Settimana 157: 10/06 – 16/06

Serie TV
Mad Men. Stagione 6. Episodio 11.
11. Pur essendo di un altro livello narrativo, questa stagione stenta a decollare. O meglio: ho paura che una preparazione così ponderata possa esplodere all’improvviso. Il punto di svolta per Don è di quelli ENORMI, ma viene gestito col più classico degli atteggiamenti, forse proprio per consentire l’esplosione futura di tutte le personalità in conflitto tra loro. Vedremo. (8/10)
The Americans. Stagione 1. Episodi 1, 2.
1. Decisamente uno di quei pilot che si possono definire BOMBA. Trama solidissima, approfondimento e inquadratura dei personaggi, regia e fotografia ottime, buon cast. Pochissime note dolenti in questo prodotto dalle potenzialità infinite. Gradevolissimi i flashback sul passato. (9/10)
2. Lo ammetto: la formula caso del giorno non mi convince. Tutto regge bene, i personaggi, l’azione e l’inquadramento storico ma l’ombra di proceduralità e l’abbandono totale dei flashback non mi convince. (7/10)
Veronica Mars. Stagione 3. Episodi 12, 13, 14, 15, 16, 17, 18, 19, 20.
12. Episodio vecchio stampo nel quale si intersecano millemila trame e sotto-trame. Il pregio di questo tipo di episodi è che non cala mai l’attenzione. Il difetto è che Wollace non c’è MAI. (7/10)
13. Se non l’avessero menata per metà dell’episodio con la storia malata di Logan che soffre, sarebbe anche stato gradevole, considerando i passi avanti nelle varie indagini. L’arresto di Veronica è il colpo di scena meno credibile del mondo. (5/10)
14. Personaggio inutile, ok, ma era necessario farlo morire così? Il caso del ragazzo si risolve con un tuffo carpiato rovesciato, il caso del preside continua a fare passi avanti e indietro sempre rigirando i soliti sospetti. Sono ancora colpito da Keith sceriffo… Perché?! (6/10)
15. Ma cosa gli è preso? In questa stagione muoiono tutti e ci sono millemila indiziati e cambi di direzione. La risoluzione del caso è convincente anche se il twist è prevedibile, ma il protagonismo di Veronica, la nuova collocazione di Keith e le trame sentimentali di Logan rendono tutto un pastrocchio senza appeal. Sembra ci sia un altro morto, vedremo. (7/10)
16. Caso del giorno imbarazzante, uno dei peggiori, e largo spazio al drama sentimentale adolescente. Tifo Piz, ma non so dove tutto ciò possa andare a finire. Da cuoricioni anche Mac, ma l’altro tizio che fine ha fatto? (6/10)
17. Vano tentativo di analizzare la situazione sentimentale tra Veronica e Piz, fallita miserabilmente causa poca affinità tra i personaggi. Bene, inaspettatamente, la storyline di Logan, in combo con Max e Mac: non porta a nulla ma fa divertire. (6/10)
18.Un’altra storia decisamente poco interessante (un test di paternità, va beh) e un condimento di situazioni romanticose sulle vacanze. Basta poco eh, ma Piz ha già rotto i coglioni con il suo vado non vado allora tu vai sigh. (5/10)
19. Prima del finale ci viene regalato un episodio dove Weevil è l’ennesimo sospettato. Veronica lo scagiona, mentre cerca di lottare con l’eccessivo teendramismo della stagione. Keith conduce l’ennesima campagna per farsi eleggere sindaco e sembra stia perdendo. Nel finale due cose: Wallace entra a far parte di una setta (?) e Logan riempie di cazzotti Piz. Ha fatto bene. (6/10)
20. Eccoci alla conclusione! La setta segreta sarebbe anche stata uno sviluppo interessante seppur assurdo, ma l’inserimento di quella storyline così all’improvviso fa storcere il naso. Il ritorno di Veronica Bitch è da occhi a cuoricino, ma anche qui tutto forzato. Il finale è un crimine televisivo, data la sconclusionatezza. Addio Veronica, ci vediamo al cinema. (4/10)
Archer. Stagione 3. Episodi 2, 3.
2. Povera tigre… Episodio che serve a riassegnare i ruoli e trasuda genialità. Forse per la prima volta sia la storyline della missione che quella dell’ISIS funzionano e divertono. Compatto. (8/10)
3. Episodio solidissimo con la proprietaria delle ferrovie che domina la scena. Torna anche quella specie di giaguaro, che dà spazio anche alla continuity. Le genialate non mancano, su tutte l’inseguimento sul tetto del treno. Forse il miglior episodio fin’ora. (9/10)
Game Of Thrones. Stagione 3. Episodio 10.
10. Finale decente. Dopo una stagione di chiacchere, si giunge a qualche conclusione anche se è palese l’aver lasciato il discorso a metà. Unico meh la storyline di Theon. Ora le pedine sono di nuovo in posizione, vedremo qualcosa il prossimo anno? (7/10)
Defiance. Stagione 1. Episodio 8.
8. Madò che schifo e che noia. Scrivo il commento qualche giorno dopo la visione e giuro che non ricordo di cosa parlasse l’episodio. Riguardando qualche spezzone mi è venuto in mente che non basta neanche una rediviva Mia Kirshner lesbica a risollevare l’attenzione. Fillerone in un mare di filleroni. (4/10)
Banshee. Stagione 1. Episodi 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10.
3. CHEFFIGATA. Plot dello sceriffo chiuso su sé stesso, con trombate, minacce e una scazzottata enorme e cruenta. Bene anche Ana nel rapporto con padre, bene anche il villain subdolo. (8/10)
4. Metallo, nazisti, cazzoti in bocca, orecchie tagliate, scopate a go-go: Banshee trasuda testosterone e oltre a sfigheggiare, riesce a portare in città l’unico personaggio esterno. Se ne vedranno delle belle. (8/10)
5. Sono pelosissimo. Ad ogni scena d’azione (o chiavata) mi aumenta a livello indescrivibile la quantità di testosterone nelle vene. In questo caso un nugolo di bikers attaccano Banshee e fanno talmente tanto casino che mi fanno vomitare arcobaleni. (9/10)
6. Incredibile: sono anche in grado di andare a pescare nel passato. La galera si mangia gran parte dell’episodio, il resto vede l’avvocato di Barksdale avere una piccola parte e fare una brutta fine. Ancora tanto testosterone. (8/10)
7. Primo passo leggermente falso. Il “caso” del giorno è troppo una baracconata, soprattutto dopo l’arrivo di Hood. I cazzotti fanno crescere poco i peli sul petto, la scopata tra i due era prevedibile ma in compenso va avanti la trama di Rabbit e questo è un buon segno. (6/10)
8. Probabilmente Banshee è l’unica serie che può permettersi di mettere in scena una scazzottata lunga quaranta minuti tra un uomo e una donna. Realismo a go-go, sangue a fiumi e scene splatter che non rovinano l’atmosfera. È tutto un casino e la storia della tizia ripudiata contribuisce ad alleviare la tensione. Bene così. (7/10)
9. Ecco l’arrivo di Rabbit: mi aspettavo un filo più di violenza, invece mi son dovuto sorbire il rapimento di un bimbo e una “semplice” scazzottata tra Proctor e Hood. Livello ancora ottimo in vista del finale, con una Odette Annable in più. (7/10)
10. Finale fracassone a livello massimo. Momento sega a quattro mani quando i tre poliziotti del dipartimento impugnano i fucili a pompa e decidono di andare in missione contro Rabbit: su cinque, due vengono colpiti subito, che bello vedere cattivi con un briciolo di mira. Non si risolve un cazzo, ma non si risolve come solo gli uomini sanno fare (viene anche giù un palazzo). È bello tutto. (9/10)

Alla prossima settimana,
Boss.

Annunci

0 Responses to “Settimana 157: 10/06 – 16/06”



  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




Rubriche

Comandamenti
Mai più senza:
- Armadio
Opere d'Arte:
- Scultura alle Selz Soda

TV

Classificone Televisivo 2012/2013
Classificone Televisivo 2013/2014
Classificone Televisivo 2014/2015
Classificone Televisivo 2015/2016

Al momento seguo:
Better Call Saul, Stagione 3
Fargo, Stagione 3
Girls, Stagione 6
Ink Master: Redemption, Stagione 3
Last Week Tonight With John Oliver, Stagione 4
Seinfeld, Stagione 5
Son Of Zorn, Stagione 1
Survivor, Stagione 34 (Game Changers)
The Handsmaid Tale, Stagione 1
The Last Man On Earth, Stagione 3
The Middle, Stagione 8
Z Nation, Stagione 3

Sul Kindle


Douglas Adams - Mostly Harmless


David Simon - Homicide: A Year On The Killing Streets

Musica

Ora sono in fissa con:

Frank Ocean - Blonde (2016)

Best of 2009
Best of 2010
Best of 2011

Visite


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: