Archivio per febbraio 2016

Settimana 297: 15/02 – 21/02

Serie TV
Broad City. Stagione 3. Episodio 1.
1. Sono tornate <3. Già dal cold open si capisce l’enormità di questa coppia che si arrampica nel solito assurdo episodio. Cosa volere di più di un Abbi sollevata nel cesso mobile o un’Illana legata dietro al camion? Folli da amare. (9/10)
It’s Always Sunny In Philadelphia. Stagione 11. Episodio 7.
7. Un po’ di continuità orizzontale in quello che è il processo relativo agli eventi del disastroso matrimonio visto tempo fa. Ci si diverte bene e Charlie nel finale regala emozioni. Assurdo. (8/10)
The Walking Dead. Stagione 6. Episodio 9.
9. Muoiono ovviamente tutti i personaggi inutili e restano quelli che contano (TUTTI). Il caos è gestito come il tempo: notte all’improvviso. Commovente Glenn, qualche dialogo di troppo, ora si riparte. Daryl col lanciarazzi <3. (8/10)

Talk Show
Last Week Tonight With John Oliver. Stagione 3. Episodio 1.
1. In effetti il rumore del dildo sul naso mi ha gasato. Fola dei voti che da noi è una banalità, bene la costruzione del resto. Peccato non aver avuto il recap dei mesi persi. (8/10)

Reality
Survivor: Kaôh Rōng. Stagione 32. Episodio 1.
1. Madò che lunghezza. Cast che fa già intuire i perché del rinvio, nessuno interessante a parte qualche tettona. Male anche l’assortimento delle tribe, con gente fuori luogo e Obama. Unico twist convincente è l’insetto nell’orecchio, roba da incubo. (7/10)

Musica
Tame Impala – Currents (2015)
Me lo ricordavo peggiore il buon vecchio Tame, invece non è così malaccio sil suo sound simil-psichedelico. Il disco ha dei pezzoni che si fanno ricordare, altri che fanno riposare.

Alla prossima settimana,
Boss.

Annunci

Settimana 296: 08/02 – 14/02

Serie TV
Brooklyn Nine-Nine. Stagione 3. Episodio 15.
15. Prevedibile la conclusione del caso, ben pensata la vicenda del distretto ospite, anche se manca quella decisa e geniale vena comica vista in passato. Momento di flessione. (6/10)
It’s Always Sunny In Philadelphia. Stagione 11. Episodio 6.
6. Non sarà stato un episodio divertentissimo, ma ci hanno regalato un sogno, ovvero vivere nei panni dello schifosissimo Frank. Droghe, alcool, TETTE, tappeti, cani… aveva senso tutto ciò? (9/10)
Luther. Serie 3. Episodio 3, 4.
3. Buona la costruzione dell’episodio e il cattivone buono di turno. Ci si potevano aspettare tante cose, ma non di certo il finale. Bravoni con i colpi di scena, anche se Luthà è proprio sfigato. (9/10)
4. Bel finale di serie, con il ritorno di Alice. Luthà gira per più di metà episodio con un proiettile nella gamba, ma va bene così. Trovata finale intelligente, momenti d’azione migliorabili. Ruth Wilson TOP. (8/10)
Seinfeld. Stagione 5. Episodio 5
5. L’intera parte comica è affidata a George e al circoncisore (brava macchietta). Il plot non mi ha divertito, a parte le battute sul padrino. Elaine non pervenuta. (7/10)

Musica
Grimes – Art Angels (2015)
Mi è piaciuto. Alcuni pezzi spiccano per orecchiabilità e ritmo in un contesto molto omogeneo che si sfaccetta dopo qualche ascolto. Si potrebbe anche approfondire il resto.
Vince Staples – Summertime ’06 (2015)
Discone Hiphop immenso, lungo e cattivo. Qualche bel pezzo proviente dall’hood, from the street the pussy money bang. Non originale, ma gradevole.

Alla prossima settimana,
Boss.

Settimana 295: 01/02 – 07/02

Serie TV
Brooklyn Nine-Nine. Stagione 3. Episodio 14.
14. Ci si poteva aspettare qualcosina di meglio dall’escape room, così come il pistolino di Boyle magari porterà in maniera stupida al love affair. Benino anche Jake, con Amy più fastidiosa del solito. (6/10)
It’s Always Sunny In Philadelphia. Stagione 11. Episodio 5.
5. La critica non è stata favorevole, ma io non ridevo in maniera così sguaiata da un bel po’. Argomenti a tratti geniali, scene al limite dell’assurdo portano a ridere ininterrottamente per tutta la seconda metà dell’episodio. Ok, non sono stati cattivissimi, ma non chiedo di più. (10/10)
Luther. Serie 3. Episodio 2.
2. Bel caso bello malato, bel finalone con Luther che fa il grossissimo e ci regala anche un momento pucci. Ha perso il senso generale, forse, ma più diventa torbido meglio è. (8/10)
Seinfeld. Stagione 5. Episodio 4
4. Carine le assurdità dettate dallo sniffatore, non male ancora una volta la rovina di George: è un personaggio così geniale che spero trovi e perda un lavoro a puntata. (7/10)
The Good Wife. Stagione 7. Episodio 13.
13. Così ci siamo: caso di Alicia bomba, vicende personali che sfociano nella scena del crollo davvero ottima, Cary spunta fuori con la perla, Eli è perdonato e c’è pure il limone. In più, torna Babbo Natale nel segmento meno gustoso e non stona: cosa vogliamo di più in quaranta minuti? (8/10)
The Grinder. Stagione 1. Episodio 13.
13. Che gnocca Mary Elizabeth Ellis, bah, ancora con ‘sta fola del non sei un avvcato ma fai l’avvocato. Se non si inizia a sorridere e/o a pucciosare inizio a sparare dei quattro. (6/10)

Musica
Jamie xx – In Colour (2015)
Non sapevo fosse il tizio dei The xx. La leggenda narra che sentendo un pezzo a caso su youtube mi sia detto “questa voce la conosco”. E infatti, ogni tanto spunta anche Romy e il cerchio si chiude. Belli i pezzi Bibiani.

Alla prossima settimana,
Boss.

Settimana 294: 25/01 – 31/01

Serie TV
Brooklyn Nine-Nine. Stagione 3. Episodio 13.
13. Mhh, l’ho trovato ridondante e a tratti ripetitivo. Holt davvero scritto benissimo, rischia di diventare il personaggio migliore, la crociera non convince fino in fondo, la coppia non regge bene. (6/10)
It’s Always Sunny In Philadelphia. Stagione 11. Episodio 4.
4. Altro episodio folle, nel quale Charlie imita tutto il tempo un tizio a casissimo. Bene la comparsata di Cricket, ma il premio del giorno lo vince Frank con le sue visioni naziste. (7/10)
Luther. Serie 1. Episodio 5, 6. Serie 2. Episodio 1, 2, 3, 4. Serie 3. Episodio1.
5. Ecco l’episodio che aspettavo, quello per cui tutti hanno urlicchiato. Nella speranza che non sia l’unico, qui ci si gasa per situazioni originali, colponi di scena, momenti di tensione e un bel plot che funziona. Luther è allo sbando, ora la curiosità è al massimo. (9/10)
6. Questo sì che è un finalone. Escluse alcune piccole spigolosità costruttive, gli attori danno il meglio di loro stessi nella scena conclusiva che è densa di tensione. Il ciclo si chiude bene, grazie anche alla buona costruzione precedente. (9/10)
1. Seconda stagione che inizia con qualche momentino lacrimino, un killer folle, momenti di paura e Luther che ricomincia come all’inizio ed è un bel vedere. (8/10)
2. Bella conclusione di questo primo caso, anche se alcune scelte, come sempre troppo casuali o scontate, lasciano a desiderare. L’introduzione della nuova protetta non convince, ma può riservare potenziale. (7/10)
3. Caso del giorno tanto assurdo quanto interessante (cold open da capogiro). L’indagine fatica a decollare e il finale gasa a manetta, non ce lo si aspettava. (8/10)
4. Il caso dei gemelli pazzoidi finisce con una scena bella tosta e un bel mood di base. Luther è un protagonista forte, accentratore, capace di convogliare su sé stesso tutta l’attenzione. Non so ancora se sia un bene. (8/10)
1. Passano almeno due anni (IRL), un po’ meno in questo ritorno di Luther, dove qualche personaggio è cambiato e si apre la classica indagine degli affari interni, con la tizia diventata puttana. Il doppio caso è leggermente contorto, speriamo che il galoppino non faccia finta, se no prevedibilità a manetta. Ps: ci si caga a addosso bene, col tizio sotto al letto. (7/10)
Seinfeld. Stagione 4. Episodio 20, 21, 22, 23, 24. Stagione 5. Episodio 1, 2, 3
20. L’episodio a tema handicap funziona: è corale, è spassoso e George che finisce a fare il domestico è geniale. Ogni personaggio mette in scena tutto il proprio potenziale. (8/10)
21. Non esalta dal punto di vista compositivo, anche se Elaine m’ha scassato dal ridere. Mi chiedo la gag dello jo-jo come l’abbiano interpretata gli spettatori senza vedere gli episodi in fila. (7/10)
22. La macchina puzzolente fa sorridere, ma alcune gag rimbombano su loro stesse. Ottimo il ritorno di Susan, con i soliti intrighi con Kramer. Ben pensata. (7/10)
23-24. Ecco quello che può essere ben definito un finale di stagione, con momenti frequenti che richiamano la continuity. Si ride bene grazie alla buona interazione dei personaggi e alle controfigure, col finale simpatico anche se esagerato. La serie è finalmente sbocciata. (8/10)
1. Ottimo ritorno con un episodio basato sul sesso e sul pipino di George che non si alza. Lisa Eldestein non male giovane, ottima Elaine, la fola della frutta e il finale. (9/10)
2. Molto carino anche il secondo, gli sconti dell’amico di Kramer su tutto. Bene anche una giovane e bona Skyler, già intricate le vicende con il fruttivendolo. (8/10)
3. Peccato che la fola delle mani di George finisca in maniera così rapida, poteva dare delle gioie. Simpatica la tizia che parla piano, le camicie da pirata sono esaregate. (7/10)
The Grinder. Stagione 1. Episodio 12.
11. Che gnocca Mary Elizabeth Ellis, carino anche se avrei preferito che l’allontanamento durasse di più. Finale ok, pucciosità un po’ stentata. Todd fa riderino. (6/10)

Musica
Rihanna – Anti (2016)
Boh, tutto ‘sto hype per un disco che non m’ha detto nulla: ho fatto anche fatica a trovare il pezzo pop da soldo. Corto, confuso e non deciso.
Sia – This Is Acting (2016)
Il disco di canzoni composte da Sia e rifiutate da altri artisti risulta poco omogeneo e in certi casi anche immaturo. Di buono conserva le incidenze pop del precedente e, sulla stessa falsariga, sembra richiamarlo.

Alla prossima settimana,
Boss.


Rubriche

Comandamenti
Mai più senza:
- Armadio
Opere d'Arte:
- Scultura alle Selz Soda

TV

Classificone Televisivo 2012/2013
Classificone Televisivo 2013/2014
Classificone Televisivo 2014/2015
Classificone Televisivo 2015/2016

Al momento seguo:
Better Call Saul, Stagione 3
Fargo, Stagione 3
Girls, Stagione 6
Ink Master: Redemption, Stagione 3
Last Week Tonight With John Oliver, Stagione 4
Seinfeld, Stagione 5
Son Of Zorn, Stagione 1
Survivor, Stagione 34 (Game Changers)
The Handsmaid Tale, Stagione 1
The Last Man On Earth, Stagione 3
The Middle, Stagione 8
Z Nation, Stagione 3

Sul Kindle


Douglas Adams - Mostly Harmless


David Simon - Homicide: A Year On The Killing Streets

Musica

Ora sono in fissa con:

Frank Ocean - Blonde (2016)

Best of 2009
Best of 2010
Best of 2011

Visite