Settimana 411: 23/04 – 29/04

Serie TV
3%. Stagione 2. Episodio 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10.
1. Beh, lo ricordavo un filino meglio, ma si vede che serviva una nuova introduzione. La trama è abbastanza scontata. (6/10)
2. Un filino più interessante ma nulla più. Senza la simulazione sarebbe stato meglio. (7/10)
3. Episodio un po’ del cazzino, reunion finale con tre o quattro doppigiochi. Meh, ancora non chiaro il plot. (7/10)
4. Con tutti ‘sti giochi mentali va a finire che non ci capiscono un cazzo manco gli autori. Tanto bla bla per un cambio di scena che ha senso ma perde un po’. (6/10)
5. Ma dai, un colpo di scena così piazzato a caso e un cambio di prospettiva forzatissimo servito a random… Peccato. (7/10)
6. Cheppalle. Episodio che serve a cosa? A nulla. Girovagamenti a caso e poi due cose nel finale. Noia. (6/10)
7. Ah, quindi quello doveva essere un colpo di scena? Vabbuò. Il resto è un viaggio nella mente di Michele che ha rotto i coglioni. Rafael e la sua amata pure. (6/10)
8. Poverini si impegnano, ma senza processo è dura. La storia di Marco è ok, colpi di scena infilati per far effetto. Ci provano, ma… (7/10)
9. Bene la storia base. Bene fratello assassino. Benino il piano che prende piede. Forse arriviamo alla chiusura del cerchio per sempre. (7/10)
10. Che finalino del cazzo. Gli zoticoni che vogliono fare il processo. Il piano per distruggere che va a culo, Michelle che ancora una volta fa di testa sua per costruire un nuovo posto come voleva la tizia morta. Anche basta. (5/10)
Silicon Valley. Stagione 5. Episodio 5.
5. Episodio carino e un po’ a sé stante, tanta carne al fuoco però gestita alla veloce. (7/10)
The Good Fight. Stagione 2. Episodio 6, 7, 8.
6. Che roba meravigliosa. Fa ridere sempre, è scritta da dio e funziona tutto, anche per i temi modernissimi. Pazzesco. (8/10)
7. È epico anche questo. Maia torna a guadagnare punti, Lucca stellare, fola di Trump con canzoncina finale decisamente TOP. E c’è pure MARGO. (8/10)
8. Episodio grosso, come tutti gli altri. Un po’ di caso complesso e intricato come ai vecchi tempi. Che bello. (8/10)
The Handmaid’s Tale. Stagione 2. Episodio 1, 2.
1. Che bomba, qua non si bada alle cose leggere. Potente, ben scritto diretto recitato costumato gasato. Cosa vogliamo di più da Elizabeth Moss? (9/10)
2. Molto tosto pure questo, Alexis Bledel molto bene. Gli episodi che aiutano a focalizzare il Gilead sono forse i miei preferiti. (8/10)
The Last Man On Earth. Stagione 4. Episodio 16.
16. Pure prevedibile, ma qualche buona battuta si riesce a cavare dal buco. (6/10)

Talk Show
Last Week Tonight With John Oliver. Stagione 5. Episodio 9.
9. Ok ho capito cos’è l’accordo con l’Iran, ma noiosetto. Finale noiosetto col vecchio sempre lui. (6/10)

Reality
Ink Master. Stagione 10. Episodio 16.
16. Oh, non ce la possono mica fare con il live finale… Meno male che almeno non eliminano nessuno senza aver visto il pezzo forte. Viva DJ. (7/10)
Survivor: Ghost Island. Stagione 36. Episodio 10.
10. Tizia che impazzisce all’improvviso giusto vada a casa. Null’altro da segnalare. (6/10)

Documentari
Minimalism: A Documentary About The Important Things (2015) (Matt D’Avella)
Ispirazionevole.

Alla prossima settimana,
Boss.

Annunci

0 Responses to “Settimana 411: 23/04 – 29/04”



  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...




Mi trovate anche qui

Sul Kindle


Ann Leckie – Ancillary Sword


David Simon – Homicide: A Year On The Killing Streets

Archivio

Visite

Annunci

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: