Archive for the 'Stranger Things' Category

Settimana 396: 08/01 – 14/01

Serie TV
Archer. Stagione 8. Episodio 4, 5, 6, 7, 8.
4. Nulla di enorme da segnalare se non Archer che non dorme. (7/10)
5. Il risveglio del cyber Berry m’ha fatto ridere, incuriosito per Lana. Nessuno scopo particolare. (7/10)
6. Il finale mi ha convinto bene, così come la vena comica dell’episodio che funziona. Niente di eccelso. (8/10)
7. Il prevedibile colpo di scena finale non rovina il divertimento, dai. (8/10)
8. Bell’omaggio a Woodhouse. Finale ricco e controcorrente. Siamo allo stesso punto di partenza. Stupito. (8/10)
Stranger Things. Stagione 2. Episodio 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9.
1. È passato un anno, Will non sta benissimo, il mood è sempre quello molto bello della prima, Winona è bona, si ricomincia. (7/10)
2. Come il primo, ancora si inquadrano le vicende che capiteranno. La love story adolescenziale anche no, MADMAX sì. (7/10)
3. Ecco, finalmente iniziamo a muovere le pedine come si deve. Fuga di Eleven da telefilm adolescenziale, la rossa mi piace e guarda un po’ non è sorella, POVERO WILL, WINONA RYDER DONNA DELLA VITA. (8/10)
4. Madò Will che roba. Si va avanti con il mistero e la contaminazione tra i due mondi, ma va bene così anche senza pretese particolari. POVERO WILL. (8/10)
5. POVERO WILL. Un po’ di azione, niente di gasante per colpa dei ragazzi sconnessi. Comunque la stora ha un filo, si perde nei meandri di Eleven che funziona con gli altri, non con il mistero. (8/10)
6. Dai, sembra che il disegno della stagione funzioni. Azione, caghetto, Will spia bastardissima. Peccato che i ragazzi restino divisi. Niente Eleven quindi ok. (8/10)
7. Attenzione: nn mi è piaciuto. Eleven che parte a caso a incontrare la banda di freak presentata al volo. Troppo poco tempo per le presentazioni e l’incastro della trama, missione omicida, dubbi di moralità. Forzatissimo e fuori contesto. (5/10)
8. Nessun colpo di scena, anzi: prevedibile la morte di Bob e il ritorno di El, ma ora il team è al completo e mi sono sentito intrattenuto, quindi ok. (8/10)
9. Tutto è bene quel che finisce bene, niente di sensazionale ma ci accontentiamo dai. Il finale con il prom mi ha ucciso, per fortuna non ho dovuto vivere quelle esperienze. (8/10)
The Last Man On Earth. Stagione 4. Episodio 9.
9. Cambia tutto. Scenario e personaggio quindi molto ok. Ho un sogno or ora: tizio che uccide tutti e poi si ammazza. The End. (8/10)
The Middle. Stagione 9. Episodio 12.
12. Episodio qualsiasi di una stagione qualsiasi. Rido solo al tizio di Sue e a Brad che ne spara due o tre delle sue. (7/10)

Talk Show
My Next Guest Needs No Introduction With David Letterman. Stagione 1. Episodio 1.
1. MOLTO BENE. Divertente, a tratti toccante, serio, con un filo, ben fatto, Letterman. (8/10)

Reality
Ink Master. Stagione 10. Episodio 1.
1. Zero voglia di guardare un’altra stagione, ma debutto BOMBA che mi ha gasato. (8/10)

Documentari
O.J.: Made In America. Episodio 1, 2, 3, 4, 5.
1. Bello, lungo, dedicato e appassionato. Dal finale con Nicole inizia l’angoscia. Che roba. (8/10)
2. Pazzesco. In questo c’è tutto: OJ ommemmerd, razzismo, polizia, rivolte. E uno che voleva essere bianco… Psicopatico. (9/10)
3. Pazzesco The Bronco Chase. Pazzesca situazione di favoreggiamento anti razzista. Pazzesco tutto, e anche il dopo. (9/10)
4. Pazzeschi e mostrati in maniera più chiara gli errori della difesa. Buttato tutto nel cesso, ottimo il raffronto con il razzismo, i protagonisti e la battuta su N. Nicole. (9/10)
5. Pazzesco. Godo. Giudice pone la parola “beccati questa” alla fine della storia. Justice for all. (8/10)

Alla prossima settimana,
Boss.

