Archive for the 'Fear The Walking Dead' Category

Settimana 365: 05/06 – 11/05

Serie TV
American Gods. Stagione 1. Episodio 6.
6. Iniziamo a calare perché beh, si capisce poco o un cazzo, i dialoghi sono farciti di cose dette e non dette e c’è tremendamente poca certezza. Tanta CGI, immagini saturatissime, inizia a non fare per me. Capisco poco? Può essere, per chi mi avete preso. (6/10)
Better Call Saul. Stagione 1. Episodio 8.
8. Episodio di transizione? A noi piace anche così, dove accadono mille piccole cosine, dove si fanno dei passetti avanti, dove vien l’ansia e dove ci si gasa per accordi sottobanco. (8/10)
Better Things. Stagione 1. Episodio 1, 2.
1. Mi è piaciuto e amo Pamela. Mi manca Louie. Storia carina e semplice, ma c’è tanto da gestire. (8/10)
2. Un filino meglio del precedente, ma si salva nel finale. C’è da dire che il punto sulle figlie e sulla madre mi ha convinto. Ha del potenziale. (8/10)
Fear The Walking Dead. Stagione 3. Episodio 1, 2.
1. Ma siamo seri? Un caos tremendo, la solita fuga da una situazione di vantaggio, nuovi personaggi ridicoli e ancora una separazione. Ma hanno degli altri argomenti? (5/10)
2. TRAVIS AHAHAAH! La morte più inutile di un protagonista, forse l’unico decente. Tutto il resto è noia, estrema noia e prevedibilità. (5/10)
Fargo. Stagione 3. Episodio 8.
8. Prima parte (fino al bowling) pazzesca, seconda parte leggermente confusa e atta, col salto temporale, a incuriosire e ripartire. Ci riesce in maniera blanda, poteva essere costruita leggermente meglio in fase di preparazione. (8/10)
I’m Dying Up Here. Stagione 1. Episodio 1.
1. Beh, io ho iniziato per Sarah Hay e Melissa Leo, nonché mi gasa il tema. Pilot solido di presentazione, Sarah Hay non si vede e non resta altro che vedere come regge il plot. (7/10)
Orange Is The New Black. Stagione 5. Episodio 1, 2, 3, 4, 5.
1. Si torna in carcere giusto nel mezzo dello scorso finale. Episodio spezzatino, con mille scene diverse e mille situazioni incastrate tra loro. Bene l’aspetto comico, il drama stenta a decollare. (7/10)
2. Il riot è un po’ sfuggito di mano, nel senso che non ha una strada ben definita. Ci si diverte, sia chiaro, ma se non fosse stato per Frida non so se mi sarei divertito così. Le latine al comando non mi gasano, ma la coppia Maria e Flaca mi uccidono. (7/10)
3. Questo forse è il migliore, dopo gli assestamenti dei primi due. La storia assume un senso, anche se la back-story non ha molto interesse ed è fintissima. (7/10)
4. Bene che la pistola sia finita in mano idota, ma il contest cerca di essere comico e fallisce leggermente. La finta carcerata mi piace un sacco, Poussey spero venga dimenticata prestino. (7/10)
5. Finalmente un episodio veramente degno grazie al discorso finale di Tasha. Molto bene e leggerissimo mescolino. (8/10)
Seinfeld. Stagione 7. Episodio 7, 8.
7. Povero George, ma anche Elaine che esce col tizio smemorato e depresso. Kramer vigile del fuoco subito. (7/10)
8. Independent George! Spero non sia già finita l’amicizia con Susan perché sarebbe stato bello vederlo strippare. (7/10)
Silicon Valley. Stagione 4. Episodio 7.
7. Forse per la prima volta, non c’è nulla che mi abbia particolarmente convinto o colpito. Solito tran tran, con un piccolo decadimento anche nella vena comica. (5/10)
The Handmaid’s Tale. Stagione 1. Episodio 9.
9. Alla fine questo è un inno alla gloria per Elizabeth Moss, mostruosa e capace di tenere in piedi tutto. La storia sta iniziando a perdere colpi e ci se ne accorge quando la storia inizia a perdere qualche colpo. Il succo inizia a perdersi, resta la ribellione. (8/10)
The Leftovers. Stagione 3. Episodio 8.
8. Cosa volete dire ad un finale così? Quanto si piange? Il tocco di classe nel finale, e cioè non svelare nulla dell’aldilà, è perfettamente in tema con tutto. Funziona tutto, dalla scrittura, alle strategie, al recitato. Pazzesco. (10/10)

Talk Show
Last Week Tonight With John Oliver. Stagione 4. Episodio 14.
14. Noiosino anche se l’argomento è interessante. Mi sa che ci ciucceremo Trump per un bel po’. (6/10)

Alla prossima settimana,
Boss.

