Settimana 221: 01/09 – 07/09

Serie TV
Defiance. Stagione 2. Episodi 10, 11, 12, 13.
10. Il peggior episodio di SEMPRE. Crolla una miniera, quindi assistiamo al classico episodio seriale nel quale qualcuno resta imprigionato in un buco con poca aria. Se poi ci mettiamo che in una città del futuro, a salvarli ci va lo sceriffo siamo a posto. Il resto delle storyline fa cagare, con Irisa che non si capisce cazzo faccia. (2/10)
11. Fermi tutti! Si capisce checcazzo stia accadendo ad Irisa!! Non ci avrei mai scommesso. Il suo plot diventa quindi interessante all’improvviso e servirà per sconvolgere il finale. Ah, poi è morta la puttanella, uccisa dalla moglie dell’amante come in un procedurale qualsiasi. (4/10)
12. Da quello che ho capito hanno usato quaranta minuti per far crepare il tizio di colore (LOL). Torna a spuntare il dottore a caso, Amanda non uccide i tizi per caso e inizia la distruzione a caso. Però mi son divertito, dai. (5/10)
13. Ah ah ah ah che baracconata senza senso apparente. Tutto ‘sto casino per poi far sdraiare Irisa e far sparare le palle per aria. Belli i piani alternativi che mettono zero ansia. Non ho davvero capito cosa sia successo, ma alla fine c’è il brindisi per Tommy. Mboh anche la sigla di Boss nel finale. (5/10)
Review. Stagione 1. Episodi 1, 2, 3, 4.
1. Senza senso! ‘Sto qua fa le recensioni sulle cose che possono accadere nella vita e, pur non essendo scattata la scintilla, mi sono divertito un bel po’. Vorrei andare ad un prom anche io. (8/10)
2. Secondo capitolo decisamente meno entusiasmante del primo, anche se i tre segmenti sono stati carini. Mi aspettavo di più da quello sul razzismo, che mi ha fatto ridere zero, purtroppo. (6/10)
3. Ecco, questo mi ha gasato discretamente. Divorzio più altri pankake mi sembra una trovata perfetta, così comunque è tutto troppo assurdo. (8/10)
4. Altro episodio decisamente carino, soprattutto grazie alla continuity che onestamente non mi aspettavo. La prima parte esalta, soprattutto per la rapida rovina, la seconda gasa per il crescere finale. Ok. (8/10)
Orange Is The New Black. Stagione 2. Episodi 5, 6, 7, 8, 9, 10, 11, 12, 13.
5. Continua a mancare il mordente della prima stagione, anche se le varie storyline vengono portate avanti in maniera semplice e decisa. La battaglia tra Vee e le spagnole fa intervenire Red, cosa che fa ben sperare. Nel contorno, Piper si rivede e la gara lesbo assume un bel peso comico. (8/10)
6. Interessante punto di vista narrativo, con le interviste che noi sappiamo avere un altro scopo (per il quale sono gasatissimo). Benino le dinamiche della prigione, anche se ancora non si spicca il volo. Questa seconda stagione sembra voler fare della semplicità il proprio campo di battaglia! (8/10)
7. Ecco, forse l’elemento cardine della stagione è la LENTEZZA. Nell’episodio in cui Larry, prevedibilmentissimamente tromba con l’amica, in quello in cui inizia il contrabbando di sigarette, in quello in cui anche Red cerca di rimettersi in piedi, e in quello in cui Piper inizia ad indagare, NON SUCCEDE NULLA. Sarà strano, no? (7/10)
8. Dai questo glielo concedo: episodione. Il trittico Vee/Spagnola/Red inizia ad ingranare, seppur in sordina. Le storyline poco interessanti fanno passi avanti mentre finalmente, dopo troppo tempo, Chapman torna protagonista. Il finale regala emozioni che mancavano. (9/10)
9. Eccoci al cambio di registro! Piango ancora per la cena di Red, mi esalto per il contrabbando, mi intristisco per la droga, mi diverto con Piper fuori e vado in ansia per la droga. Cosa posso volere di più? (10/10)
10. Torna Pornstache e se ne va nel giro di un’ora. Male. Nicky soffre dei drammi incredibili e mi fa piangere. Piper sembra voler ricadere a tutti i costi nel tunnel di Alex. Il resto è una sfida tra niggaz che lascia molto, molto perplesso. (8/10)
11. Dai, non male il racconto del passato della suora, anche se davvero funzionale al racconto necessario. Le dinamiche all’interno del carcere restano le stesse e se non fosse per il finale AHHH avremmo assistito al solito fillerone. Healy mi preoccupa, Larry fuori ha pochissimo senso. (8/10)
12. No eh? Non facciamo del male a Red che è l’unico personaggio che ha tenuto in piedi la stagione, eh? Al di là di tutto, e delle diatribe tra niggaz che anche basta, episodio solidissimo che vede finalmente arrivare ad una svolta anche la questione economica della prigione. Non si piange, ma si sta in appresione per un sacco di cose. (9/10)
13. Finale dalla lunghezza minore che non fa soffrire. Si risolve tutto con grandi momenti di esaltazione nella conclusione delle storyline principali e Caputo si erge ad Eroe della sfiga incontrastato. Reggono pochino la storia di Piper e del bambino, ma quello che preoccupa in futuro è Nicky. Lasciatemela stare. L’intensità, rovinata da alcune scelte prevedibili, turba di poco il votone finale. (9/10)

Reality
Ink Master. Stagione 5. Episodio 1.
1. Mhh, nuova stagione con centomila personaggi, centomila litigi, centomila urla e pochissimi tatuaggi. Partiam male. (5/10)

Alla prossima settimana,
Boss.

Annunci

0 Responses to “Settimana 221: 01/09 – 07/09”



  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




Rubriche

Comandamenti
Mai più senza:
- Armadio
Opere d'Arte:
- Scultura alle Selz Soda

TV

Classificone Televisivo 2012/2013
Classificone Televisivo 2013/2014
Classificone Televisivo 2014/2015
Classificone Televisivo 2015/2016

Al momento seguo:
Better Call Saul, Stagione 3
Fargo, Stagione 3
Girls, Stagione 6
Ink Master: Redemption, Stagione 3
Last Week Tonight With John Oliver, Stagione 4
Seinfeld, Stagione 5
Son Of Zorn, Stagione 1
Survivor, Stagione 34 (Game Changers)
The Handsmaid Tale, Stagione 1
The Last Man On Earth, Stagione 3
The Middle, Stagione 8
Z Nation, Stagione 3

Sul Kindle


Douglas Adams - Mostly Harmless


David Simon - Homicide: A Year On The Killing Streets

Musica

Ora sono in fissa con:

Frank Ocean - Blonde (2016)

Best of 2009
Best of 2010
Best of 2011

Visite


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: