Settimana 294: 25/01 – 31/01

Serie TV
Brooklyn Nine-Nine. Stagione 3. Episodio 13.
13. Mhh, l’ho trovato ridondante e a tratti ripetitivo. Holt davvero scritto benissimo, rischia di diventare il personaggio migliore, la crociera non convince fino in fondo, la coppia non regge bene. (6/10)
It’s Always Sunny In Philadelphia. Stagione 11. Episodio 4.
4. Altro episodio folle, nel quale Charlie imita tutto il tempo un tizio a casissimo. Bene la comparsata di Cricket, ma il premio del giorno lo vince Frank con le sue visioni naziste. (7/10)
Luther. Serie 1. Episodio 5, 6. Serie 2. Episodio 1, 2, 3, 4. Serie 3. Episodio1.
5. Ecco l’episodio che aspettavo, quello per cui tutti hanno urlicchiato. Nella speranza che non sia l’unico, qui ci si gasa per situazioni originali, colponi di scena, momenti di tensione e un bel plot che funziona. Luther è allo sbando, ora la curiosità è al massimo. (9/10)
6. Questo sì che è un finalone. Escluse alcune piccole spigolosità costruttive, gli attori danno il meglio di loro stessi nella scena conclusiva che è densa di tensione. Il ciclo si chiude bene, grazie anche alla buona costruzione precedente. (9/10)
1. Seconda stagione che inizia con qualche momentino lacrimino, un killer folle, momenti di paura e Luther che ricomincia come all’inizio ed è un bel vedere. (8/10)
2. Bella conclusione di questo primo caso, anche se alcune scelte, come sempre troppo casuali o scontate, lasciano a desiderare. L’introduzione della nuova protetta non convince, ma può riservare potenziale. (7/10)
3. Caso del giorno tanto assurdo quanto interessante (cold open da capogiro). L’indagine fatica a decollare e il finale gasa a manetta, non ce lo si aspettava. (8/10)
4. Il caso dei gemelli pazzoidi finisce con una scena bella tosta e un bel mood di base. Luther è un protagonista forte, accentratore, capace di convogliare su sé stesso tutta l’attenzione. Non so ancora se sia un bene. (8/10)
1. Passano almeno due anni (IRL), un po’ meno in questo ritorno di Luther, dove qualche personaggio è cambiato e si apre la classica indagine degli affari interni, con la tizia diventata puttana. Il doppio caso è leggermente contorto, speriamo che il galoppino non faccia finta, se no prevedibilità a manetta. Ps: ci si caga a addosso bene, col tizio sotto al letto. (7/10)
Seinfeld. Stagione 4. Episodio 20, 21, 22, 23, 24. Stagione 5. Episodio 1, 2, 3
20. L’episodio a tema handicap funziona: è corale, è spassoso e George che finisce a fare il domestico è geniale. Ogni personaggio mette in scena tutto il proprio potenziale. (8/10)
21. Non esalta dal punto di vista compositivo, anche se Elaine m’ha scassato dal ridere. Mi chiedo la gag dello jo-jo come l’abbiano interpretata gli spettatori senza vedere gli episodi in fila. (7/10)
22. La macchina puzzolente fa sorridere, ma alcune gag rimbombano su loro stesse. Ottimo il ritorno di Susan, con i soliti intrighi con Kramer. Ben pensata. (7/10)
23-24. Ecco quello che può essere ben definito un finale di stagione, con momenti frequenti che richiamano la continuity. Si ride bene grazie alla buona interazione dei personaggi e alle controfigure, col finale simpatico anche se esagerato. La serie è finalmente sbocciata. (8/10)
1. Ottimo ritorno con un episodio basato sul sesso e sul pipino di George che non si alza. Lisa Eldestein non male giovane, ottima Elaine, la fola della frutta e il finale. (9/10)
2. Molto carino anche il secondo, gli sconti dell’amico di Kramer su tutto. Bene anche una giovane e bona Skyler, già intricate le vicende con il fruttivendolo. (8/10)
3. Peccato che la fola delle mani di George finisca in maniera così rapida, poteva dare delle gioie. Simpatica la tizia che parla piano, le camicie da pirata sono esaregate. (7/10)
The Grinder. Stagione 1. Episodio 12.
11. Che gnocca Mary Elizabeth Ellis, carino anche se avrei preferito che l’allontanamento durasse di più. Finale ok, pucciosità un po’ stentata. Todd fa riderino. (6/10)

Musica
Rihanna – Anti (2016)
Boh, tutto ‘sto hype per un disco che non m’ha detto nulla: ho fatto anche fatica a trovare il pezzo pop da soldo. Corto, confuso e non deciso.
Sia – This Is Acting (2016)
Il disco di canzoni composte da Sia e rifiutate da altri artisti risulta poco omogeneo e in certi casi anche immaturo. Di buono conserva le incidenze pop del precedente e, sulla stessa falsariga, sembra richiamarlo.

Alla prossima settimana,
Boss.

Annunci

0 Responses to “Settimana 294: 25/01 – 31/01”



  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




Rubriche

Comandamenti
Mai più senza:
- Armadio
Opere d'Arte:
- Scultura alle Selz Soda

TV

Classificone Televisivo 2012/2013
Classificone Televisivo 2013/2014
Classificone Televisivo 2014/2015
Classificone Televisivo 2015/2016

Al momento seguo:
Better Call Saul, Stagione 3
Fargo, Stagione 3
Girls, Stagione 6
Ink Master: Redemption, Stagione 3
Last Week Tonight With John Oliver, Stagione 4
Seinfeld, Stagione 5
Son Of Zorn, Stagione 1
Survivor, Stagione 34 (Game Changers)
The Handsmaid Tale, Stagione 1
The Last Man On Earth, Stagione 3
The Middle, Stagione 8
Z Nation, Stagione 3

Sul Kindle


Douglas Adams - Mostly Harmless


David Simon - Homicide: A Year On The Killing Streets

Musica

Ora sono in fissa con:

Frank Ocean - Blonde (2016)

Best of 2009
Best of 2010
Best of 2011

Visite


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: