Settimana 163: 22/07 – 28/07

Serie TV
Under The Dome. Stagione 1. Episodio 5.
5. Quando Big Jim stenta a liberare la bionda sono partiti i bestemmioni: che sia scemo come il figlio? Bene solo ed esclusivamente il clima da situazione pre-post apocalittica, la desolazione dopo l’innocuo missile e la morte del reverendo scemo. Banale il resto, come al solito. (5/10)
The Middle. Stagione 2. Episodi 14, 15, 16, 17, 18, 19, 20, 21, 22, 23, 24. Stagione 3. Episodi 1, 2, 3, 4.
14. Brick rubacuori. Il piano per la conquista dell’amata è rovinato da un Mike fuori constesto ma spassoso. La cotta di Axl era esagerata e il piano di Sue geniale e dal potenziale esplosivo. (8/10)
15. Sarebbe stato un episodio epico se non fosse per il debole collante che tiene insieme le geniali storyline di Axl e Brick. Sue trascende la comicità televisiva con un monologo da Emmy subito. (8/10)
16. Si sapeva che il viaggio a New York non sarebbe andato a buon fine. Lo svolgimento è un po’ stopposo, ma il finale da mille cuori e le risalte portano a casa il risultato. (7/10)
17. Non mi ha entusiasmato anche perché i deliri di Frankie sono pesanti quando esagerati. Bene Brick, poca Sue e Axl che sta crescendo, anche se la sua scocciatura di fondo resta un cardine stellare. (7/10)
18. Inizio geniale, famiglia al completo e al massimo del delirio: apice della stagione a mani basse. Si ride forte e si intravede anche una spruzzatina di continuity. Perfetto. (10/10)
19. Sue che vince un trofeo e poi si scopre che l’han vinto tutteahahah. Bello il rapporto tra Axl e Mike, con un finale gradevole anche se furbetto. Bene i vicini scapestrati. (8/10)
20. Oh, Sue. Il tuo ennesimo tentativo di fare qualcosa mi ha steso, soprattutto nel tuo rapporto con Brick. Malino Frankie, troppo nevrotica e fissata con una cosa partita all’improvviso. Impalpabili gli altri. (7/10)
21. Ci si aspettava qualcosina di più dalla festa della mamma, soprattutto dal punto di vista comico. Il risultato resta potente dal punto di vista della genialità: stravolgere tutto e portare a casa la pagnotta. Malino l’inserimento del bambino in più. (8/10)
22. Deheheh. Interessante il dramma di Axl e sempre ammirevole l’entusiasmo di Sue ma, per l’ennesima volta, è il reverendo Timtom ad illuminare la scena con la sua saggezza. Vorrei averlo conosciuto io. (8/10)
23. No dai però Sue in bikini potevano farcela vedere!! Benissimo Brick con la storia del ponte ma il mattatore è come al solito Axl e la sua infinita superficialità (fare il bagnino per quei motivi lì è ok, tieni duro). (8/10)
24. Finale gradevolissimo. Tutto si riduce all’ultimo minuto, in pieno stile Brick. Sue spopola, ma ottiene un ottimo risultato per la gioia di tutti. Niente a che fare con la prima stagione, ma si ride bene. (8/10)
1-2. Ottimo inizio di stagione, anche se i litigi estremizzati e il finale prevedibilissimo distruggono le aspettative. Epica la partita a monopoli così come sono carini i flashback sulle nozze. Un voto di incoraggiamento. (8/10)
3. Servirebbero speciali da un’ora per l’epopea di Sue a scuola. Axl è tremendo, ma il finale è pucciosissimo. Frankie inizia a dare segni di follia, ma come pilastro regge bene le varie sotto generali. (8/10)
4. Ancora crisi per Frankie che questa volta scappa. Il resto della famiglia interagisce bene, ma al di là delle genialate il livello comico non è altissimo. Sue tra un po’ esplode. (7/10)
Homicide: Life On The Street. Stagione 1. Episodi 2, 3, 4, 5, 6.
2. Sono rimasto contentissimo. Gli omicidi si riducono, le coppie vengono approfondite e fiorisce Bayliss, quello che sembra essere il vero protagonista. Non male alcuni dialoghi, speppur secchi negli intenti. Viva Giardello. (9/10)
3. Iniziamo ad entrare nella continuity della serie? La vecchia assassina è un’idola, il rapporto tra il Rookie e Pembleton cresce bene mentre Crosetti deve aver a che fare con un collega in fin di vita. Buoni momenti di riflessione, il giovane un filo forzato nel ruolo. (7/10)
4. Molto gradevole. Concluso il caso del poliziotto, risolta la reticenza del vecchio e passi avanti di Bayliss con Pembleton. Buoni confronti, buoni dialoghi, bello spaccato finale. Andre Braugher spicca in bravura. (8/10)
5. Cos’ho appena visto? Un interrogatorio di 40 minuti con tre uomini in una stanza. Bravi tutti: l’attenzione non cala MAI, gli argomenti non si banalizzano MAI e il finale è un colpo di scena di per sé. Capolavoro a tutto tondo, Braugher un FARO. (10/10)
6. Dopo il capolavoro, piccolo momento di assestamento, con l’approfondimento caratteriale di alcuni personaggi lasciati in ombra. Esplode la coralità e oramai l’affezione per i personaggi è al massimo livello. Il figlio è un po’ esagerato. (7/10)
Homeland. Stagione 2. Episodi 11, 12.
11. E adesso? L’unica speranza è che ci sia un piano più grande in sottofondo, altrimenti le morti del vicepresidente e di Abu Nazir aprono la strada alla futura nnnoia. Un applauso all’interrogatorio di Roya e un sigh sob per l’ennesima prova di Carrie la pazza. Il personaggio più maltrattato del mondo. (7/10)
12. Inizio stentato e la sensazione del “non è tutto finito” si manifesta con una potenza esplosiva. Bomba inaspettata ma utile a sbarazzarsi di un po’ di gente e dare una nuova svolta alla storia. L’hype dei primi episodi è passato da tempo, ora resta da vedere cosa saranno in grado di inventarsi. Buon finale. (8/10)

Alla prossima settimana,
Boss.

Annunci

0 Responses to “Settimana 163: 22/07 – 28/07”



  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




Rubriche

Comandamenti
Mai più senza:
- Armadio
Opere d'Arte:
- Scultura alle Selz Soda

TV

Classificone Televisivo 2012/2013
Classificone Televisivo 2013/2014
Classificone Televisivo 2014/2015
Classificone Televisivo 2015/2016

Al momento seguo:
Better Call Saul, Stagione 3
Fargo, Stagione 3
Girls, Stagione 6
Ink Master: Redemption, Stagione 3
Last Week Tonight With John Oliver, Stagione 4
Seinfeld, Stagione 5
Son Of Zorn, Stagione 1
Survivor, Stagione 34 (Game Changers)
The Handsmaid Tale, Stagione 1
The Last Man On Earth, Stagione 3
The Middle, Stagione 8
Z Nation, Stagione 3

Sul Kindle


Douglas Adams - Mostly Harmless


David Simon - Homicide: A Year On The Killing Streets

Musica

Ora sono in fissa con:

Frank Ocean - Blonde (2016)

Best of 2009
Best of 2010
Best of 2011

Visite


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: