Settimana 197: 17/03 – 23/03

Serie TV
Banshee. Stagione 2. Episodio 8, 9, 10.
8. Il viaggio nell’oscurità di Emmett è sicuramente il pezzo forte, anche se farcito di ovvietà. Il viaggio contro Proctor di Hood è molto pretenzioso e speso farcito di ovvietà. Non sicuramente uno degli episodi migliori neanche da punto di vista botte/figa. (7/10)
9. Ci si aspetta sempre grandi cose e quando il livello di testosterone non è al massimo ci si rimane male. Guardandolo nell’ottica di preparazione al finale e ricongiunzione con i vecchi binari non è male, l’azione si gode e la trama si sviluppa discretamente. Gordon resta l’unico pesce fuor d’acqua. (8/10)
10. Finalone enorme. La prima metà è un mix tra passato e presente veramente coinvolgente, la seconda parte prepara il terreno per il futuro. Alcune questioni sono risolte o intavolate in fretta e furia (Banshee style), ma l’addio a Rabbit è stato perfetto. Ce ne sarà anche nella prossima stagione, sperando che resti vivo il tocco intimistico che spesso si è visto in opera. Unico neo: è sparita Odette. (9/10)
Brooklyn Nine-Nine. Stagione 1. Episodio 21.
21. Episodio davvero solido, ogni storyline si sviluppa in maniera degna e rispettosa dei vari personaggi. Su tutti vince la storia del bagno segreto (geniale), malino la solita solfa di Santiago che cerca di leccare il culo e sbaglia. (8/10)
The Good Wife. Stagione 5. Episodio 13, 14.
13. Puntata enorme nei contenuti. Il caso dell’NSA e delle intercettazioni che riguardano tutto e tutti compresa la DEA, alzano un polverone nella qualche sarebbe difficilissimo orientarsi, se non fosse per la maestria con la quale vengono gestite le singole battute. Mai vista una cosa così intricata e così scorrevole. (8/10)
14. Episodio maestoso. Con la scusa di un discorso da fare davanti ad una platea di avvocati, vediamo Alicia alle prese con i propri drammi generati dallo scandalo-Peter: è un turbinio di emozioni che Julianna mette sullo schermo con una classe senza precedenti. Il succo sembra poco, ma la sostanza è tantissima. Ennesima perla. (9/10)
Girls. Stagione 3. Episodio 11.
11. Solito Girls, anche se meno merdoso del solito. La storyline di Adam (eroe) e Hanna avanza con un senso e con dubbi quasi giustificabili. Idem Marnie che sembra ritrovare un ruolo nella dinamica della serie. Da cancellare la parentesi Jessa. (6/10)
How I Met Your Mother. Stagione 9. Episodio 21.
21. Storia e racconto ridondante come al solito con battute macinate fino all’osso. Si salva l’ossatura complessiva, con l’interazione tra Ted e la Madre. Bello il piano sequenza finale che avrebbe potuto far commuovere o ridere il triplo. Morale ok. (6/10)
Broad City. Stagione 1. Episodio 8, 9.
8. Ennesima perla. Il viaggio verso il matrimonio mostra scorci di New York straordinari. Le scene assurde si susseguono senza tregua, con apici straordinari tipo il viaggio nel camion o l’autobus. Comicità rilevante e momento meta con Idris Elba: miglior comedy dell’anno? Se la gioca. (9/10)
9. Oramai son stanco di cantare le lodi a questa serie. Ennesimo episodio clamoroso che parte con un cold open geniale, si sviluppa in due plot assurdi (anche se la caccia all’appartamento è banalotta) e si conclude con un maniaco che annusa un telecomando. Cosa volete di più? (9/10)
The Walking Dead. Stagione 4. Episodio 14.
14. Eccoci di fronte a quello che sarebbe potuto essere TWD. Gruppetto di personaggi interessanti, un semi plot e IL DELIRIO DELLA PSICHE UMANA. Scelte radicali, colpo di scena e momenti shock, senza bisogno di tanti zombie. Ci vuole tanto cristoddio? (9/10)

Reality
Survivor: Cagayan. Stagione 28. Episodio 4.
4. Eccoci al primo twist: le tribe si mischiano e creano due scenari: da una parte un tribe a pezzettini che vede insieme i Brains, dall’altra i Brown con due innesti che lascia prevedere poco e niente di buono. Invece. Le prove fan schifo, ma il blindside finale vale il prezzo del biglietto. (9/10)
Ink Master. Stagione 4. Episodio 4.
4. Come al solito prove originali e livello artistico non eccelso. Il tema mare viene sviscerato dal vincitore della flash challenge che cerca di mettere in crisi i più forti (non riuscendoci) e i più scarsi (riuscendoci). Meno male che viene cacciato il complessato. (6/10)

Alla prossima settimana,
Boss

Annunci

0 Responses to “Settimana 197: 17/03 – 23/03”



  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




Rubriche

Comandamenti
Mai più senza:
- Armadio
Opere d'Arte:
- Scultura alle Selz Soda

TV

Classificone Televisivo 2012/2013
Classificone Televisivo 2013/2014
Classificone Televisivo 2014/2015
Classificone Televisivo 2015/2016

Al momento seguo:
Better Call Saul, Stagione 3
Fargo, Stagione 3
Girls, Stagione 6
Ink Master: Redemption, Stagione 3
Last Week Tonight With John Oliver, Stagione 4
Seinfeld, Stagione 5
Son Of Zorn, Stagione 1
Survivor, Stagione 34 (Game Changers)
The Handsmaid Tale, Stagione 1
The Last Man On Earth, Stagione 3
The Middle, Stagione 8
Z Nation, Stagione 3

Sul Kindle


Douglas Adams - Mostly Harmless


David Simon - Homicide: A Year On The Killing Streets

Musica

Ora sono in fissa con:

Frank Ocean - Blonde (2016)

Best of 2009
Best of 2010
Best of 2011

Visite


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: