Archive for the 'Orphan Black' Category

Settimana 375: 14/08 – 20/08

Serie TV
Game Of Thrones. Stagione 7. Episodio 5.
5. Son gasato! Torna a spuntare a casissimo il bastardo di Robert, il gruppo vacanze a caso va dall’altra parte e li vorrei di là per sempre. A sud cose varie e si sorride anche. Il drago sta bene. (7/10)
I’m Dying Up Here. Stagione 1. Episodio 10.
10. Se la chiudessero qua non sarebbe neanche un finale orribile. I cerchi si chiudono quasi tutti, si sorride anche. Spiace solo per Billy che ce la fa. (8/10)
Orphan Black. Stagione 5. Episodio 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10.
1. (6/10)
2. Solito episodio: gente che scappa, cloni a go-go, misteri che chissene e Kira proteggere Kira. Che finalmente dice “m’avete rotto il cazzo”. (6/10)
3. Meh, Alison è la mia prefe in assoluto ma episodio che sa di filler. Mhh. (6/10)
4. Meh, colpi di scena? Ritorno di ogni personaggio già visto che ha uno scopo non chiaro? Boh, per me è confusione. La fola di Cosima e dell’uomo della foresta anche no. (6/10)
5. Si è capito qualcosa, poteva andare peggio. Ma ‘sta fola con Kira BASTAAAA. (6/10)
6. Beh dai, vena comica di Krystal molto ok, cattivoni ne restano meno, il piano finale sembra esserci: forse da qui alla fine ci capisco qualcosa. (7/10)
7. Merda che schifo la scena dell’occhio. Solito episodio che fa passi avanti. Rachel sbronza alla pari di Alison cambiata. (7/10)
8. Finale colpo di scena con poco phatos, resto dell’episodio sembra tentativo di lacrime. Si può fare meglio. (7/10)
9. Si rompono le acque durante una trasfusione seguita da un taglio vene: ah, Helena. Né carne nè pesce la somma di tutto. (7/10)
10. Finale ok, non sono riusciti a farmi piangere. La riunione con le sorelle doveva essere più ampia, ma tutto funziona ed è ok. Ci mancheranno tutte queste Tatiana Maslany. (7/10)
Preacher. Stagione 2. Episodio 9.
9. Primo affondo di Herr, ma bene l’approfondimento anche se c’è troppa staticità. (8/10)
Room 104. Stagione 1. Episodio 4.
4. Un po’ noioso. Anzi, senza po’. Buon comparto recitativo ma sembra più che altro un pezzo di tearo. (6/10)
The Americans. Stagione 5. Episodio 1, 2, 3, 4
1. Come al solito fatico a connettere i pezzi, ma che roba ragazzi. Tensione a caso per dieci minuti di scavo buca. Colpo di scena finale da matti, costruzione delle nuove situazioni madò, sempre perfette. Altra vita, altro figlio e via che si va. Non mi esalta Misha, ad ora. (8/10)
2. Come gestiscono il rapporto con la figliuola è inquietante ma fatto da dio. Bene il plotting, di Oleg fottesega. Dai, han tirato il frenino. (7/10)
3. Povero cristo, schiena spezzata. Carino il plot sugli insetti e l’incastro con Paige. Bene tutto, ma… MARTHA <3 (8/10)
4. Prima missione involontaria di Paige. Henry è cambiato. Stan-Oleg ok ma non okeissimo, episodio di passaggio. (7/10)

Talk Show
Last Week Tonight With John Oliver. Stagione 4. Episodio 21.
21. Prevedibile la fisarmonica finale, ma interessante argomento su uno dei miei idoli.(8/10)

Reality
Ink Master. Stagione 9. Episodio 10.
10. Ciao brocchi! Bellissima flash, ritratti sempre emozionanti nello schifo, PECK CON L’INFARTO. (8/10)

Alla prossima settimana,
Boss.

Annunci

Settimana 369: 03/07 – 09/07

Serie TV
Band Of Brothers. Episodio 4, 5, 6.
4. Bull <3. Prima sconfitta, numeri impressionanti. Commosso. (9/10)
5. Che roba Winter e Demian Lewis. Che roba la Easy company. Che roba Bastogne. (9/10)
6. Bastogne. Il medico. Eugene. La storia vera. Il freddo. Band Of Brothers. (10/10)
7. SPIERS. LE FOY. (10/10)
8. WINTERS. Il punto di vista di un soldato alla volta che magari chissene fa effetto. (9/10)
9. Pazzesco. Qui si fa la storia. (10/10)
10. Grandpa, were you a hero in the war? No, but I served in a company of heroes. (10/10)
Horace And Pete. Stagione 1. Episodio 6.
6. Che amarezza, povero Pete. (8/10)
I’m Dying Up Here. Stagione 1. Episodio 5.
5. La spezzata di Cassie è da oscar visto che ufficialmente odio Billy. Il resto funziona, con i piccoletti e il nigga che sgasano. Episodio solido, da qua a dire che sia imperdibile ce ne passa però. (8/10)
Orphan Black. Stagione 5. Episodio 1.
1. Ma secondo voi, ci ho capito/mi ricordavo qualcosa? No, a parte la bravura e la bellezza di Tatiana Maslany. (6/10)
Preacher. Stagione 2. Episodio 3.
3. Sembra presentino gente, ma l’episodio è un filino sconclusionato, anche se questa nuova intro è perfettamente azzeccata. (7/10)

Talk Show
Last Week Tonight With John Oliver. Stagione 4. Episodio 18.
18. Quando caga segmenti comici di quel tipo è pazzesco: OKEYONEONE.(10/10)

Documentari
Nazi Megastructures. Serie 1. Episodio 5, 6. Serie 2. Episodio 1, 2, 3, 4.
5. Dai, sempre in ritardo con le idee geniali? Pazzesco, ma la storia non sarebbe cambiata. (7/10)
6. Meh, ok le mega strutture di Berlino, ma la cavalcata dei russi non mi ha tanto gasato. (7/10)
1. Meh, carina la ricostruzione dell’attentato. (7/10)
2. Più guardo questo e più sembra che Hitler non ci capisca una cippa. Volevamo più mega navi. (7/10)
3. Himmler pezzo demmerda. Impressionante cinismo, sbagliato tutto anche lui qua. (7/10)
4. V1 molto più lofi che i V2, infatti servono a poco, anche se funzionano abbastanza. Lo sbarco ha davvero cambiato tutto. (7/10)

Alla prossima settimana,
Boss.

