, il prendi e molla con la psichiatra (?) è quasi ridicolo, così come l’apertura della lettera tanto per creare drama. Dai eh. (6/10)

Reality
Ink Master. Stagione 8. Episodio 3.
3. Bella flash ma gestione delle squadre da dilettanti. Prova finale con tatuaggetti, vince un tizio con un tatuaggio fatto bene e stop. (6/10)
Ink Master: Redemption. Stagione 3. Episodio 3.
2. Il tizio serio aiuta due casi umani che si superano, quello sulla mano è pazzesco. (7/10)

Alla prossima settimana,
Boss.

Annunci

Mi trovate anche qui

Sul Kindle


Ann Leckie – Ancillary Justice


David Simon – Homicide: A Year On The Killing Streets

Archivio

Visite

Annunci