Archivio per febbraio 2015

Settimana 245: 16/02 – 22/02

Serie TV
Archer. Stagione 6. Episodio 6, 7.
6. Bene, bene bene. Tutto il piano del babysitteraggio funziona, soprattutto grazie a Pam desnuda in modalità King Kong. Le trovate sono geniali e furbe, così come il finale che distrattamente non mi aspettavo. (8/10)
7. Classico episodio di Archer, colmo di confusione, cose assurde e una parte del cast fuori dallo schema e con poco potenziale. Almeno Pam ha visto gli alieni, cosa che mi gasa. (7/10)
Banshee. Stagione 3. Episodio 7.
7. Episodio incredibile dai diciamolo. Prima metà a caso con Lucas che tira mazzate a un albero e Gordon che fa il duro e si tromba a secco Carrie. Seconda metà in modalità videogioco INCREDIBILE, fatta non bene, di più. FINALE CON ANDIAMO A NEW ORLEANS GIUDO IO. (9/10)
Better Call Saul. Stagione 1. Episodio 3.
3. Beh che dire: l’episodio funziona e si muove qualcosa in maniera ottima. Mike inizia a spostarsi dalla biglietteria mentre la trama orizzontale avanza, con un leggero escursus nel passato: il tempo passa, non resta che aspettare. (8/10)
Broad City. Stagione 2. Episodio 6.
6. Non do nove solo perché Illana in trip da non si capisce cosa non mi ha gasatissimo. Ma il plot, il matrimonio tra cani e Abby nella buca mi hanno sbergato. Comedy clamorosa. (8/10)
Brooklyn Nine-Nine. Stagione 2. Episodio 16.
16. Carino davvero, devo dire che conserva il solito mood. Continuo a pensare che il marito dovesse farlo Bayliss, ma anche se Gina è sottotono, rimedia Boyle col suo caso fantastico. Solido. (7/10)
Daria. Stagione 3. Episodio 9.
9. Mi è piaciuto assai! L’infarto di Jackie mi ha fatto sbergare, così come i due tizi della radio molesti fino al midollo. Anche i dialoghi sono decisamente buoni, un bel risultato. (8/10)
Parks And Recreation. Stagione 7. Episodio 10, 11.
10. Se ci avessero fatto vedere qualcosina in più di questo show nel passato della serie, forse avremmo riso meglio. L’episodio è geniale sotto ogni punto di vista, sembra davvero uno show scritto dentro un altro show. Pucciosità quasi a livello lacrima. (8/10)
11. Gerry SINDACO RE DEL MONDO. Speriamo solo che il finale non sia incentrato sul matrimonio di Tom perché non ce la posso fare. Bene Ron per il barbiere e voto alto solo per l’infinita carrellata di guest-star storiche. (8/10)
The Americans. Stagione 3. Episodio 4.
4. In un episodio così scialbo di azione non avrei mai detto che mi sarei appassionato tanto ai drammi (finti?) di Nina e Stan. Il resto sembra essere un corollario, pur portando la questione Paige già a uno pseudo punto di svolta. Dodicenne riccioluta FTW. (8/10)
The Middle. Stagione 6. Episodio 14.
14. Dopo il colpo di scena ci troviamo di fronte ad un episodio davvero solido: tutta la famiglia si trova di fronte alla situazione e reagisce a modo suo: Brick se ne infischia, Axl anche, Mike risplende di odio giustissimo e Frankie fa la mamma della situazione, con uscite al limite del delirio. Una roba così solida dopo sei stagioni non è facile da vedere. (8/10)
The Walking Dead. Stagione 5. Episodio 10.
10. Mezz’ora di niente che, per dirla tutta, dovrebbe essere il punto di forza di TWD: sopravvissuti che girano a caso tra mille difficoltà. Peccato che i dialoghi siano banali e all’improvviso spunti dell’acqua a caso. La capanna porta Rick a fare la battuta più sensata di sempre nel fumetto, sprecata malamente. L’orda di zombie? Il tornado? Il carrillon? Ma per favore. Salvo il colpetto di scena. (6/10)

Talk Show
Last Week Tonight With John Oliver. Stagione 2. Episodio 2.
2. Episodio davvero EPICO. Ancora con il presidente dell’Equador idolissimo e poi con quello sul tabacco che, oltre ad essere serio come solo loro sanno fare, ci regala #JEFFWECAN IN TOGO. Null’altro da aggiungere. (9/10)

Alla prossima settimana,
Boss.

Annunci

Settimana 244: 09/02 – 15/02

Serie TV
Banshee. Stagione 3. Episodio 6.
6. Il post morte viene analizzato con una certa delicatezza, tipica di un Banshee oramai dimostratosi maturo. La fuga di Chayton è palesemente utile alla trama, ma gli altri incastri, tra cui Rebecca finalmente parlante, funzionano. La deriva teen di Deva speriamo porti a botte. Team Nazi. (8/10)
Better Call Saul. Stagione 1. Episodio 1, 2.
1. Ci sarebbero un sacco di cose da dire sull’inizio di questo spin-off: come vuole la tradizione sparerò tante cose a caso. È stato un piacere ritrovare Saul e le atmosfere Breakingbaddiane, ma me l’hanno dipinto troppo disperato. Adorato il dopo e il colpo di scena, un pochino di confusione nella situazione economica dello studio. Per il resto: solitario e sfigato. Promosso. (8/10)
2. Per me è andata bene anche questa volta. Si è riso molto più del previsto, l’alone di tristezza intorno a Saul sembra svanire un po’ e c’è l’accenno a quella che può essere una trama orizzontale precisa, al di là di “come è diventato Saul”. Unica notina di demerito: tutta la manfrina con Tuco, seppur buona, pecca di eccessivo banalismo. (8/10)
Broad City. Stagione 2. Episodio 5.
5. Oh, io mi sono gasato per lo sviluppo dell’episodio che, oltre ad essere folle, segue una logica comica spettacolare. Dal verme nel culo, a Val. La gioia di un finale tremendo. (9/10)
Brooklyn Nine-Nine. Stagione 2. Episodio 15.
15. Episodio solido che parte da buone premesse e le sviluppa in maniera costante. Il paintball non è male per niente, ma poteva regalare qualche emozione in più. Datemi più Gina vs. Holt. (7/10)
Parks And Recreation. Stagione 7. Episodio 8, 9.
8. Ancora con la fola di April e il suo futuro: per fortuna ci riporta dal tizio sfigato che adora Ben. Benissimo la parentesi pucci pucci, ridatemi Ron. (7/10)
9. Classico episodio di ParksAndRec: tripla storyline che si muove con una buona scrittura e una serie di buone battute. Momento pucciosità buono e nel complesso non fa storcere il naso. Viva Larry. (7/10)
The Americans. Stagione 3. Episodio 3.
3. Ennesimo episodio da adorare. Drammi interiori, guerra fredda, spionaggio, inseguimenti al cardiopalma, dentisti improvvisati, colpo di scena finale e CULETTO DI KERI RUSSELL. Di più. (8/10)
The Good Wife. Stagione 6. Episodio 9, 10, 11, 12.
9. Nota bene: manca il caso del giorno. Tutta l’attenzione si sposta sulla campagna di Alicia (e le pubblicità demenziali) e sul caso Bishop, che a ‘sto punto è quello che mi gasa di più. Il finale non fa tanta scena, anche se un po’ di macabrismo non farebbe male. Finn Polmar lo lasciamo stare? (7/10)
10. No va beh, ennesimo episodio PERFETTO. Come al solito le millemila questioni vengono portate avanti con classe sopraffina, da ogni punto di vista: comico, morale, d’intrattenimento, di ansia e di intrigo. C’è un vero villain, finalmente, e non vedo l’ora di vedere Alicia distruggerlo come SA. (9/10)
11. Mi sbilancio. Sono passati mesi seriali senza eccessivi gasamenti e questo episodio mi ha riportato sulle orme del GAS. Episodio BOMBA, carico di tutto e con un finale esplosivo sotto talmente tanti punti di vista che non so cosa provare. Bravoni tutti, sì ok ho anche pianto. (10/10)
12. Ennesima altra grande prova di televisione. Il dibattito è entusiasmante, attuale seppur leggermente pretestuoso. Lo studio va avanti con facce già viste e il finale apre gli ennesimi nuovi scenari. Oramai un classico. (8/10)
The Middle. Stagione 6. Episodio 13.
13. Inutile dire che l’episodio è stato decisamente carino, come la storia di San Valentino ci ha insegnato. Un po’ pacchiano Brick col suo super bacio, ma si ride spesso e bene, con in personaggi super in carattere. Colpo di scena finale che non ci si aspettava. (8/10)
The Walking Dead. Stagione 5. Episodio 9.
9. Parlavo di personaggi fottesega tranne ovviamente Tyreese che fa la fine che non ci voleva. L’episodio è costruito strano, ma potrebbe essere il mood giusto per continuare: in giro a caso con gli zombie cattivi. Voto alto solo per il colpo di scena. (8/10)

Talk Show
Last Week Tonight With John Oliver. Stagione 2. Episodio 1.
1. Torna John Oliver con la consueta grinta di sempre. Il tema di analisi non è di ampio respiro al di fuori della cultura americana, ma a me è bastato vedere cosa fa il presidente dell’Ecuador. (7/10)

Reality
King Of The Nerds. Stagione 3. Episodio 4.
4. La prova canterina e quella sulle teste fan cagare, ma mi è bastato il balletto con gli ex-nerd a gasarmi. Il baraccone regge e se ne va Ori, quindi tutto va bene. (6/10)

Alla prossima settimana,
Boss.

Settimana 243: 02/02 – 08/02

Serie TV
The Good Wife. Stagione 6. Episodio 6, 7, 8.
6. Con colpevolissimo ritardo riprendo in mano TGW trovandomi a confermare, ovviamente, che non ci sono paragoni con altre serie, troppa superiorità. I personaggi extra divertono come non mai e coprono un caso non esaltante, in my opinion, ma la politica, la religione, Cary e lo sfratto si incastrano con meraviglia. Finale struggente. (8/10)
7. Sempre bello TUTTO. Il caso i Cary è qualcosa di talmente fatto bene che non so più da che punto di vista guardarlo. A coronamento, c’è Bishop in sottofondo vero eroe della droga e la campagna di Alicia, ancora di più gasante data la new entry. (8/10)
8. Ennesimo solidissimo episodio che molto probabilmente serve a farci temere una brutta fine di Kalinda. Ottime le trame: il caso universitario (con MJF sempre il TOP), la campagna e Cary. Un’opera sublime, solidissima. (8/10)
Archer. Stagione 6. Episodio 5.
5. È possibile fare un episodio bottiglia per una serie animata? Sì, e quello di Archer è un esperimento più che riuscito. Momenti folli ambientati in un ascensore grazie soprattutto a Pam che piscia in mezzo a tutti. Finale top, con Cyril che si fa le seghe. (9/10)
The Middle. Stagione 6. Episodio 12.
12. Viaggio in treno che obbliga gli Heck ad interagire tra loro in uno scenario nuovo. Il finale puccioso salva l’animo dal dramma di Frankie, poveretta. Benino anche Brick, impalpabili gli altri. (7/10)
Broad City. Stagione 2. Episodio 4.
4. Solo Broad City poteva sbrigare così alla svelta la storia col vicino basandosi su un dildo fatto a mano. Di Illana in giro con la madre, poi, ne vogliamo parlare? Tutto così epico, ben pensato e ben scritto che fa quasi urlare dalla perfezione. (9/10)
Banshee. Stagione 3. Episodio 5.
5. Cosa volete che vi dica: questa non dovevano farmela, anche se l’episodio è la solita baracconatissima figatona. Non ha molto senso, ma l’assalto con bombe, fucili a pompa, colli spezzati e IL NAZI REDENTO ovviamente gasa. L’indianone fa tanto casino e ci rimette Lucas. Son carico. (9/10)
Parks And Recreation. Stagione 7. Episodio 7.
7. Posso dire che rivoglio Ron a sedere? In questo episodio è stato iper fastidioso, mentre hanno trovato la loro dimensione April e Ben, finalmente con qualcosa da dire di importante. Da donna mi aspettavo di più. (7/10)
Daria. Stagione 3. Episodio 7, 8.
7. Episodio musical moooolto particolare. Il plot è anche furbo, ma le voci e le canzoni non si adattano perfettamente alle intenzioni. Un esperimento gradevole solo a spezzare la consuetudine. (6/10)
8. Bell’episodio, anche se una famiglia così allargata di Jane non me l’aspettavo. Bene anche le questioni sentimentali, futuristiche, di Daria. Il padre resta il numero uno. (8/10)
The Americans. Stagione 3. Episodio 2.
2. Lo smaltimento del cadavere, il rapporto tra Elizabeth e Phillip, la russa imprigionata mi han gasato. Non succede nulla di eclatante, ma mi gaso come al solito nel vedere così tanta serietà seriale. (8/10)

Reality
King Of The Nerds. Stagione 3. Episodio 3.
3. La prima prova è una figata grazie alle navi di CARTONE e alla tizia tettuta, la seconda come sempre è decisamente lofi (il lottatore di sumo con zero senso). Se ne va il cicciobombo anche se AVEVA RAGIONE. Pochi idoli fin’ora. (7/10)

Alla prossima settimana,
Boss.

Settimana 242: 26/01 – 01/02

Serie TV
Archer. Stagione 6. Episodio 4.
4. Ok, Pam è il mio personaggio preferito e vederla interagire con Archer caricando il fucile a pompa mi ha gasato. Bene anche la storyline di controno, un po’ spigoloso solo Barry, che comunque mi piace quindi ok. (8/10)
Brooklyn Nine-Nine. Stagione 2. Episodio 14.
14. Passino falso. Singolarmente, le varie storyline non esaltano dal punto di vista comico, ma reggono abilmente il gioco, su tutte quella del Captain Holt. Anello debole il solito Jake (che doveva mollarsi con la Longoria, non era credibile) e il risultato finale: stonato. (6/10)
Broad City. Stagione 2. Episodio 3.
3. Folle, sotto ogni punto di vista. La scalmanazione di Illana è fantastica e forse più delirante di Abbi in giro col pupazzo. Ci si diverte tanto nel vedere cosa accadrà e il finale entusiasma: l’appuntamento e il tizio che sbocca per i troppi gelati alla Titto’s. (8/10)
Banshee. Stagione 3. Episodio 4.
4. Non mi sono tanto gasato, nel senso che sembra essere stato il classico episodio di Banshee ma con cose più a caso del solito. La scazzottata con Proctor è SACCHETTO DI CHIODI, l’indianone spara a caso e il resto dell’azione è noiosino. Malino anche la fola del me ne vado non me ne vado. (6/10)
Parks And Recreation. Stagione 7. Episodio 5, 6.
5. Il finale esalta e gasa, con un Ron finalmente in forma. Il resto dell’episodio conferma il cambio di rotta: diverte, sgenializza e persino Tom non disturba. (8/10)
6. Ok, anche questo episodio mi ha gasato, anche grazie al tizio che urla e al finale puccioso. I problemi di base sembrano essere risolti, ora forse siamo pronti ad iniziare a piangere di brutto. (8/10)
Daria. Stagione 3. Episodio 2, 3, 4, 5, 6.
2. I corsi da volontari mi hanno gasato, soprattutto perché ci hanno portato a casa di Britney. Finale divertente sul palco grazie al fashon group. (7/10)
3. Cosa cavolo ho appena visto? Uno speciale sulle feste?! Il plot non è malaccio, ma la farcitura con troppi personaggi WTF fa perdere il mordente. Peccato per alcune trovate ottime che si perdono nella marmaglia. (5/10)
4. Bell’episodio che oltre ad essere scritto bene fa anche sorridere più volte. Il tema del ballo scolastico è gestito alla perfezione e, per la prima volta, Kevin e Britney spadroneggiano. (8/10)
5. Quante Val ci sono ancora al giorno d’oggi? Episodio carino, forse troppo incentrato su un personaggio mai introdotto prima. Bel finale ma dopo un po’ di noia. (6/10)
6. La stupidità di Kevin mi ha gasatissimo, così come geniale è stata la mossa finale di Jane. Ok anche Britney e Quinn, anche se non avevano a che fare con le noccioline. (8/10)
The Americans. Stagione 3. Episodio 1.
1. Torna The Americans decidendo di non spingere troppo sull’acceleratore, anche se le botte date alla dea Keri Russell sono da denuncia. Si fa meno fatica del solito a rientrare nei meandri delle dinamiche narrative, con i vari fronti della guerra fredda che si incastrano tra di loro. Non male, buona base. (7/10)

Reality
King Of The Nerds. Stagione 3. Episodio 2.
2. Il cosplay non mi esalta (a parte Yaya Han) e purtroppo viene eliminato il nerd più nerd in assoluto, una sunta di bruttezza mai vista. L’episodio regge bene anche se le strategie mi preoccupano. (7/10)

Alla prossima settimana,
Boss.


Rubriche

Comandamenti
Mai più senza:
- Armadio
Opere d'Arte:
- Scultura alle Selz Soda

TV

Classificone Televisivo 2012/2013
Classificone Televisivo 2013/2014
Classificone Televisivo 2014/2015
Classificone Televisivo 2015/2016

Al momento seguo:
Better Call Saul, Stagione 3
Fargo, Stagione 3
Girls, Stagione 6
Ink Master: Redemption, Stagione 3
Last Week Tonight With John Oliver, Stagione 4
Seinfeld, Stagione 5
Son Of Zorn, Stagione 1
Survivor, Stagione 34 (Game Changers)
The Handsmaid Tale, Stagione 1
The Last Man On Earth, Stagione 3
The Middle, Stagione 8
Z Nation, Stagione 3

Sul Kindle


Douglas Adams - Mostly Harmless


David Simon - Homicide: A Year On The Killing Streets

Musica

Ora sono in fissa con:

Frank Ocean - Blonde (2016)

Best of 2009
Best of 2010
Best of 2011

Visite