Settimana 249: 16/03 – 22/03

Serie TV
Archer. Stagione 6. Episodio 11.
11. Dopo il litigio siamo in uno scenario folle, con personaggi folli e la vaga sensazione che ci sia qualcosa dietro gli incarichi della CIA. Il fatto che Lana sia sempre nuda e arrapata non è un male. (8/10)
Better Call Saul. Stagione 1. Episodio 7.
7. Miglior episodio della stagione a mani bassissime. Partendo dal fratello e passando per la folle moglie “no money, no deal”, troviamo anche una fantastica scena musicale di Mike segugio di soldi. Vengono tirati un sacco di fili, tutto torna e alla fine si rischia anche di piangere. MI PIACE. (9/10)
Broad City. Stagione 2. Episodio 10.
10. Come vuole la tradizione, episodio che vuole solo Abbi e Illana vs New York. Il plot è una camminata lungo una strada della grande mela verso un ristorante, durante la quale succede di tutto. La scrittura è assillante e ritmata, col finale da cuoricioni. (8/10)
Brooklyn Nine-Nine. Stagione 2. Episodio 19.
19. Vuoi che la guest star è un idolo sempre, vuoi che Gina spadroneggia e vuoi che i plot funzionano e divertono, l’episodio sembra far tornare BNN ai fasti che lo hanno caratterizzato. Hitchcock e Scully leggermente OOC, ma portiamo pazienza se ce ne danno tanto. (9/10)
Community. Stagione 6. Episodio 1, 2.
1. Sarà il ruolo di Paget Brewster che amo dai tempi di Huff, sarà la lezione sulle scale, sarà Leonard pioniere di Greendale, ma io mi sono divertito. Il plot regge (a stento, ma regge), il cast c’è e il meta non manca. Resta un difetto: la vecchia atmosfera di Community è persa, non si capisce perché. (7/10)
2. Sta ancora rodando ma non ci si può lamentare: l’episodio è infantilmente Brittacentrico e spero serva ad una sua evoluzione. Il Dean diverte ma, assieme alla mano di Chang, sembra essere troppo ridondante. Orsù. (7/10)
Homeland. Stagione 4. Episodio 7, 8, 9, 10, 11, 12.
7. Diciamo che se lo scopo dell’episodio era preparare il colpo di scena ci sono riusciti. Non amo particolarmente quando un protagonista viene lentamente “avvelenato” (vedi Nip/Tuck), per colpa dell’aspetto onirico che viene spesso tirato in ballo. Ma son contento perché gli sviluppi funzionano. (8/10)
8. Per un attimino ci ero anche cascato al colpo di scena di un Saul suicida, ma poi sono rinsavito. La notte pasticche di Carrie finisce a casa di un tizio che per disattenzione non so chi sia. L’episodio regge bene dal punto di vista dell’azione, ma i complotti interni iniziano ad essere stantii. (7/10)
9. Inutile nascondersi: l’episodio è stato molto potente. L’arresto del tizio, lo scambio prigionieri con tanto di bambino esplosivo e pianto di Carrie, in più col colpo di scena finale. Bravoni. (9/10)
10. Tifo a mani aperte per Quinn, nella speranza che riesca ad ammazzare tutti da solo. Episodio enorme anche questa volta, grazie all’attacco di Haqqani (nato banalmente) che non guarda in faccia a nessuno e ammazza l’ex tizia di Barney. In un certo senso, emozionante anche il dialogo sulla cintura. (9/10)
11. Mezz’ora di inneggiamento ad Haqqani è stata un po’ troppo, ma l’episodio regge bene grazie a un Quinn alla deriva. Tutto sembra muoversi a caso, ma il finale è n bel colpazzo di scena. (8/10)
12. No va beh, dopo un così bel filotto non possono metterci un finale osceno come questo! Praticamente non serve a nulla, se non a friendzonare Quinn, usare la CGI per la figlia di Brody e tirare fuori una madre di cui fottesega. (6/10)
House Of Cards. Stagione 3. Episodio 1.
1. (Non mi ricordavo che fine avesse fatto Doug e perché la tizia è importante) Bello ritrovare Doug e bel cold open. Il presidente sembra quasi irraggiungibile e questo ci piace, così come Claire bella decisa. Il plot sembra scritto, speriamo. (8/10)
The Americans. Stagione 3. Episodio 8.
8. Episodio enorme, in cui ogni storyline prende bene e appassiona. La penna con gli interrogatori (ansia), l’interrogatorio con tanto di pneumatico e soprattutto la povera Martha. Oh, povera Martha. (9/10)
The Following. Stagione 3. Episodio 3.
3. Rayan salva una vittima ma ne fa uccidere altri quindi solita sa solfa dell’arrivare tardi. Patetico il cattivone che spezza la gente che scappa spingendo il padre in carrozzina… Per il resto un plot che non ha senso di esistere: “dobbiamo fare questo adesso perché poi il disegno grande non funziona” SI VA BEEENE (4/10)
The Good Wife. Stagione 6. Episodio 15.
15. Si rivede il marito di Diane (LOL) con i soliti loro disguidi. La causa è STRA-INTERESSANTE e apre un mondo enorme per una tecnologia che ok, mi intriga. La querelle politica di Alicia si trascina da un po’ troppo, così come i limoni col tizio. Non proprio il massimo. (8/10)
The Last Man On Earth. Stagione 1. Episodio 4.
4. Madonna santuzza che bel donnino Gennaio Gionata. La storia va avanti anche se deve scontrarsi con qualche enorme BIGNONO: il taglio della barba e l’eccessiva pucciosità verso Carol di fronte a GENNAIO GIONATA. (7/10)
The Walking Dead. Stagione 5. Episodio 14.
14. Finalmente un episodio che regala qualche emozione e qualche bella scena splatter. Immagino già il casino al rientro e questo è un bene, grazie anche all’inutile prete. Muoiono personaggi inutili (guardacaso) mentre Carol fa un po’ l’acidona. Nove è esagerato, ma per un TWD così acido va bene. (9/10)

Talk Show
Last Week Tonight With John Oliver. Stagione 2. Episodio 6.
6. Videogioco da comprare subitissimo. John Oliver questa settimana si esalta con bei pezzi di introduzione e quello centrale davvero enorme, sul sistema di college eccetera. Anche per me che sono fuori dal giro sembra essere una questione di soldi. (8/10)

Reality
Survivor: Worlds Apart. Stagione 30. Episodio 4, 5.
4. Finalmente un bell’episodio reward+immunity! Vediamo e approfondiamo le dinamiche all’interno del blue collar e, se il gioco strategico viene poco approfondito, il pareggio e l’eliminazione di tatuaggio in faccia è quasi shock. (8/10)
5. Non mi aspettavo il cambio di tribe con questi numeri e il destino, come quasi sempre, ha regalato sorprese. Una tribe maschissima e una donnissima scarsissima che porta i giocatori a GIOCARE A SURVIVOR. BRAVO JEFF, le alleanze grosse fan cagare. (8/10)

Alla prossima settimana,
Boss.

 

Annunci

0 Responses to “Settimana 249: 16/03 – 22/03”



  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




Rubriche

Comandamenti
Mai più senza:
- Armadio
Opere d'Arte:
- Scultura alle Selz Soda

TV

Classificone Televisivo 2012/2013
Classificone Televisivo 2013/2014
Classificone Televisivo 2014/2015
Classificone Televisivo 2015/2016

Al momento seguo:
Better Call Saul, Stagione 3
Fargo, Stagione 3
Girls, Stagione 6
Ink Master: Redemption, Stagione 3
Last Week Tonight With John Oliver, Stagione 4
Seinfeld, Stagione 5
Son Of Zorn, Stagione 1
Survivor, Stagione 34 (Game Changers)
The Handsmaid Tale, Stagione 1
The Last Man On Earth, Stagione 3
The Middle, Stagione 8
Z Nation, Stagione 3

Sul Kindle


Douglas Adams - Mostly Harmless


David Simon - Homicide: A Year On The Killing Streets

Musica

Ora sono in fissa con:

Frank Ocean - Blonde (2016)

Best of 2009
Best of 2010
Best of 2011

Visite


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: