Settimana 236: 16/12 – 21/12

Serie TV
Z Nation. Stagione 1. Episodio 12, 13.
12. Murphy è sicuramente l’unico personaggio interessante di ‘sta baracconata, che questa volta mette in scena un rapimento spassoso. Null’altro di particolare accade, alla fine preferivo gli zombie volanti. (6/10)
13. Il finale di stagione è WTF come ci aspettavamo, ma introducono alcuni elementi che avrebbero potuto alzare l’attenzione anche in precedenza, tipo il dottore cattivone che spunta solo ora e scappa a piedi (LOL). I razzi su Northen Light non han mica senso, ma come non aveva senso Citizen Z, quindi speriamo addio. Il resto è un BOH a casissimo. (5/10)
Brooklyn Nine-Nine. Stagione 2. Episodio 10, 11.
10. Plot di base scontatino, ma è bello vedere qualche ritorno di cast. Oramai i personaggi sono così bene inquadrati che non ci sono mai momenti morti. Benissimo Gina e Boyle, ok anche Amy, seppur è il personaggio più macchietta in assoluto. (8/10)
11. Divertente, anche se tremenamente prevedibile. La storia maggiore scade nel banale e, seppur divertendo, esalta nelle storyline minori: Holt e Rosa, Terry col suo fumetto (che sa di già visto ma diverte bene). (8/10)
The Fall. Serie 2. Episodio 4, 5, 6.
4. Il tono di voce di Stella sempre bassissimo. Non male il proseguio dell’indagine, anche se l’avere Paul allo scoperto lascia col dubbio sempre in superficie: tutto questo trambusto per salvare Rose? Triste e fuori luogo la relazione con la ragazzina inculenta. (7/10)
5. Siamo arrivati all’arresto, ma cosa dire del video di Rose Stagg o dell’interrogatorio di Paul Spector? Inquietante. L’episodio viene costruito bene e il cast si esprime al massimo del potenziale, tutto a scopo di nascondere qualche piccola semplificazione del plot. (8/10)
6. Finale lunghissimo che scade spesso nell’ovvietà, ma che mette in luce un aspetto da non sottovalutare: quando tutto funziona, il cast, la scrittura, la regia e il plot, il risultato resta comunque gradevolissimo. Interrogatorio spocchioso ma pieno d’ansia, finale tirato via ma commovente. Mancherà. (7/10)

Reality
Ink Master. Stagione 5. Episodio 16.
16. Solito live finale, con Navarro che fa fatica a condurre. Poco spazio alla critica dei tatuaggi e vittoria a sorpresa di Jason, che tritura il poco realistico teschio arancione di Clean Rock. È stata dura, ma siamo arrivati in fondo. (7/10)
Survivor: San Juan Del Sur. Stagione 29. Episodio 14, 15.
14. Poteva andare molto peggio, ma alla fine della fiera è andato tutto bene. Ringraziamo santa Natalie che si inventa qualche mossa per scombinare le carte, rischiando comunque di farsi eliminare. Polle le altre. Prova con le palline esaltante, ma il vantaggio è stato troppo grosso, prova finale con la vincitrice imbarazzante. (8/10)
15. Reunion simpatica, ma Jeff deve fare domande a tutti ed evitare imbarazzanti presentazioni delle nuove stagioni. Cast alla fine mediocrissimo anche per argomenti. (6/10)

 

Alla prossima settimana,
Boss.

Annunci

0 Responses to “Settimana 236: 16/12 – 21/12”



  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...




Mi trovate anche qui

Sul Kindle


Ann Leckie – Ancillary Justice


David Simon – Homicide: A Year On The Killing Streets

Archivio

Visite

Annunci

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: