Settimana 318: 11/07 – 17/07

Serie TV
Ófærð. Stagione 1. Episodio 7, 8, 9, 10.
7. Il miglior episodio fin’ora per quanto riguarda la quantità di elementi e di azioni, non certo per una brillante originalità. Non ci si può lamentare quando in tv passa roba del genere, scena del suicidio TOP. (8/10)
8. Ennesimo episodio paurosamente solido, dove la rivelazione finale giunge inaspettata e scomoda: sarebbe dovuto essere prevedibile? Non credo. Era necessario aumentare il livello di disagio? Forse no. I dubbi aumentano il livello del racconto. (8/10)
9. Ok, ho dovuto fare un po’ di ricerche per capire il colpo di scena finale, onestamente inaspettato. Il resto dell’episodio collega e sfrutta un sacco di elementi piazzati inaspettatamente durante l’arco della stagione e li fa brillare di luce propria. Il confronto con il vecchio è poesia senza vocali. (8/10)
10. Finale di stagione classico finale di poliziesco. I nodi vengono al pettine, in maniera anche raffinata, ma non riesce a svincolarsi dai classici cliché (sparatoria con cattivone). Finale amarissimo ma coerente. Bell’esperienza TV. (8/10)
Preacher. Stagione 1. Episodio 7.
7. Ci sono dei momenti che sono anche comici, l’episodio compie un piccolo passo indietro rispetto al precedente pur gettando luce sul passato e aumentando la dose di mistero. Lento e a tratti profondo, manca di mordente puro. (7/10)
Mr. Robot. Stagione 2. Episodio 1.
1. Un po’ caotico il ritorno nei meandri della mente di Elliot. Il rapporto scritto con Mr. Robobt è cambiato e giustamente più diretto, ma serve tempo per abituarcisi. Il mood della serie resta invariato. (8/10)
2. Continua il districarsi della mente principale, condita da qualche sviluppo sulla situazione post attacco. Si rivede Angela, pretestuosamente dalla parte del male e il bang finale giunge inaspettato, non dal dialogo. Dove si andrà a parare? (8/10)
The Last Ship. Stagione 3. Episodio 1, 2.
1. Onestamente non mi aspettavo una risoluzione così del cliffangher precedente, che va ad inficiare il voto complessivo. Salto temporale, nuova sigla, nuovi scenari: il potenziale è sempre alto, il complotto alla base abbastanza intrigante ma alcune trovate non sono degne della baracconata a cui eravamo abituati. Si è banalizzato. (6/10)
2. Tizi rapiti trattati bene, il capitano che si salva dopo fuga in elicottero radioattivo e nave che gira a caso e serve a qualcosa. Han tentato di buttarla in politica, per ora il risultato è un caos. Manca qualcosa, non capisco. (6/10)
The Night Of. Episodio 1.
1. La lunga cavalcata iniziale si destreggia, grazie a un buon comparto tecnico, nel descrivere la lunga serie di errori compiuti dal protagonista. Funziona, non stanca, soffre qualche piccolo neo di scrittura ma nel complesso incuriosisce sfruttando i classici elementi del genere. (8/10)
Wayward Pines. Stagione 2. Episodio 8.
8. Maaa… Il motivo per cui Margareth depista la gente durante la fuga… Qual è? Episodio ricco del nulla, piccola nota su Jason oramai alla frutta col suo bunker. Che personaggio inutile. (4/10)

Alla prossima settimana,
Boss.

Annunci

0 Responses to “Settimana 318: 11/07 – 17/07”



  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...




Mi trovate anche qui

Sul Kindle


Ann Leckie – Ancillary Justice


David Simon – Homicide: A Year On The Killing Streets

Archivio

Visite

Annunci

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: