Settimana 186: 28/12 – 05/01

Serie TV
Futurama. Stagione 3. Episodi 15, 16, 17, 18, 19, 20, 21, 22.
15. Satira nei confronti di Napster (rip) e sfruttamento dell’immagine di Lucy Liu. Ci si diverte bene in quello che è un episodio classico di Futurama, dove il futuro oltre a essere geniale risulta essere anche arguto. (8/10)
16. Altro episodio storico a tema baseball in versiona futuristica. Tanti richiami allo sport tipicamente americano e un plot convincente, anche se troppo incentrato su Leela. Ottima la continuity con l’utilizzo di qualche personaggio secondario.(8/10)
17. Bender il faraone. Genialità a livelli epocali sul pianeta a tema egizio-futuristico. Tutto funziona dall’inizio alla fine e la piccola morale fa la propria parte. (9/10)
18. Secondo episodio del se fossi, dove si salva solo Bender nella sua storica versione umana. Niente di esaltante le altre due, videogiochi e mago di Oz un po’ troppo esagerate dal punto di vista narrativo. (7/10)
19. Beh, cosa dire dell’episodio in cui si scopre che Fry è il nonno di sé stesso, in un turbinio di citazioni aliene e ritornoalfuturistiche? Nulla: il genio si mette in mostra da solo. (10/10)
20. Bender in formato dio che si incontra con dio, con un commovente Fry che perde tempo alla sua ricerca. Uno degli episodio storici e più geniali di sempre si perde solo nel finale, troppo tirato via. (9/10)
21. Episodio decisamente moscio, si salva solo Zoidberg con la sua proverbiale sfiga. La tiritera delle azioni è carina, ma niente di geniale. (6/10)
22. Finale di stagione con la sfida di cucina tra Bender ed Elzar. Niente di spaziale, ma si approfondisce il ruolo del robot nella ditta, ruolo che andrebbe approfondito ancora di più date le schifezze che prepara. Finale TOP con l’LSD. (7/10)
The Crazy Ones. Stagione 1. Episodio 12.
12. Molto buono lo sviluppo del plot, anche se la deriva dei videogiochi a tratti è prevedibile. Le battute non si sprecano e la velocità di scrittura non influisce su personaggi oramai collaudati. Manca un filone esteso, ma ci si diverte. (8/10)
The Millers. Stagione 1. Episodio 11.
11. Le battute fanno ridere dai, peccato che siano di un livello preistorico senza precedenti. Tutta la fetta del padre gay è imbarazzante ma diverte, così come la questione dei diari è tutto tranne che originale. Il finale puccioso ci sta. (7/10)
Community. Stagione 5. Episodio 1.
1. Mi mancavano, mi mancavano troppo. Il repilot sembra il delirio di onnipotenza di Dan Harmon, pieno di autoreferenzialismo, satira meta e una necessità forzata di cancellare cose accadute prima. Della trama si capisce relativamente poco. (6/10)
2. Leggermente meglio del secondo, ma stenta a decollare per colpa delle basi gettate in precedenza che sembrano troppo labili per reggere le nuove basi di racconto. Ancora confusione sul tema di fondo ma lo ammetto, la rivolta mi ha steso POW POW. (7/10)
Homicide: Life On The Street. Stagione 6. Episodi 14, 15, 16, 17, 18, 19, 20, 21, 22, 23.
14. Caso del giorno stranissimo. Da una parte un gruppo di fissati che fan scappare da ridere, dall’altro un caso che mette in mezzo poteri forti e fa allontanare la Cox, che spero possa tornare. Fatto sta che ci si annoia bene. (7/10)
15. Addio alla Cox che non metterà mai più piede nel serial, patetico il caso del giorno, con un interrogatorio di Falsone che non è degno neanche di lustrare le scarpe a Pembleton: andiam male. (6/10)
16. Sembra voler essere un episodio di battaglia nei confronti dell’eutanasia, ma riesce solo nel farci rivedere Pembleton in the box. Malino il resto, l’altro caso nasce e muore senza motivo. Kellerman sfodera qualche asso, ma è troppo poco. (6/10)
17. Fa riflettere il fatto che il caso si dimostra interessante ma non riguarda un omicidio. Tutta la omicidi alla caccia di un bambino: se non fosse per l’ipnosi, sarebbe stato un episodio ispirato bene, soprattutto nei dialoghi. (7/10)
18. Non male dai. L’indagine sul giocatore di basket è ok, soprattutto perché rivediamo in campo Munch. Benino Bayliss e Pembleton con le loro gag in rapporto con Gee. Bene anche il nuovo plot di Meldrick che aggiunge una fetta di mistero ai casi di Mahoney. (8/10)
19. Gne, il caso del giorno sembra avere senso finché non lo complicano con l’inserimento prevedibilissimo della moglie. Ballard non convince con i suoi atteggiamenti e gli altri passano troppo in secondo piano. Il filone di Meldrick è il più interessante e infatti non viene cagato. (6/10)
20. Foto e ricatti, per fortuna ci sono Pembleton e Bayliss sul caso. Meldrick torna ma non entusiasma, tranne quando fa ridere Gee. Malino e noiosetto, soprattutto il finale. (5/10)
21. Ottimo sviluppo del caso del giorno, anche se la vecchia volpe era un filo prevedibile. Il dualismo con Adena colpisce sempre e viene analizzato in ottimo modo. (8/10)
22. Che bomba! Trama orizzontale che finalmente sembra portare a qualcosa, con l’indagine e la sparatoria che tolgono il respiro. Se si fossero focalizzati sulla figura del detective e sulla buona storia sempre troppo spesso lasciata in disparte, la serie sarebbe stata un capolavoro nella sua interezza. (9/10)
23. Finale denso come il precedente. La caccia all’uomo mette ansia e si risolve con un altro ferito, talmente importante da far cadere alcuni castelli, su tutti Pembleton che dà l’addio in maniera sensata. Dramma Kellerman, dove finalmente i nodi vengono al pettine, in una seduta in the box da far rizzare i capelli. (9/10)

Alla prossima settimana,
Boss.

Annunci

0 Responses to “Settimana 186: 28/12 – 05/01”



  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




Rubriche

Comandamenti
Mai più senza:
- Armadio
Opere d'Arte:
- Scultura alle Selz Soda

TV

Classificone Televisivo 2012/2013
Classificone Televisivo 2013/2014
Classificone Televisivo 2014/2015
Classificone Televisivo 2015/2016

Al momento seguo:
Better Call Saul, Stagione 3
Fargo, Stagione 3
Girls, Stagione 6
Ink Master: Redemption, Stagione 3
Last Week Tonight With John Oliver, Stagione 4
Seinfeld, Stagione 5
Son Of Zorn, Stagione 1
Survivor, Stagione 34 (Game Changers)
The Handsmaid Tale, Stagione 1
The Last Man On Earth, Stagione 3
The Middle, Stagione 8
Z Nation, Stagione 3

Sul Kindle


Douglas Adams - Mostly Harmless


David Simon - Homicide: A Year On The Killing Streets

Musica

Ora sono in fissa con:

Frank Ocean - Blonde (2016)

Best of 2009
Best of 2010
Best of 2011

Visite


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: