Settimana 184: 16/12 – 22/12

Serie TV
How I Met Your Mother. Stagione 9. Episodio 13.
13. Episodio imbarazzante con le gag di Darren che si ripetono all’infinito. Tutto il resto sono storie trite e ritrite, condite da battute che non fanno ridere. Il finale cerca di salvare la baracca ma fallisce, lasciando il solito gusto amaro per il tempo buttato. (5/10)
Homeland. Stagione 3. Episodio 12.
12. Lasciando perdere tutti i precedenti e certi dialoghi appositamente forzati, l’episodio parte bene e mette in campo un colpo di scena che cerca di strappare il cuore a suon di pugni. I quattro mesi dopo suonano come un series finale bello e buono. Peccato che non riescano a commuovere neanche da lontano, ed il perché non ci siano riusciti è stato sotto gli occhi di tutti per la prima metà della stagione. (6/10)
Futurama. Stagione 1. Episodi 11, 12, 13. Stagione 2. Episodi 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8.
11. Visto e rivisto, non è un episodio eccellente anche se le trovate geniali e le battute sono buone. Il cast è ridotto all’osso e la satira ben fatta, si conosce meglio l’universo del racconto. (6/10)
12. Invasione aliena per colpa di Ally McBeal? Si può fare! Episodio geniale dal punto di vista narrativo e con qualche ottima trovata comica. Non spicca in intrattenimento. (6/10)
13. Fry e la rivisitazione della fabbrica di cioccolato. Pur conoscendola a memoria, il dramma di Slurms McKanzie mi ha colpito come la prima volta. Geniale sotto tutti i punti di vista, partendo dal tappo dorato e arrivando all’ultimo party di commemorazione. (9/10)
1. Ecco il primo incontro con i mutanti del piano di sotto. Ancora una volta il genio esplode, ma i momenti di creatività non eccellono come in altre occasioni. L’episodio regge bene però. (8/10)
2. A me Brannigan sta un po’ su le balle, figuriamoci l’episodio con lui protagonista. L’unica cosa che diverte è la questione dell’amutinamento e di Kiff, anche se si poteva fare di meglio. (6/10)
3. La genialità del titolo nella realizzazione dell’episodio. La nascita di Nixon presidente della terra grazie al voto dei robot è chiara, ma ancora una volta la vena comica non si esprime al massimo della capacità. (6/10)
4. Episodio storico col famoso rimbalzello e il famoso babbo nasale. In originale è un pogo stick e il natale si chiama Xmas, ma quando viene rivisitato il presente in chiave futuristico-disastrosa Futurama dà il meglio di sé. (9/10)
5. Il pianeta di Zoidberg è sempre una gioia per gli occhi e il personaggio ha sempre un potenziale infinito. Il plot funziona benissimo dall’inizio alla fine, anche se il finale è leggermente prevedibile. (7/10)
6. Il Bender buono e il Bender cattivo regalano grandi perle, ma la cosa divertente e geniale resta il contesto nel quale si muove l’episodio e le tante prese in giro del genere. Ben fatto. (7/10)
7. Episodio storico con la relazione tra Fry e Amy che nasce e muore principalmente senza motivo. Utile ad intricare le trame dei personaggi e darci un ulteriore scorcio del futuro geniale pensato, con Bender e la sua attività sugli scudi. (8/10)
8. Ecco il primo episodio di cui ho vaghissimi ricordi. È forse il primo con una trama Simpsoniana (parte da A e arriva a Z): tutto funziona e si trova anche spazio per tanta continuity tra i mille riferimenti alla cultura odierna. (8/10)
NTSF:SD:SUV::. Stagione 3. Episodio 12.
12. Special natalizio carino e in linea con il resto della serie. Niente di geniale o estremamente folle, ci si diverte e basta. Troppa poca Karen Gillian. (6/10)
Homicide: Life On The Street. Stagione 5. Episodi 19, 20, 21, 22. Stagione 6. Episodi 1, 2, 3, 4, 5.
19. Beh, forse l’episodio più Thewariano fin’ora. Scattano le intercettazioni contro Luther e il caso si conclude con la morte di un grande villain che forse poteva essere sfruttato di più e meglio. Munch brancola in un caso che serve a far minutaggio. Viva la droga. (9/10)
20. Kotto scrive l’episodio che si poggia su un Narcissiano movimento a difesa dei niggaz, muovendo tutta la catena di comando. Interessante dal punto di vista gerarchico, meno da quello investigativo. Il finale è WTF, speriamo serva per il finale di stagione. (8/10)
21. Uellà! Quando meno te l’aspetti spunta Felton morto! La cosa colpisce tutta la Homicide, Lewis e Howard su tutti. Presto si scopre che non è tutto come sembra e come colpo finale si rivede una castana Megan. Bene così. (9/10)
22. Finale abbastanza potente dove attraverso l’indagine si trova anche tempo per qualche bel confronto (quello di Pembleton, non Kellerman-Cox). Benissimo le guest e lacrime alla fine. (8/10)
1. Ottima prmiere. Con la scusa della rotazione vengono segati Howard e Brody ma la loro assenza rimpiazzata da vecchie comparse (già ottime) e qualche new entry. Il senso di spaesamento viene spazzato via da un caso del giorno in piena continuity e ottima ansia, con un’ulteriore buon caso nelle mani di Pembleton. (9/10)
2. Seconda parte più moscia e il racconto si districa in tre parti. L’omicidio allo stadio nasce e muore fuori contesto, l’indagine di Falsone tempra lo spirito ma è troppo campata in aria, quella di Pembleton regala soddisfazione. Bene i nuovi innesti. (7/10)
3. Finale scontatissimo ma i passi sono mossi nella stessa direzione e quindi è un bene. L’introduzione è fatta, resta da vedere come si muoveranno le varie pedine, su tutte Falsone che sembra aver guadagnato tanti punti. Bravo il bimbo. (7/10)
4. Buon episodio. Dopo la solida premiere ecco un caso del giorno particolare, dove l’attaccamento di Falsone si fa sentire forte e caratterizza il personaggio. Gee comanda i suoi col pugno di ferro, Kellerman continua ad avere sfighe (ma appassiona) e Pembleton si regala un momento di umanità: bene così. (7/10)
5. Ci siamo. Ecco la seconda parte di quello che ai tempi fu un esperimento con buoni risultati. Una metà a New York con Law & Ordere: SVU e questa metà a Baltimore con la Omicidi. Il caso non è interessantissimo, ma l’intreccio di sceneggiatura convince. (6/10)

Reality
The X Factor (US). Stagione 3. Episodi 25, 26.
25. Il solito imbarazzo e la solita noia: se non fosse per Alex & Sierra o per i duetti con i vips sarebbe stata una delle due ore più inutili della storia della televisione mondiale. Esclusa la performance di Paulina, agghiacciantemente ridicola, sarebbe stata meglio Sabrina Salerno. (5/10)
26. Finale a due ok e vittoria meritata. Episodio dalla lunghezza infinita, con un sacco di ospiti inutili e performance da abbiocco. Da guardare esclusivamente in FF. (5/10)
Survivor: Blood Vs Water. Stagione 27. Episodio 14, 15.
14. Buon finale, prevedibile ma buono. Le prove sono fighe e finalmente Tyson spadroneggia dimostrando forza anche dal punto di vista fisico. Bene i complotti, dove Monica sembra sempre in procinto di esplodere e non lo fa. Viene lasciata per strada qualche usanza, ma va bene così. (7/10)
15. Dopo la schifosa reunion passata, si torna ai vecchi canoni, con Jeff che fa un bagno di umiltà e fa quello che chiedono i fan: intervista tutti (o quasi). Patetica comunque la parentesi di Cochran che comunque mi ha fatto ridere. LOL. (7/10)
Tattoo Nightmares. Stagione 2. Episodi 16, 17, 18, 19, 20.
16. Tatuaggio enorme di Tommy che vince a mani basse. Jasmin paga l’idea schifosa per il tatuaggio ma la puntata intrattiene per via della storia folle del pompino. (7/10)
17. LOL il tizio che va a farsi coprire il tatuaggio fatto ad Ink Master! Nient’altro da segnalare, storie “normali” e tatuaggi altrettanto insignificanti. (6/10)
18. Su tutte spicca la storia della tizia sopravvissuta al massacro nella scuola (storia che devo andarmi a leggere: pesissima) ma il tatuaggio lo vince, rullo di tamburi… Gus! Sembra sia capace! (6/10)
19. Che noia. Il tatuaggio di Tommy è da urlo, ma sia le storie che la tizia cristiana e il suo tatuaggio del cazzo han rotto i maroni fin da subito. Verso la fine si inizia a mollare. (5/10)
20. Viva la lesbica fighissima che fa la provolona con Jasmin, ma è l’unica cosa di un certo interesse. Le storie sono le classiche sbronze o tatuaggi di incapaci, nulla da segnalare. (6/10)

Alla prossima settimana,
Boss.

 

Annunci

0 Responses to “Settimana 184: 16/12 – 22/12”



  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




Rubriche

Comandamenti
Mai più senza:
- Armadio
Opere d'Arte:
- Scultura alle Selz Soda

TV

Classificone Televisivo 2012/2013
Classificone Televisivo 2013/2014
Classificone Televisivo 2014/2015
Classificone Televisivo 2015/2016

Al momento seguo:
Better Call Saul, Stagione 3
Fargo, Stagione 3
Girls, Stagione 6
Ink Master: Redemption, Stagione 3
Last Week Tonight With John Oliver, Stagione 4
Seinfeld, Stagione 5
Son Of Zorn, Stagione 1
Survivor, Stagione 34 (Game Changers)
The Handsmaid Tale, Stagione 1
The Last Man On Earth, Stagione 3
The Middle, Stagione 8
Z Nation, Stagione 3

Sul Kindle


Douglas Adams - Mostly Harmless


David Simon - Homicide: A Year On The Killing Streets

Musica

Ora sono in fissa con:

Frank Ocean - Blonde (2016)

Best of 2009
Best of 2010
Best of 2011

Visite


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: