Settimana 143: 04/03 – 10/03

Serie TV
Girls. Stagione 2. Episodio 8.
8. Quando bisogna ammetterlo bisogna ammetterlo: è un buon episodio. Il tutto si capisce da tre fattori: la comparsa dei genitori di Hannah, la storyline di Marnie con uno straccio di senso e l’ampio minutaggio concesso ad Adam. Il tradimento di Shoshanna è un po’ MEH, ma chiudiamo un occhio. (7/10)
Arrested Development. Stagione 2. Episodio 8, 9, 10, 11, 12, 13, 14, 15, 16.
8. Maeby produttrice affermata e George-Michael che rischia di ricadere nell’amore per sua cugina. Ottimo davvero Gob, inserito alla perfezione nel mondo del lavoro. Bene anche Buster, sempre più convincente nella sua carriera militare. (8/10)
9. Un po’ di continuity grazie all’asta, anche se il plot delle offerte senza senso ha stancato subito. La trama del lupo poteva funzionare, ma ha leggermente deluso. Il padre in soffitta ha potenziale infinito che stanno sfruttando discretamente. (7/10)
10. Millemila coppie che girano e rigirano lasciando poco spazio a George-Michael il grande assente. Lo zio proiettile non fa ridere, anche se alcune trovate sono buone. Si ride a tratti, ma il risultato è un po’ stantio. (7/10)
11. Mhh, torna l’ex avvocatessa cieca ma l’episodio perde leggermente di mordente. Sì, si ride per le solite trovatine geniali (quelle contro Ann su tutte), ma le questioni amorose di Michael annoiano sempre. Bene Tobias con la sua omosessualità repressa. (6/10)
12. Come vuole la tradizione, la seconda parte dell’episodio diviso in due si rivela di una potenza inaudita. Il turbine di bugie finisce con triplo e quarto carpiato, Fonzie spadroneggie, Buster con l’uncino e Maeby produttrice del film da 80 milioni di dollari. Le risate. HOT COPS! (8/10)
13. Lo spazio alla continuity, l’assurdità del Motherboy (col bimbo che vuole fuggire), il divorzio di Gob e un Buster in formissima rendono l’episodio maestoso. Tobias fa il resto, dando il meglio di sé nell’ennesimo tentativo di fare l’attore. (8/10)
14. Povero George Michael… Che il video di Gob sarebbe stato una delusione era prevedibile, ma non così. Episodio leggermente sotto-tono, vuoi per la poca continuity, vuoi per la mancanza di una vera e propria trama convincente. Ovvio, Tobias Doubtfire esclusa. (7/10)
15. La storyline di Michael non entusiasma, anche se i passi avanti sulla questione George+Tobias sono notevoli. Benissimo Gob con i suoi spettacoli, ma ne vogliamo sempre di più. Leggera fase calante in vista di un finale speriamo all’altezza. (7/10)
16. Beh, tutta la famiglia al completo in uno degli episodi più contorti ma meglio scritti da tempo. Il rinnovo delle promesse, unite ad un George-Michael sempre più intontito rendono la comicità trabordante, con l’unico neo di Maeby un po’ fuori dallo schema. Bene il pupazzo nigga. (8/10)
The Walking Dead. Stagione 3. Episodio 12.
12. Non mi sarei mai aspettato il ritorno del tizio della stagione uno così all’improvviso. Il mood è tremendamente agrodolce, capace di toccare e di mettere addosso angoscia, quella dovuta all’alienazione di un mondo in rovina. L’azione è equiparata dalla riflessione, anche se Michonne in versione ninja potevano farcela vedere. Drammatico il ragazzo lungo la strada, parabola del cambiamento. (8/10)
Enlightened. Stagione 2. Episodio 8.
8. Si chiude qui la seconda stagione della miglior serie dell’anno. Che dire: ennesimo episodio capolavoro. Mike White riesce a tirare le fila e a chiudere le storyline con una classe senza precedenti, dando un finale chiuso al percorso e lasciando qualche piccolo spiraglio in caso di rinnovo. Ben fatto, da non perdere. (10/10)
The Following. Stagione 1. Episodio 7.
7. Dai, alla fine per i suoi quaranta minuti intrattiene. Senza tenere conto della minchiosità di un serial killer che riesce ad evadere DUE volte di prigione, senza tenere conto dei millemila follower che rendono la trama aperta a qualsiasi cosa, non si prende neanche tanto sul serio. O forse sono io che non lo prendo sul serio. (6/10)
The Neighbors. Stagione 1. Episodio 19.
19. Si continua su un buon livello. Amber domina la scena con il suo caratterino, Dick si conferma mattatore e il plot della patente funziona e diverte. Colpito ancora il centro del bersaglio. Citazioni seriali un po’ lecchine. (8/10)
Go On. Stagione 1. Episodio 18.
17. Mhh, le scommesse non mi hanno mai entusiasmato. L’episodio parte bene con l’accoppiata Ryan-Fausta per poi perdersi in scene volutamente tirate e anche poco divertenti. Il potenziale resta inespresso, puntando tutto sulla troppa pucciosità che inizia a stancare. (5/10)
Community. Stagione 4. Episodio 5.
5. Leggo l’internet e noto sommo disappunto per questa nuova vita di Community. Io mi guardo dentro senza pregiudizi e penso che resti un buon Community. Probabilmente si ride più di prima, con storyline puccio-demenziali sempre ben pensate. Vogliamo fargli una critica? Non è più così geniale, ma resta geniale. (7/10)

Reality
The Amazing Race. Stagione 22. Episodio 3.
3. Ahh! Phil ci regala un emozionante colpo di scena! Il tizio con la gamba rotta ha davvero rotto le balle, ma questa stagione ha degli idoli importanti: le cinesi che mi ricordano il tizio di Ranma 1/2 in quanto ad orientamento e il maritino che sposa la cagna e non sa guidare. Il resto prevede alleanze e controalleanze. (7/10)
The Amazing Race. Stagione 3. Episodi 4, 5, 6.
4. Tappa in Portogallo molto carina. Tutti contro le coppie di fratelli che comunque riescono sempre a cavarsela (e io godo). I vecchi si salvano ancora (incredibilmente), ma il finale vittima delle regole delude: possibile che Phil non fosse a conoscenza dell’errore delle stupide studentesse di Harward? (7/10)
5. Incredibile: i vecchi sono ancora salvi! Il mio idolo è il marito, che tratta la moglie a pesci in faccia ma, quando risolve il problema benzina, lei sbava. Mettere la verde al posto del diesel ha rinvigorito l’eventuale ennesima tappa testa a testa, eliminata la coppia più inutile del mondo, anche se rispetto la scelta di sbattersene e prendersela con tranquillità. (7/10)
6. Allora: i vecchi si giocano le chance di vittoria bruciando il FF, ma il vecchio diventa idolo subito urlando contro tutto e tutti senza motivo. Il resto della corsa è un mordi e fuggi, con prove tristi e poco divertenti. L’eliminazione è scontatissima e quella coppia non mi mancherà (a parte gli strip di lei in taxi). (6/10)
Survivor. Stagione 26 (Caramoan). Episodio 4.
4. I Fans stanno pagando l’inesperienza. Soffrono la competizione contro una compagine più preparata e si perdono tra alleanze sconclusionate senza concentrarsi sul gioco pre-merge. Ci abbandona Shamar, il più pigro giocatore dai tempi di Gervaise e questo dar nuova linfa alla tribù. Strategicamente la Milf sembra perdere leggermente il controllo, ma la forza è effettivamente necessaria per cercare di vincere qualche prova. Bene il ritorno delle due challenge (ancora acqua), bene il tizio con la barba e l’occhialuto. Nei Favs, Phillip ha già rotto i coglioni e l’unica cosa da dire è sempre quella: BRENDA SEI FIGA. (8/10)

Alla prossima settimana,
Boss.

Annunci

0 Responses to “Settimana 143: 04/03 – 10/03”



  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




Rubriche

Comandamenti
Mai più senza:
- Armadio
Opere d'Arte:
- Scultura alle Selz Soda

TV

Classificone Televisivo 2012/2013
Classificone Televisivo 2013/2014
Classificone Televisivo 2014/2015
Classificone Televisivo 2015/2016

Al momento seguo:
Better Call Saul, Stagione 3
Fargo, Stagione 3
Girls, Stagione 6
Ink Master: Redemption, Stagione 3
Last Week Tonight With John Oliver, Stagione 4
Seinfeld, Stagione 5
Son Of Zorn, Stagione 1
Survivor, Stagione 34 (Game Changers)
The Handsmaid Tale, Stagione 1
The Last Man On Earth, Stagione 3
The Middle, Stagione 8
Z Nation, Stagione 3

Sul Kindle


Douglas Adams - Mostly Harmless


David Simon - Homicide: A Year On The Killing Streets

Musica

Ora sono in fissa con:

Frank Ocean - Blonde (2016)

Best of 2009
Best of 2010
Best of 2011

Visite


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: