Settimana 263: 22/06 – 28/06

Serie TV
Bloodline. Stagione 1. Episodio 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7.
1. Primo episodio discreto mattone. Figlio mezzo reietto mezzo prodigo, comanda la mamma e tutti a fare il suo bene. Sembra girino dei soldi, muore una ragazzina a caso, tanti dialoghi seri, il prodigo se ne va. C’è Mia Kirshner come fantasma il che preoccupa. Il finale cambia le carte in tavola e incuriosisce. Vedremo. (7/10)
2. Diciamo che la storia sotto, quella più nascosta, è quella più intrigante. Le relazioni sono complicatissime e questa volta ci viene da fare il tifo per Danny. Ottima fotografia e ci viene da fare il tifo per qualche frase che viene detta. Promette bene. (8/10)
3. No adesso dovete dirmi cosa succederà visto che girano testamenti e soldi. Il resto non resto finisce, il mistero si complica e la famiglia non è proprio idilliaca. Mi piace. (8/10)
4. Non male: se la storia generale non viene sviluppata, va avanti l’indagine sui corpi bruciati e il drammone familiare. La scena finale è da applausi a scena aperta. Tifiamo Danny anche per la fine che fa quel disgraziato… Probabilmente sorellicida. (8/10)
5. Provo a spararla altina: episodio che regge su due movimenti a caso, ovvero la morte del padre (anche te però usare il kayak) e la scatola con le prove trovata per caso. Il livello di drama si alza a dismisura, ma si inizia a far luce anche sulla morte della sorella. Vediamo cosa succede, la costruzione merita fiducia. (9/10)
6. Per me l’elaborazione del lutto con droghe e alcool non è proprio originale. Le scene oniriche a parte Mia Kirshner sono lofi dal punto di vista narrativo. Episodio moscio. (7/10)
7. Hei hei, altro episodio un po’ pippone, con Kevin che tromba la tizia sbagliata e Danny che continua a subirle TUTTE. L’indagine va avanti e c’è il rischio che esploda una bomba. Speriamo alla svelta. (7/10)
Defiance. Stagione 3. Episodio 4.
4. Episodio orribile a partire dalla ridicola esplosione dell’arco. L’azione si sposta fuori da Defiance in un complesso senza senso che viene inghiottito a caso. Amanda soffre i drammi personali così tanto per. Irisa fa cose inutili. BOH. (3/10)
Inside Amy Schumer. Stagione 3. Episodio 8.
8. Ancora una volta vari scketch divertenti dal finale assurdo, poca cattiveria e solito mood. Non sta spiccando il volo, oramai sembra che le vette del terzo episodio siano lontanissime. Intervista chissene come al solito. (7/10)
The Last Ship. Stagione 2. Episodio 1, 2.
1. Dai, neanche malaccio. A parte il fatto che la stagione ricomincia da dove era terminata (impossibile non riguardare il finale precedente: troppo caos), ci si immerge subito nelle solite dinamiche. Un piccolo ripulisti di cast, la storia che sembra dove andare a parare e un po’ di azione a casa banalina. Ok. (7/10)
2. Ok qui esplode un elicottero e muore un fottio di gente. C’è azione ovunque e i cattivi ammazzano qualche buono-comparsa. Più americanate rispetto al primo, finale mieloso, non ho idea di dove possano andare a parare. (7/10)
True Detective. Stagione 2. Episodio 1.
1. Non si può evidentemente dire nulla dal punto di vista del cast e dell’aspetto tecnico, ma si può dire qualcosa sulla storia: già intricata, troppo caotica, troppo introduttiva, con poco appeal. Diciamo che può e deve migliorare. (6/10)
Wayward Pines. Episodio 6.
6. Va bene dai, sono riusciti a tenere alta l’attenzione. Episodio in cui i segmenti di Burke e i flashback sono l’unica cosa interessante anche se farcita di pipponi morali. Figlio e moglie NC. (7/10)

Talk Show
Last Week Tonight With John Oliver. Stagione 2. Episodio 18.
18. Si ride spesso, il finale è geniale e l’argomento di rilievo è il campo militare russo. Il resto passa in secondo piano. (7/10)

Reality
Ink Master. Stagione 6. Episodio 1.
1. Sempre più gente, ancora una volta gente che si conosce e il twist della giuria che al primo colpo ha fatto decisamente ridere. Si vedono molti tatuaggi e già molti tatuaggi osceni. (6/10)
Tattoo Nightmares. Stagione 3. Episodio 1, 2, 3, 4, 5.
1. Vince il pelato con un cover up su uno dei suoi primi tatuaggi. Bene gli altri due, incredibilmente Big Gus non esagera. (6/10)
2. Commovente la scimmia, sia per l’immagine che per la dimensione. Jasmin roba orribile su tatuaggio osceno. (6/10)
3. Questo ne è valso la pena. Spada enorme con pisello sul collo, ritratto su ritratto e Little Ozzy da far scena. Arte. (8/10)
4. Bruttini un po’ tutti a parte ovviamente Tommy. C’è Renegade, ‘na cessa e un poliziotto obesissimo. (6/10)
5. Niente di entusiasmante se non fosse stato per il tizio di colore con un tatuaggio semplice e romantichino. (6/10)

Alla prossima settimana,
Boss.

Annunci

0 Responses to “Settimana 263: 22/06 – 28/06”



  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




Rubriche

Comandamenti
Mai più senza:
- Armadio
Opere d'Arte:
- Scultura alle Selz Soda

TV

Classificone Televisivo 2012/2013
Classificone Televisivo 2013/2014
Classificone Televisivo 2014/2015
Classificone Televisivo 2015/2016

Al momento seguo:
Better Call Saul, Stagione 3
Fargo, Stagione 3
Girls, Stagione 6
Ink Master: Redemption, Stagione 3
Last Week Tonight With John Oliver, Stagione 4
Seinfeld, Stagione 5
Son Of Zorn, Stagione 1
Survivor, Stagione 34 (Game Changers)
The Handsmaid Tale, Stagione 1
The Last Man On Earth, Stagione 3
The Middle, Stagione 8
Z Nation, Stagione 3

Sul Kindle


Douglas Adams - Mostly Harmless


David Simon - Homicide: A Year On The Killing Streets

Musica

Ora sono in fissa con:

Frank Ocean - Blonde (2016)

Best of 2009
Best of 2010
Best of 2011

Visite


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: