Settimana 266: 14/07 – 19/07

Serie TV
Defiance. Stagione 3. Episodio 7.
7. Fillerone col finale più eh del mondo. Intanto il momento dell’esecuzione di Alak è troncato così a caso e Irisa prima si lamenta che non può, poi non vuole, poi vuole ma anche no. Altri dialoghi e Shtama a caso. Povertà anche di idee. Berlin via ma tornerà. (4/10)
Friday Night Lights. Stagione 1. Episodio 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10, 11, 12, 13, 14.
1. Vediamo come va questo recupero. Chandler non ammazza nessuno brutalmente ed è già un passo avanti. L’episodio paga due aspetti principali: quello introduttivo, i tanti personaggi e situazioni inquadrate comunque bene e quello sportivo, con una partita che può finire in maniera quasi prevedibile. Lo fa, ma fa lo stesso. (8/10)
2. Se in ogni episodio c’è un discorso motivazionale e racconta la storia del mongolo che ce la fa, io inizio a piangere adesso e non la smetto più. Connie Britton moglie della vita. (8/10)
3. Diciamo che l’inizio non è proprio quello che mi aspettavo. Guardacaso la morosa del quaterback in un momento di crisi va con il suo migliore amico e la figlia del Coach col sostituto imbranato. Abbiamo anche un allenamento special e l’arrivo di uno nuovo incazzato “nero”. (7/10)
4. I raid, la malmenatura, il balletto, il consiglio del sedile, la cena, il litigio e il tizio capellone in realtà mammalucco. C’è tanta roba e mi son divertito. (8/10)
5. Bell’episodio con qualche lacrimccia nella scena dell’ospedale. Oh, c’è davvero poco di imprevedibile (la partita, il quaterback, la bionda usata, le corna, la figlia del coach), ma è tutto bello e puccioso. (8/10)
6. Episodio tremendamente carino, tra triangoli, scelte morali e colpi di scena tutti più o meno prevedibili. Se devo trovare un difetto è proprio questo: i cliché adolescenziali ci sono TUTTI. (7/10)
7. Il solito FNL: da voler bene a tutti, momenti di carica con buoni discorsi, qualche storiella che emoziona ma una prevedibilità di base che lascia perplessi. Forse l’essere del 2006 non aiuta, ma il tizio che si dopa anche no. (7/10)
8. Nulla di particolare da segnalare se non Smash che dà lezioni al tizio imbambito che però strappa appuntamento con figlia gnocca. Smash drogatone, si redimerà. Il triangolo speriamo che sia finito. (7/10)
9. Finalmente un po’ di football anche se finisce in maniera prevedibile. Il resto sono americanate da high school, con i cornificatori che subiscono angherie da chiunqe. Il dramma di Smash è incredibile, TIFO SARACEN TIPO PER BENE. (7/10)
10. Metto un voto più alto rispetto al solito perché c’è tutta la fola di Matt vs Coach che fa riderissimo. Il resto è ancora triangolo (sol che finisca) e Smash drogatone. Bei momenti ma forse è ora di cambiare. (8/10)
11. Un po’ di drammi anche per Saracen in rapporto difficile col papà soldato e la nonna ammalata. Drammi anche per Street che non gli si rizza, eroe della sfiga. Bene Tim in combo con Meth Demon, fan ridere. È una famiglia. (8/10)
12. Dai, episodio quasi teen grazie alle balle di Smash, alla causa di Street e ai casini in casa della bionda e di Saracen. Uno con la vita normale, no? (7/10)
13. Ancora una volta la fiera del dramma. Street passa momenti angoscianti in carrozzina ma caga la perla nel finale, Saracen viene abbandonato ancora e Tyra c’ha la mamma a rischio molestie. Si è visto del football e il coach dovrebbe essere il padre di tutti. (8/10)
14. Già dal promo si capiva che Saracen avrebbe fatto il danno ma io tifo per lui un casino. Bello lo spin-off su Tim e sono ipergasato per la partita. Lasciamo stare quel poveraccio di Street, mai una gioia per lui. (8/10)
It’s Always Sunny In Philadelphia. Stagione 10. Episodio 6, 7, 8, 9, 10.
6. Abbaso leggerissimamente il tiro solo perché il finale è scontato e poi quel limone NO PROPRIO. Bene tutti, anche se la crew sostitutiva non è proprio il massimo. Almeno Frank ha il suo spazio. (7/10)
7. Beh, la fola di Charlie e Mac fa spisciare anche grazie alle madri, quella del tizio che si vuole ammazzare non esalta anche se regala momenti di ignoranza con Ponderosa. (7/10)
8. Non mi ha convinto. Se può essere carina l’idea, e il solito Dennis vittima di sé stesso, la gang fuori dal Paddy’s si districa a fatica. Amo tutti comunque. Nightman. (7/10)
9. Altro episodio senza senso e pieno zeppo di sangue. Alcune trovate sono geniali, ma avrei focalizzato l’intero episodio sul buco nel cesso. (7/10)
10. Mi aspettavo qualcosina in più dal finale di stagione. La trama è assolutamente assurda ma con senso, si ride forte grazie alla commistione di pochezza e scrittura infernale. Viva la gang, all’anno prossimo. (8/10)
Mr. Robot. Stagione 1. Episodio 4.
4. La storiona fa qualche passetto avanti, tra complessi morali, passeggiate di cane e tanta droga. I trip non mi sono mai piaciuti in generale, ma questo non si può dire che non sia fatto bene. (8/10)
The Last Ship. Stagione 2. Episodio 5.
5. Oh, la storia regge visto che son spuntati gli immni natrali che oltre all’europa vogliono conquistare l’AMERICA. Ovvio che l’AMERICA non si può conquistare quindi saranno cazzi. L’episodio vive di azione e non azione: non annoia. Incredibile. Baracconata ok. (8/10)
True Detective. Stagione 2. Episodio 4.
4. Non si può dire che la scena finale sia fatta bene e non crudele al punto giusto, rimane l’amaro accorgendosi che rimangono vivi solo i nostri tre. Il resto dell’episodio gira su un indagine un po’ ciacarona, con trovate a caso e millemila tasselli da mettere insieme. Servirà molta chiarezza. (8/10)
Wayward Pines. Episodio 9.
9. Oramai nulla ha più senso: la gente si muove a caso, le telecamere servono solo quando gli pare, tizi a caso cattivi ammazzano i terroristi e alla fine viene tutto rivelato a tutti, col dottore che impazzisce. Va beh. (5/10)

Talk Show
Last Week Tonight With John Oliver. Stagione 2. Episodio 20.
20. In poche parole gli stadi nuovi di pacca non aumentano l’indotto… Lo sapevamo poi già. Finale epico alla Friday Night Lights che a ‘sto punto mi toccherà recuperare prima o poi. (8/10)

Reality
Ink Master. Stagione 6. Episodio 4.
4. Tema originale, sarcofagi osceni e alcuni tatuaggi di alto livello. L’eliminazione è uno scandalo: ok, il tatuaggio è brutto ma quello della tizia era PIETOSO. DA VOMITO. Solo che è figa, allora resta. (7/10)
Tattoo Nightmares. Stagione 3. Episodio 19.
19. Storie tristi, tatuaggi decisamente meh e l’unica cosa che attrae è il piede della ceffa che si muove di continuo. (6/10)

Alla prossima settimana,
Boss.

Annunci

1 Response to “Settimana 266: 14/07 – 19/07”


  1. 1 wwayne 27 luglio 2015 alle 22:04

    Ho recensito un’altra serie tv “gialla”: https://wwayne.wordpress.com/2014/04/27/nuove-frontiere/. Che ne pensi?


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




Rubriche

Comandamenti
Mai più senza:
- Armadio
Opere d'Arte:
- Scultura alle Selz Soda

TV

Classificone Televisivo 2012/2013
Classificone Televisivo 2013/2014
Classificone Televisivo 2014/2015
Classificone Televisivo 2015/2016

Al momento seguo:
Better Call Saul, Stagione 3
Fargo, Stagione 3
Girls, Stagione 6
Ink Master: Redemption, Stagione 3
Last Week Tonight With John Oliver, Stagione 4
Seinfeld, Stagione 5
Son Of Zorn, Stagione 1
Survivor, Stagione 34 (Game Changers)
The Handsmaid Tale, Stagione 1
The Last Man On Earth, Stagione 3
The Middle, Stagione 8
Z Nation, Stagione 3

Sul Kindle


Douglas Adams - Mostly Harmless


David Simon - Homicide: A Year On The Killing Streets

Musica

Ora sono in fissa con:

Frank Ocean - Blonde (2016)

Best of 2009
Best of 2010
Best of 2011

Visite


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: