Archive for the 'O.J.: Made In America' Category

Settimana 396: 08/01 – 14/01

Serie TV
Archer. Stagione 8. Episodio 4, 5, 6, 7, 8.
4. Nulla di enorme da segnalare se non Archer che non dorme. (7/10)
5. Il risveglio del cyber Berry m’ha fatto ridere, incuriosito per Lana. Nessuno scopo particolare. (7/10)
6. Il finale mi ha convinto bene, così come la vena comica dell’episodio che funziona. Niente di eccelso. (8/10)
7. Il prevedibile colpo di scena finale non rovina il divertimento, dai. (8/10)
8. Bell’omaggio a Woodhouse. Finale ricco e controcorrente. Siamo allo stesso punto di partenza. Stupito. (8/10)
Stranger Things. Stagione 2. Episodio 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9.
1. È passato un anno, Will non sta benissimo, il mood è sempre quello molto bello della prima, Winona è bona, si ricomincia. (7/10)
2. Come il primo, ancora si inquadrano le vicende che capiteranno. La love story adolescenziale anche no, MADMAX sì. (7/10)
3. Ecco, finalmente iniziamo a muovere le pedine come si deve. Fuga di Eleven da telefilm adolescenziale, la rossa mi piace e guarda un po’ non è sorella, POVERO WILL, WINONA RYDER DONNA DELLA VITA. (8/10)
4. Madò Will che roba. Si va avanti con il mistero e la contaminazione tra i due mondi, ma va bene così anche senza pretese particolari. POVERO WILL. (8/10)
5. POVERO WILL. Un po’ di azione, niente di gasante per colpa dei ragazzi sconnessi. Comunque la stora ha un filo, si perde nei meandri di Eleven che funziona con gli altri, non con il mistero. (8/10)
6. Dai, sembra che il disegno della stagione funzioni. Azione, caghetto, Will spia bastardissima. Peccato che i ragazzi restino divisi. Niente Eleven quindi ok. (8/10)
7. Attenzione: nn mi è piaciuto. Eleven che parte a caso a incontrare la banda di freak presentata al volo. Troppo poco tempo per le presentazioni e l’incastro della trama, missione omicida, dubbi di moralità. Forzatissimo e fuori contesto. (5/10)
8. Nessun colpo di scena, anzi: prevedibile la morte di Bob e il ritorno di El, ma ora il team è al completo e mi sono sentito intrattenuto, quindi ok. (8/10)
9. Tutto è bene quel che finisce bene, niente di sensazionale ma ci accontentiamo dai. Il finale con il prom mi ha ucciso, per fortuna non ho dovuto vivere quelle esperienze. (8/10)
The Last Man On Earth. Stagione 4. Episodio 9.
9. Cambia tutto. Scenario e personaggio quindi molto ok. Ho un sogno or ora: tizio che uccide tutti e poi si ammazza. The End. (8/10)
The Middle. Stagione 9. Episodio 12.
12. Episodio qualsiasi di una stagione qualsiasi. Rido solo al tizio di Sue e a Brad che ne spara due o tre delle sue. (7/10)

Talk Show
My Next Guest Needs No Introduction With David Letterman. Stagione 1. Episodio 1.
1. MOLTO BENE. Divertente, a tratti toccante, serio, con un filo, ben fatto, Letterman. (8/10)

Reality
Ink Master. Stagione 10. Episodio 1.
1. Zero voglia di guardare un’altra stagione, ma debutto BOMBA che mi ha gasato. (8/10)

Documentari
O.J.: Made In America. Episodio 1, 2, 3, 4, 5.
1. Bello, lungo, dedicato e appassionato. Dal finale con Nicole inizia l’angoscia. Che roba. (8/10)
2. Pazzesco. In questo c’è tutto: OJ ommemmerd, razzismo, polizia, rivolte. E uno che voleva essere bianco… Psicopatico. (9/10)
3. Pazzesco The Bronco Chase. Pazzesca situazione di favoreggiamento anti razzista. Pazzesco tutto, e anche il dopo. (9/10)
4. Pazzeschi e mostrati in maniera più chiara gli errori della difesa. Buttato tutto nel cesso, ottimo il raffronto con il razzismo, i protagonisti e la battuta su N. Nicole. (9/10)
5. Pazzesco. Godo. Giudice pone la parola “beccati questa” alla fine della storia. Justice for all. (8/10)

Alla prossima settimana,
Boss.


Mi trovate anche qui

Sul Kindle


Ann Leckie – Ancillary Sword


David Simon – Homicide: A Year On The Killing Streets

Archivio

Visite