Settimana 317: 04/07 – 10/07

Serie TV
Ófærð. Stagione 1. Episodio 1, 2, 3, 4, 5, 6.
1. Islanda. Neve. Tronco. Indagine. La serie parte con un incidente nel passato, un poliziotto dalla vita incasinata e tanti paesaggi. La trama sembra proprio alla Forbrydelsen, personaggi cupi, paesaggi morti, omicidio e interessi di vario tipo. Qualche cliché non fa aumentare il voto, ma la fotografia è d’oro. (8/10)
2. Ancora atmosfere innevate. Il tipo scappa di galera prevedibile, tutto il resto del casino avviene nello stesso momento ma è bello così. Tanta oscurità anche nei meandri familiari che pian piano si sciolgono. (8/10)
3. Lento come piace a me, dettagli ovunque e un indagine che palesemente vuol mostrare sempre quello che non è. Prende spazio l’incendio, un twist prevedibilino cambia il corso del mistero. (7/10)
4. Beh, episodio tosto con anche momentino lacrima riguardo all’ustionato, finale bombone esagerato della serie uniamo sfiga alla sfiga. Bene l’indagine, con tanti personaggi strambi incastrati tra loro. (8/10)
5. Episodio intenso capace di conservare il ritmo lento. Ho paura per la ragazzina, la morte prevedibile del tizio scatena giusto un evento tranquillo che scalda la neve. (8/10)
6. I minuti finali fanno risvegliare da un episodio difficile per via degli incastri di nomi e situazioni. Bisogna essere attenti per capire il districarsi della trama, ma l’opera presenta solidità e punti di analisi importanti. (8/10)
Orphan Black. Stagione 4. Episodio 6, 7, 8, 9, 10.
6. Ecco che a caso parte il colpo di scena col finalone drama da season finale. I plot hole sembrano essere tanti, ma il passato di Beth vale sicuramente il prezzo della visione. Ora dateci Krystal regular (LOL) e un villain semplice. (8/10)
7. Episodio che ci regala una Tatiana arrapata che va bene e che scoperchia Delphine viva. La storyline di base si riassesta, con Alison solita parte comica. Benino. (6/10)
8. Dai va bene, non c’è tanta ansietta perché si sa che si aggiusta tutto, ma il cambio di alleanze le idee e le location funzionano. Se ne va un personaggio inutile. (7/10)
9. Delphine! Helena con arco e frecce! Donnie idolo. Bel finale, ma episodio noiosetto in stile Orphan Black, che realizzo solo ora avere troppa poca azione. Troppo poca. (7/10)
10. Il finale vede la risoluzione dei casi di stagione, rispunta Delphine, viene inquadrato il nuovo villain e le tematiche per l’ultima stagione, che mi ricorda Utopia. Ci si diverte a vedere la Maslany combattere contro sé stessa. (8/10)
Preacher. Stagione 1. Episodio 6.
6. Miglior episodio della stagione dove ogni storia acquista un senso e non annoia. La rivelazione di Genesis arriva al momento giusto, colorata dalla lotta nel motel. I pensieri sul potere accompagnati dal bel dialogo finale con faccia da culo (e il colpo di scena) sono ok. Anche Tulip Cassidy ci stanno: bel lavoro. (8/10)
Voltron: Legendary Defender. Stagione 1. Episodio 9, 10, 11.
9. Plot carino, iper prevedibile e dal finale col tentativo di lacrima. Poteva essere gestita meglio la suspance. (6/10)
10. Mhh, ok, il colpo di scena fa sembrare la serie grande, ma stenta a sbocciare causa nemici stupidi e senza mira, trovate tecnologiche improbabili e basi penetrabili a caso. (7/10)
11. Bel battaglione finale, qualche mistero aggiunto per gasare in vista della stagione due. Vogliamo più botte e più Voltron, con una bella storiona di base… Avanti così. (8/10)
Wayward Pines. Stagione 2. Episodio 7.
7. Il finale mi è piaciuto grazie alla morte di quella sema in carrozzina! La lentezza e la schifosità dei dialoghi fanno da contraltare alla simpatica rappresentazione del viaggio di 2000 anni. Nell’imbarazzo totale non mi sono abbioccato. (6/10)

Musica
Father John Misty – I Love You, Honeybear (2015)
Ohh, questo gruppo metal mi è piaciuto molto, soprattutto grazie alla voce melodica della cantante. Bored in the USA mi ha fatto sorridere come si sente dall’audio, belle le schitarrate folk e interessante l’uso del triangolo.

Alla prossima settimana,
Boss.

Settimana 316: 27/06 – 03/07

Serie TV
Game Of Thrones. Stagione 6. Episodio 10.
10. Va bene, cosa possiamo volere di più. Bomba immensa e Cersei ok, Jon e le sue origini nonché King In The North, i draghi che arrivano, Varys che viaggia alla velocità del vento, Arya e la vendetta… Un sacco di confusione per qualcosa. Stona solo la velocità degli eventi. (9/10)
Orphan Black. Stagione 4. Episodio 1, 2, 3, 4, 5.
1. Ecco tornati al manifesto di Tatiana Maslany! La quarta stagione inizia con un inaspettato e intrigato tuffo nel passato che necessita dell’andare a leggersi qualcosina. Fila tutto liscio, funziona, e ci si gasa per il proseguio avendo ottenuto tasselli importanti. (8/10)
2. L’intreccio col passato si fa leggermente complicato, ma funziona e fa passare in secondo piano le varie casualità. La storia è un bell’intrigo e Tatiana gnocca forte. Si stanno gettando le basi. (7/10)
3. Noiosettino diciamolo: la storia si aderisce sul guardare i filmati della vecchia Beth, sul bego nella guancia e su qualche wtf di vecchie conoscenze. Bene Alison, sempre spassosa. (6/10)
4. Incastri di storie, passato, cloni a go-go, non un deciso punto di arrivo. Il mood dell’inizio stagione si sta perdendo e l’eccessiva intricatura della trama fa un po’ perdere il filo. Tatiana in grado di tenere altissima l’attenzione. (6/10)
5. Finiamo nell’istituto magico dei bambini per vedere lo show della bionda (BONA TATIANA, BONA) con Paul, mentre fuori Sarah e le sue menate con Felix. Avrà ragione lei, scommettiamo? Bacio finale no comment. (6/10)
Preacher. Stagione 1. Episodio 5.
5. Cold open da professionisti, tizi dall’alto che parlano con Preacher (potevano parlarci subito), si scopre che Tulip è la ex e il potere sembra non funzionare col pelato. Un po’ poco. (6/10)
Silicon Valley. Stagione 3. Episodio 10.
10. Oh, non ci si può lamentare per un episodio finale così, ma ho trovato un’eccessiva velocità degli eventi: utenti comprati, sgamata, probabile vendita no, tutto a rotoli, compra con colpo di scena, siamo da capo con un’altra cosa. Un po’ troppo inidirizzato. Potenziale futuro. (7/10)
Voltron: Legendary Defender. Stagione 1. Episodio 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8.
1. Il primo episodio è un pippone incredibile che serve a presentare l’ambiente, recuperare i leoni e inquadrare il nemico. I ricordi sono tanti, le battute anche carine, seppur sembra paese il tentativo di imitare l’anime. Un’ora e dieci È TROPPO. (6/10)
2. Il formato da cartone rende più giustizia, buono il comparto comico e quello riguardante l’inquadratura dei caratteri. Accade il nulla, sembra già fillerone. (7/10)
3. Prima battaglia da sfida classica di cartone animato. Ok complessivamente, bene le scene d’azione. (7/10)
4. Interessante lo sviluppo della trama orizzontale, gestito bene l’attacco al castello in un episodio non autoconclusivo. Molto bambinesco. (7/10)
5. Seconda parte dell’episodio con qualche buona scena d’azione del pià classico buoni contro cattivi. Mi sono addormentato tanto causa anche trip mentali e familiari della ragazza-uoma. (6/10)
6. Prima insufficienza in un episodio che in sé non è tremendo, ma va a parare dove ci si aspetta fin da subito. Per questo c’è poca inventiva e la risoluzione risulta scontata. (5/10)
7. Risoluzioni banalotte di una situazione complicata e poco spazio a Voltron, ma episodio cartonescamente decente, con buone scene d’azione. I dialoghi sono semplici ma efficaci. (6/10)
8. Battaglia decente, design del mostro intelligente e Voltron per ora si dimostra scarso… La chiude il pianeta. Ma ok, è originale. (7/10)
Wayward Pines. Stagione 2. Episodio 6.
6. Con non so quanti episodi di ritardo, i nostri capiscono che gli Abbies sono più intelligenti di loro. Ciò non cambia che ci si annoia a morte pura avendo sangue a go-go. Muore uno degli ultimi rimasugli della prima stagione (madre senza mai senso) e il finale preannuncia guerra. Yawn. (5/10)

Talk Show
Last Week Tonight With John Oliver. Stagione 3. Episodio 17.
17. Argomenti interessanti anche se profumano di guerra fredda mascherata dai propri casi di doping. Spot finale carino, battuta su Friday Night Lights TOP. (7/10)

Musica
Oneohtrix Point Never – Garden Of Delete (2015)
Troppo complicato per me, pur avendo momenti interessanti.

Alla prossima settimana,
Boss.


Mi trovate anche qui

Sul Kindle


Ann Leckie – Ancillary Justice


David Simon – Homicide: A Year On The Killing Streets

Archivio

Visite

Annunci