Annunci

Settimana 320: 25/07 – 31/07

Serie TV
Stranger Things. Stagione 1. Episodio 5, 6, 7, 8.
5. Molto buono il viaggio nell’aldilà e lo svelamento del mistero lento ma veloce. Ok il funerale, bene lo scontro tra i fratelli, gestito anche con una particolare cura fotografica. Gli sviluppi possono essere interessanti. (8/10)
6. Leggerissimo passetto indietro, ma solo per alcune trovate scontate. Il triangolo amoroso anche no, la scena alla cava anche se registicamente ottima, l’ho trovata esagerata e scontata nel suo colpo di scena. Tramano bene gli scienziati. (7/10)
7. Sta diventando tutto un po’ prevedibilino, ma la storia oramai ci ha preso e chiudiamo l’occhio se qualcosa non va. L’episodio ha una durata breve e fa succedere cose, mi chiedo se siano un po’ finite le cose da dire. Prodotto comunque compatto e il finale da un’ora gasa vista l’ultima scena. (7/10)
8. Bel finale, nulla da dire. Semplicino in alcune decisioni in sala di plottaggio, finale che lascia intravedere qualcosa per il futuro in maniera molto benissimo e gas. Nel complesso opera top, per formato, durata e contenuti. (9/10)
The Night Of. Episodio 3.
3. L’episodio è carico di elementi come i precedenti, ma la delusione riservata a Turturro non è originale (anche se realistica). La comparsa di Michael Kenneth Williams alza il livello in maniera paurosa, ma le storielline da galera non sono originali (anche se realistiche). (7/10)
Wayward Pines. Stagione 2. Episodio 10.
10. No va beh: dieci episodio di accumulo alle frontiere e poi non fanno un cazzo! Gli altri con mille peripezie alla fine si congelano tutti. Imbarazzanti i dialoghi pseudo commoventi, nel finale giunge il top: contadino che ha il dubbio di ammazzare tutti, probabile bambino figlio di Adam. A caso. SPERIAMO SIA ADDIO. (3/10)

Talk Show
Last Week Tonight With John Oliver. Stagione 3. Episodio 18.
18. Benino il tema delle idee non supportate dai fatti, maluccio in generale l’interesse e il comparto puramente comico. Canzone finale che vale il gioco, ad essere americano e conoscerli tutti. (6/10)

Alla prossima settimana,
Boss.

 

Settimana 319: 18/07 – 24/07

Serie TV
Mr. Robot. Stagione 2. Episodio 3.
3. Si può già dire solito bello Mr. Robot. L’attenzione su Elliot è da cineteca, soprattutto il kernel panic. Il plot stenta ancora a riprendersi e l’aggiunta della tizia FBI con qualche fissa strana non esalta. Ma il finale, con due scene banali, ha risvegliato l’attenzione e bravi tutti. (8/10)
Preacher. Stagione 1. Episodio 8.
8. Molto gradevole soprattutto per la gestione di Eugene e del comico assalto, un po’ affrettate alcune risoluzioni sia nei dialoghi che nei contesti. Finale con due misteri aggiuntivi, ma manca Cassidy. (7/10)
Stranger Things. Stagione 1. Episodio 1, 2, 3, 4.
1. Introduzione che è sicuramente bomba. Bella l’atmosfera, ottimo il cast di bambini per fortuna non cagaminchia, gran bel mistero costruito bene. Appassionante e I’m già in. (8/10)
2. Prosegue il mood presentato, anche la love story tra adolescenti funziona pur ricadendo nei cliché. Questo dimostra essere il punto forte della serie: viaggia veloce e benissimo, senza far pesare le minuscole note stonate. (8/10)
3. OHHH CHEBBOMBA. Non mi aspettavo una soluzione del genere, ma lo sarà? Bel finalone che apre tanti scenari, così come la questione Silent Hill. Il mistero è cardine, impostato bene e gestito meglio, così si fa! Gli anni ottanta sembrano anche fichi. PS: mi si drizzano i peli dal brivido, e mi piace pur non amando il genere. Una nuova vita. (9/10)
4. Un poliziottone intelligente che per me è giammorto. Belli anche gli effetti speciali e finalmente la ragazzina idiota inizia a far combaciare i pezzi… Ci voleva tanto? Finale easy, ci stava. (8/10)
The Last Ship. Stagione 3. Episodio 3.
3. C’è ancora qualcosina che stride nel complesso, una sorta di complotto con troppe figure in campo. I personaggi nuovi e alcune nuove situazioni faticano a prendere piede, certo è che l’americanità non manca. (6/10)
The Night Of. Episodio 2.
2. Il prodotto è buono, si vede e si respira. La storia è raccontata in maniera precisa e cadenzata MA, per la prima volta in vita mia, devo fare un piccolo appunto sulla lentezza del procedimento. Ci sta tutto eh, ma un caso così preso con calma non mi convince completamente. (8/10)
Wayward Pines. Stagione 2. Episodio 9.
9. Il colpo di scena più non necessario della storia dell’umanità! Tizia e tizio inculenti sono madre e figlioahahahahah. Episodio di 40 minuti che sembra durare sei anni, l’inutilità dei dialoghi è raccapriciante. (4/10)

Musica
FKA twigs – M3LL155X [EP] (2015)
Boh, a me questo gruppo metal proprio non riesce ad appassionarmi.
Ramin Djawadi – Game Of Thrones: Season 6 (Music From The HBO Series) (2016)
È una colonna sonora quindi ha il difetto di non avere le immagini, ma Light Of The Seven è fondamentale nonché da urloni.
Young Thug – Barter 6 (2015)
Classico mixtape con remix e campionamenti vari, classico album da Pitchfork. Il rapper non eccelle nell’avere un pezzo definitivo ad ascolto disattento, ma complessivamente diventa orecchiabile.

Alla prossima settimana,
Boss.


Mi trovate anche qui

Sul Kindle


Ann Leckie – Ancillary Sword


David Simon – Homicide: A Year On The Killing Streets

Archivio

Visite

Annunci