Annunci

Settimana 332: 17/10 – 23/10

Serie TV
Fear The Walking Dead. Stagione 2. Episodio 15.
15. Beh, nel finale di stagione accade qualcosa, anche se il mood del “ffacciamo andare tutti nello stesso posto” non si perde mai. Dei personaggi e della loro crescita fottesega come sempre, ma almeno non si è dormito. (6/10)
Son Of Zorn. Stagione 1. Episodio 4.
4. Oh Zorn parla sempre un bel po’. Storia al limite dell’assurdo, il cast funziona ma il compagno della ex moglie è imbarazzante sempre più. Ci vorrebbero spalle più in. (6/10)
The Last Man On Earth. Stagione 3. Episodio 3.
3. Bene, l’analisi post mistero doveva finire in questo modo, con un bel cambio di location e magari un po’ di personaggi nuovi. Il carattere di Tandy dovremo sopportarlo ancora a lungo, purtroppo, ma chissà. Jeremy was a good bullfrog. (7/10)
You’re The Worst. Stagione 3. Episodio 7, 8.
7. Episodio strano, ma costruito benino. Il crollo di Jimmy prima o poi doveva arrivare e così è stato decente. Di sottofondo la fola di Lindsay, con Paul oramai macchietta di sé stesso. Mistero marijuana (7/10)
8. Carino lo sviluppo sessuale di Paul, il resto viaggia sulla falsa riga della stagione: divertimento delicato, buoni dialoghi ma di sostanza non così tanta. (7/10)

Talk Show
Last Week Tonight With John Oliver. Stagione 3. Episodio 26.
26. Il finale è geniale e stupendo, ma il resto dell’episodio politichese ha un po’ stancato. Ci sta, è la prima campagna di John Oliver, ma dupalle. (5/10)

Reality
Ink Master. Stagione 8. Episodio 9.
9. Diciamo che la task del giorno era decisamente folle e tra roba brutta e colpi di scena se ne va il più mediocre. Che tra l’altro se ne va a testa alta, zero problemi. Idolo. (7/10)
Ink Master: Redemption. Stagione 3. Episodio 6, 7.
6. Duffy fatto benissimo a scappare, l’altra ok ma comunque fottesega. (5/10)
7. Episodio particolare che finalmente cambia il mood. Come sia possibile che Tatu Baby sia figa o che la gente dubiti di lei ancora è un mistero. (6/10)
Survivor: Millennials vs. Gen X. Stagione 33. Episodio 5.
5. Switch rischioso e arrivato troppo presto (numeri dispari). Bene Mickaela che finalmente vien fuori, bene le dinamiche e gli intrighi. Ottimo secondo idol, via CC che aveva rotto il cazzo fin dal principio. (8/10)

Alla prossima settimana,
Boss.

Settimana 331: 10/10 – 16/10

Serie TV
Fear The Walking Dead. Stagione 2. Episodio 13, 14.
13. Bah, l’episodio ha anche un senso persino come è stato messo giù, cioè Travis che racconta un Chris che ha capito come funziona. Il discorso con la figlia da due palle ma va bene, finale che oh, il mondo è piccolo cheppalle. (6/10)
14. Lo scatto di Travis giustissimo, ma con Madison che urla non si può vedere. La morte di Chris un po’ mi fa godere ma poteva finire con un incontro svogliato e previsto. L’altra parte fottesega, ovviamente. (6/10)
Mr. Robot. Stagione 2. Episodio 11, 12.
11. Il finale è giusto ed era ora, ma c’è una quantità di scene presuntuose e ricche di dubbio che anche basta con tutto questo mistero onirico. Dialoghi con aggeggi elettronici, test zen, inseguimenti di sé stessi: tutto molto bello, ma un po’ di risultati per favore. (7/10)
12. E niente, un po’ di rivelazioni ma la stagione si conclude in maniera preparatoria come ci si poteva aspettare a questo punto. Peccato per l’hype sprecato, pur condito dalla oramai solita ottima qualità. Tante domande, all’anno prossimo. (8/10)

Talk Show
Last Week Tonight With John Oliver. Stagione 3. Episodio 25.
25. Ohhh, finalmente si torna a spingere! Bell’intro, bel segmento centrale molto interessante e finale da urlo col presidente della Cecenia e il suo gatto. EROE. (9/10)

Reality
Ink Master. Stagione 8. Episodio 8.
8. Flash carina ma soprattutto ADDIO GIA BROCCA SCARSONA. Tatuaggi molto osceni, a parte il pin up vecchio bacucco. (6/10)
Survivor: Millennials vs. Gen X. Stagione 33. Episodio 4.
4. Episodio costruito bene, finalmente con una reward e una immunity distinte. Il finale giunge inaspettato con mossa che potrebbe essere iper idiota ma che fa scena molto buona <3, buon lavoro di editing e soprattutto buon cast, a parte qualche muto. (9/10)

Alla prossima settimana,
Boss.

Settimana 330: 03/10 – 09/10

Serie TV
Fear The Walking Dead. Stagione 2. Episodio 12.
12. È quando ci provano a tutti i costi che le cose puzzano e stridono… Dopo una diaspora a caso, tutti convergono verso lo stesso punto… E dire che il mondo è grande. Nick, due balle ma chiava, Madison cheppalle c’ha ragione la figlia, Victor accoltellato a caso e tanto spagnolo che stanca. Ah, c’è Travis! (6/10)
Mr. Robot. Stagione 2. Episodio 7, 8, 9, 10.
7. Bene la parte di Angela (che topa). Da esplosione di cervello la rivelazione finale: sarò stato distratto, avrò fatto passare troppo tempo, ma mai fidarsi di Mr. Robot. Comunque ora alcune cose assumono senso, altre meno e sorgono nuove domande: cosa volere di più? (9/10)
8. Carina, molto, la dose di paranoia dei personaggi minori: assume valore il disegno complessivo, ma perde leggermente di potenza il senso del racconto con tutto questo mistero e angoscia. Ci vuole qualche passo avanti deciso, anche della Dark Army. (8/10)
9. Madò che ansietta tutta ‘sta roba sottotraccia e misteriosa. Molto bene il cold open, bene la gestione di Angela e del ritorno di Elliot. Qui il livello è altissimo, soprattutto grazie al finale. (8/10)
10. Mistero Elliot e Tyrell, incontro sulla metro che aspettavamo da anni e strappacuore, FINALE DA SBALLO in termini di ansia e cristoddio voglio sapere. Tutto bellissimo. (9/10)
Son Of Zorn. Stagione 1. Episodio 3.
3. Continua ad essere una cosa senza senso, ma gradevole e poco fastidiosa. Zorn parla tanto senza rompere le balle, peccato per la moglie che col compagno non si può vedere… Voglio più roba sul passato. (7/10)
The Last Man On Earth. Stagione 3. Episodio 2.
2. Finale prevedibilissimo, gestione dell’episodio al massimo del Tandy, quindi fastidioso. L’unica che si salva è Melissa la pazza, ma cheffiga GENNAIO GIONATA. (6/10)
You’re The Worst. Stagione 3. Episodio 6.
6. Era difficile riproporre il tema del Sunday Funday con la stessa leggerezza e freschezza dei precedenti. Malino in generale, Gretchen-Lindsay che litigano a caso, Paul ormai ombra di sé stesso. Salvo Edgar, ancora, e la caccia al tesoro dal finale MEH. (7/10)

Talk Show
Last Week Tonight With John Oliver. Stagione 3. Episodio 23, 24.
23. Molto di parte come giusto che sia, John torna con una serie infinita di pippe politiche appassionanti. Si ridacchia bene e si capisce anche qualcosa. (6/10)
24. Mi sono leggermente abbioccato, interessante la pula ma argomento lunghissimo. Nel finale, video simpatico della serie il mondo è piccolo col boomerang col cazzo. (6/10)

Reality
Ink Master. Stagione 8. Episodio 7.
7. Ok, siamo arrivati a cinque e se ne va per fortuna quel brocco di Tito. Tant tatuaggi, nessuno esaltante come prevedibile. Speriamo che quando torni tutti contro tutti si alzi il livello. (6/10)
Ink Master: Redemption. Stagione 3. Episodio 5, 6.
5. Due tatuatori che chissenefotte. (5/10)
6. Idem come sopra. Guardato in fast forward. (5/10)
Survivor: Millennials vs. Gen X. Stagione 33. Episodio 3.
3. Onestamente non me l’aspettavo. L’episodio è un classico episodio iniziale di Survivor, con un twist a muovere le acque, ma l’orrida prova porta ad un buon voto insperato. La prossima deve essere CC in ogni caso. (8/10)

Alla prossima settimana,
Boss.


Rubriche

Comandamenti
Mai più senza:
- Armadio
Opere d'Arte:
- Scultura alle Selz Soda

TV

Classificone Televisivo 2012/2013
Classificone Televisivo 2013/2014
Classificone Televisivo 2014/2015
Classificone Televisivo 2015/2016

Al momento seguo:
Better Call Saul, Stagione 3
Fargo, Stagione 3
Girls, Stagione 6
Ink Master: Redemption, Stagione 3
Last Week Tonight With John Oliver, Stagione 4
Seinfeld, Stagione 5
Son Of Zorn, Stagione 1
Survivor, Stagione 34 (Game Changers)
The Handsmaid Tale, Stagione 1
The Last Man On Earth, Stagione 3
The Middle, Stagione 8
Z Nation, Stagione 3

Sul Kindle


Douglas Adams - Mostly Harmless


David Simon - Homicide: A Year On The Killing Streets

Musica

Ora sono in fissa con:

Frank Ocean - Blonde (2016)

Best of 2009
Best of 2010
Best of 2011

Visite