Settimana 201: 14/04 – 20/04

Serie TV
The Neighbors. Stagione 2. Episodi 16, 17, 18, 19, 20, 21, 22.
16. Il plot è sempre lo stesso e riprendendolo in mano mi sembra si sia fatto un passo indietro: ok l’aspetto meta, ok i deliri di Reggie e Dick, ma noiosetto il solito tira e molla tra le coppie. La storia di Max non convince. (7/10)

17. Il pezzo musical sarebbe potuto essere una bomba, ma il go big or go home gli si è ritorto un po’ contro, anche se la conclusione non è stata geniale, di più. Il resto del plot fa un po’ pena, esclusi i Vine di Amber. (7/10)
18. Plot solito, fatto di crisi fra le coppie, incomprensioni e finale puccioso. Bene la storyline di Dick, completamente senza senso. Il baraccone ha perso un po’ di genialità e mordente ma resta gradevole. (7/10)
19. Episodio come si suol dire carino. Il plot per una volta è originale, con le famiglie in vacanza e un occhio di riguardo a Debbie, spesso poco considerata. Benino anche il rapporto tra Amber e Reggie, forzato ma sensato. (7/10)
20. Il livello sale. Se il plot di Debby e Marty puzza di fillerone, quello dei bimbi diverte (Dick santo subito) e quello di Larry & co. Si appoggia su un’orizzontalità troppo nascosta fin’ora. L’arrivo del fratello gasa tutti. (8/10)
21. Non male: il fratello dà la scossa in quelli che molto probabilmente saranno gli ultimi minuti del finale di serie. Le battute sono sferzanti e alcune funzionano bene, peccato solo per il tornare in auge del rapporto Amber-Reggie del quale non se ne poteva più. (8/10)
22. Eccoci al capitolo finale: il cerchio si chiude con qualche trovata simpatica, un plot sviluppabile in un improbabile futuro (trama orizzontale, perché non ci sei mai stata?) e con battute spesso e volentieri pronte ad infrangere il quarto muro. Un finale di stagione (serie) che non ci si aspettava. Addio. (8/10)
Friends With Better Lives. Stagione 1. Episodio 2.
2. La scena del panino, il cazzo in fiamme e la scoreggia finale bastano per inquadrare LAMMERDA? Davvero, JVDB bravo e sprecatissimo. (4/10)

The Good Wife. Stagione 5. Episodio 17.
17. In un episodio che parte sottotono, ci ritroviamo immersi in: una battaglia interna alla LG, Kalinda Spy che elimina un socio, una copia di True Detective, un possibile amante futuro, un litigio tra Alicia e Peter che cambia le carte in tavole e il ritorno di MJF. Cosa volere di più? Preparatorio. (8/10)

Community. Stagione 5. Episodio 13.
13. Qualche piccolo sprazzo di genialità meta si vede, ma è davvero troppo poco nel discorso di una stagione che ha faticato a prendere il largo, contorcendosi su sé stessa per colpa degli addii e dell’atteggiamento gradasso di Harmon. Si ride poco. (5/10)

Silicon Valley. Stagione 1. Episodio 2.
2. Il plot banalino messo in scena nel pilot dimostra di avere discrete possibilità di sviluppo. In qualche momento si ride e non mancano i colpi di scena. Resta poco credibile l’accentuazione del nerdismo, ma forse tant’é. (7/10)

Game Of Thrones. Stagione 4. Episodio 2.
2. Beh, e chi si aspettava un colpo di scena del genere? Una morte decisamente improvvisa anche se un po’ telefonata, arrivata al culmine di un episodio e di un matrimonio che funziona. Le pedine si muovono con un senso e i personaggi hanno qualcosa da fare e da dire: siam partiti bene. (8/10)

Archer. Stagione 5. Episodio 12.
12. Ci siamo, il finale si avvicina. La situazione è decisamente migliorata, grazie finalmente ad un Archer al centro di una questione non incasinata, di più. Lo spezzone della tigre è geniale, così come il plot twist alla fine. Speriamo bene. (8/10)

Mad Men. Stagione 7. Episodio 1.
1. Come al solito, all’inizio della stagione rimango sempre leggermente spiazzato dal salto temporale. In questo caso sembra tutto più assimilabile, grazie anche ad una introduzione dei personaggi pressoché graduale. Il finale è un mezzo colpo di scena e per una volta mi sento di stare dalla parte di Don. Dramma Joan. (8/10)

Reality
Survivor: Cagayan. Stagione 28. Episodio 8.
8. Un blindeside talmente tanto inatteso che non m’è venuta neanche l’ansia. Il resto dell’episodio è costruito in maniera perfetta, anche nel montaggio e le prove seppur non esaltanti sono gradevoli. Tony potrebbe già essere uno dei migliori giocatori del Survivor moderno. (9/10)
Ink Master. Stagione 4. Episodio 8.
8. Lo strippo di Kyle, pompato all’ennesima potenza, si rivela un fuoco di paglia: ok viene cacciato dalla competizione e non fa altro che voler mettere addosso le mani a Munez, ma è stato ridicolo. Figata la prova con la polvere da sparo, carini i demoni in bianco e nero. No scherzavo: carino solo quello di Sausage, il resto è merda. (7/10)

Alla prossima settimana,
Boss.

Annunci

0 Responses to “Settimana 201: 14/04 – 20/04”



  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




Rubriche

Comandamenti
Mai più senza:
- Armadio
Opere d'Arte:
- Scultura alle Selz Soda

TV

Classificone Televisivo 2012/2013
Classificone Televisivo 2013/2014
Classificone Televisivo 2014/2015
Classificone Televisivo 2015/2016

Al momento seguo:
Better Call Saul, Stagione 3
Fargo, Stagione 3
Girls, Stagione 6
Ink Master: Redemption, Stagione 3
Last Week Tonight With John Oliver, Stagione 4
Seinfeld, Stagione 5
Son Of Zorn, Stagione 1
Survivor, Stagione 34 (Game Changers)
The Handsmaid Tale, Stagione 1
The Last Man On Earth, Stagione 3
The Middle, Stagione 8
Z Nation, Stagione 3

Sul Kindle


Douglas Adams - Mostly Harmless


David Simon - Homicide: A Year On The Killing Streets

Musica

Ora sono in fissa con:

Frank Ocean - Blonde (2016)

Best of 2009
Best of 2010
Best of 2011

Visite


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: