Settimana 141: 18/02 – 24/02

Serie TV
How I Met Your Mother. Stagione 8. Episodio 17.
17. Struttura vista e rivista, finale prevedibilissimo ma ammetto di aver gradito e di essermi un pochino divertito. Vorrei uno spin-off con tutte le tecniche del playbook messe in atto. (6/10)
Girls. Stagione 2. Episodio 6.
6. Niente da dire: l’episodio è decisamente gradevole. Ottima l’accoppiata Ray-Adam e ottimi anche gli oramai tipici dialoghi-confronto-fiume. Escluso quello della maltrattata Marnie con l’artista: avrei spaccato la bottiglia in testa a uno dei due invece che per terra. Allison Williams mette in campo una nuova tecnica di ninjismo anti-nudità. Bene la telefonata finale. (7/10)
Arrested Development. Stagione 1. Episodio 19, 20, 21, 22.
19. Tasso comico leggermente più basso ma tasso di follia a livello massimo. L’ex band di Tobias è geniale, così come la svolta sentimentale di GOB. Pucciosità al solito livello. (7/10)
20. Ennesimo episodio gradevole, nel quale si ride discretamente. Il gemello di George è un idolo, Maeby me la farei subito e la pucciosità non manca. Procediamo rapidi verso il finale! (7/10)
21. Devo concentrarmi nell’esprimere un giudizio senza pensare alla comparsata di Jonathan Penner. Episodio gradevole che mette in scena e fa interagire tutti i personaggi in maniera corale. Ottime molte soluzioni comiche, si ride di gusto. (8/10)
22. Gran finale di stagione. I nodi sembrano venire al pettine e l’assurdità la fa davvero da padrona. Michael esterna il proprio dolore per essersi trovato una famiglia del genere e la fuga del padre crea il cliffangherone (prevedibile) per iniziare la prossima stagione. Se ne sono viste delle belle. (8/10)
The Walking Dead. Stagione 3. Episodio 10.
10. Prima tanti, troppi minuti di nulla. Rick pazzoide, Glenn incazzato nero, baffo provolone, goverantore meschino e Andrea lagnona non alzano il livello di attenzione. Si salvano solo Daryl e Merle grazie al loro confronto. Il finale è di tutta altra pasta, quella condita bene da Glenn Mazzara. (8/10)
Enlightened. Stagione 2. Episodio 6.
6. Ennesimo capolavoro. Non ci sono più parole per descrivere la leggiadria e la perfezione di questa seconda stagione. Ogni dialogo non sbaglia una virgola e gli attori sono mostruosamente bravi. Perfetto, non mi capitava di piangere dalla fine di Fringe. (10/10)
The Following. Stagione 1. Episodio 5.
5. Non diciamo balle: il trucco della porta del cesso avrebbe ingannato chiunque. L’episodio potrebbe anche funzionare se non ci fossero millemila piccole cose stupide come la ricerca della casa, il bimbo scemo, la moglie stupida e un threesome che non funziona. Scommetto mille euro che Hardy si salva, peggior finale suspance di sempre. (6/10)
The Neighbors. Stagione 1. Episodio 17.
17. Dick Butkus sei in nostro eroe. La sua bravura è oramai dovuta al suo essere alieno davvero. Bene anche il resto, con la gara di spelling assurdo e Larry alle prese con un documentario dal risvolto pucciosissimo. (8/10)
Go On. Stagione 1. Episodio 16.
16. Niente di nuovo sotto al sole. La pucciosità la fa sempre da padrone e per la cronaca lancia anche messaggi prevedibili. Dovrebbero approfondire di più, e meglio, le wierdità dei singoli personaggi, anche se quel tantino di caratterizzazione sta prendendo piede. Da applausi l’omaggio ad Enlightened, con la comparsata di Dough. (7/10)
House Of Cards. Stagione 1. Episodio 7, 8, 9, 10.
7. Ennesimo episodio enorme. Attenzione focalizzata su Peter Russo e la sua redenzione che lo sta trasformando in un personaggio gradevole. Leggermente fuori contesto la prostituta, la quale spunta fuori dal nulla. Perversa la relazione con Zoe. (9/10)
8. Altro eccellente episodio. La scalata politica di Russo sembra fin’ora troppo facile, speriamo che le cose si complichino. Benissimo, toccante e profondo il ritorno di Francis nel suo passato: mi sono anche commosso. Claire miglior moglie di sempre? Non lo so, a me piace un bel po’. (9/10)
9. Che dire: in questi giorni di elezioni, andrei a votare Peter Russo. Benissimo la sua campagna, drammatico il rapporto tra Frank e Claire. Il cambiamento vendicativo della moglie non mi convince, il resto è un perfetto contorno. (9/10)
10. Attenzione! Per la prima volta, un prevedibilissimo finale mi ha completamente colto di sorpresa. Era palese che Peter sarebbe stato incastrato, ma mai mi sarei aspettato come mandante lo stesso Frank. Mossa che eleva Peter a personaggio più trattato di merda, nella mia classifica personale, dopo Ron di The Shield. Tutto il resto funziona magistralmente come al solito, a parte le zompate di letto di Zoey. (10/10)
Community. Stagione 4. Episodio 3.
3. A me continua a non sembrare male, anche se il mood ha qualcosa di meno geniale del solito. Buone molte trovate comiche e tutti i personaggi interagiscono in maniera funzionale allo sviluppo della trama. Poi c’è Number 6 e questo eleva il già altissimo fattore figume. (7/10)
Parks And Recreation. Stagione 5. Episodio 14, 15.
14. Episodio enorme e di una pucciosità disarmante. Il matrimonio lampo mette in azione tutti i personaggi con le loro stramberie, generando un episodio corale ed estremamente divertente. Ben fatto. (9/10)
15. Si torna alla solita routine: niente di eccelso ma è palese la ritrovata verve comica. Storyline che funzionano e un briciolo di sensatezza in più a tutte le varie storyline. A parte Tom che comunque resta odioso. Ps: lasciate stare Jerry. (8/10)

Reality
The Amazing Race. Stagione 22. Episodio 1.
1. Mah, premiere spettacolare per quanto riguarda Bora Bora. Le coppie non mi sembrano il massimo in quanto a singolarità, a parte il tizio senza denti e i due youtubers. Prima prova fantastica, seconda prova stupida e lasciata troppo al caso, anche se la lentezza di certi concorrenti la fa da padrona. Particolare la scelta delle quattro ore di penalità: io avrei continuato a scavare, piuttosto che ribaltarmi in canoa. (6/10)
Survivor. Stagione 26 (Caramoan). Episodio 2.
2. Woah! Che episodione! Un po’ di sano Crazy Philliph, un sano Brandon fuori di testa, i fav che vincono a mani basse la prova e i fans che tramano e controtramano dando vita ad un ottimo tribal council. La faccia del tizio con l’idol, dopo il voto, non ha prezzo. Brenda sei figa. (9/10)

Alla prossima settimana,
Boss.

Annunci

0 Responses to “Settimana 141: 18/02 – 24/02”



  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




Rubriche

Comandamenti
Mai più senza:
- Armadio
Opere d'Arte:
- Scultura alle Selz Soda

TV

Classificone Televisivo 2012/2013
Classificone Televisivo 2013/2014
Classificone Televisivo 2014/2015
Classificone Televisivo 2015/2016

Al momento seguo:
Better Call Saul, Stagione 3
Fargo, Stagione 3
Girls, Stagione 6
Ink Master: Redemption, Stagione 3
Last Week Tonight With John Oliver, Stagione 4
Seinfeld, Stagione 5
Son Of Zorn, Stagione 1
Survivor, Stagione 34 (Game Changers)
The Handsmaid Tale, Stagione 1
The Last Man On Earth, Stagione 3
The Middle, Stagione 8
Z Nation, Stagione 3

Sul Kindle


Douglas Adams - Mostly Harmless


David Simon - Homicide: A Year On The Killing Streets

Musica

Ora sono in fissa con:

Frank Ocean - Blonde (2016)

Best of 2009
Best of 2010
Best of 2011

Visite


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: