Settimana 129: 26/11 – 02/12

Serie TV
The Walking Dead. Stagione 3. Episodio 7.
7. Beh, episodio che prepara il finale in maniera sublime. Debolissima Andrea che si fa toccare dall’esperimento, da cuoricini enormi Glenn e Maggie. Il Governatore si sta dimostrano un discreto pezzo di merda ed era quello che volevo vedere, Rick & co. niente di nuovo. Aspettiamo Tyreese. (7/10)
Battlestar Galactica. Stagione 4. Episodi 12, 13, 14, 15, 16, 17, 18, 19, 20.
12. Si dà spazio ad un po’ di sana politica, con un Adama e una Roslin oramai in piena fase delirio post-trauma. Bene il pretesto delle rivolta per mettere in luce Apollo e Gaeta, quest’ultimo passato dall’essere indifferente all’essere odioso in un battito di ciglia. (7/10)
13. Episodio enorme. La rapidità degli eventi lascia senza fiato, ma l’organizzazione è perfetta e il finale da cardiopalma. La rivolta comandata da Gaeta e Zareck è più convincente del previsto, ma i nostri eroi resistono con l’appoggio delle persone che contano e di una Kara al top dell’incazzatura. Adam e la Roslin limonare non si possono in ogni caso vedere. (8/10)
14. Niente da fare: quando BSG mette in scena episodi doppi, il secondo raggiunge sempre alti livelli di magnificenza. La rivolta si spegne grazie a qualche trovata fortuita, ma il discorso della Roslin ai microfoni è da pelle d’oca. Peccato per la parabola in discesa di Gaeta e bene per la cancellazione di Zareck: ora non ci sarà più spazio per lotte intestine. (9/10)
15. L’episodio spiegone più incredibile di sempre. Gli autori ci sbattono in faccia la verità nuda e cruda in maniera intelligentissima, introducendo nel frattempo uno dei personaggi cardine nell’evoluzione delle vicende. Gesto coraggioso ma apprezzato. (9/10)
16. Colpazzo di scena! Caprica perde il bambino e ciò rende tutto più confuso. Ellen domina la scena supportata da un Saul al proprio apice, sia dal punto di vista del personaggio sia dal punto di vista recitativo. Null’altro da segnalare. (7/10)
17. Eccoci di fronte a quello che sembra essere il padre di Kara, eccoci di fronte alla melodia, a Boomer in versione pezza di merda, a Chief in versione scemodigguerra e al disegno generale di Cavil. Alcuni punti sono stati affrettati in questo finale di serie ma tutto è ampiamente sopportabile. Addio Roslin? (8/10)
18. Episodio che lascia in bocca un gusto amarognolo. Prima del gran finale, mi aspettavo qualche rivelazione in più e decisamente più azione. Tutto è incentrato sull’analisi introspettiva di Kara e sul dramma umano di Adama, costretto (dopo l’ennesima sbronza) ad abbandonare la sua nave. Piangeroni e paura per Sam-ibrido. (7/10)
19. Niente da dire: il discorso di Adama nel finale è strappacuore, così come la preparazione all’ultimo episodio, farcita di flashback su Caprica. Le risposte non sono complete, ma l’hype per l’ultima battaglia è alle stelle (concedetemela). (8/10)
20. Mhh. Ci sarebbe tanto da dire su questo frakkin’ finale. Prima parte da cardiopalma e orchestrata alla perfezione. Una battaglia epica con un risvolto imprevedibile e, anche se fortuito, giustificato. Bene il salto casuale nei pressi della Terra, così come bene la lungaggine nella presentazione del nuovo pianeta e nel nuovo futuro. Male, ahimé, il discorso mitologico. L’Opera House si è rivelato un bluff incredibile, con tanto hype buttato via in un battito di ciglio. Kara è stata trattata a pesci in faccia, con la sua sparizione pesantemente fuori contesto. Ci manca l’addio tra Adama e Tigh (magari con un limone). Un finale meh che non impallidisce il prodotto complessivo. (6/10)
How I Met Your Mother. Stagione 8. Episodio 8.
8. Episodio decisamente da promuovere. Non fa ridere come al solito, ma la struttura ad incastro, le gag sul passato e il gruppo unito non si vedevano da un bel po’. Il tutto è orchestrato facendo procedere la trama orizzontale e regalandoci chicche sul futuro. Nota negativa: non si scherza con The Wire. Non ve lo dico più. (6/10)
Go On. Stagione 1. Episodio 10.
10. Torna a spuntare il vecchio e torna la noia. Ryan vuole tornare in gioco con le donne e si limita alle gag sul mal di schiena. Il resto è la tizia che cerca il gatto e il vecchio che si diverte in giro per locali da solo. Poco mordente e poche risate, senza parlare del tentato limone gestito bene dal fidanzato chiropratico. Meh. (5/10)
The Mob Doctor. Stagione 1. Episodio 8.
8. Il tizio che si chiama SCEMUS vince il mio personale premio come cattivo più inutile della storia della TV. Povera Jennifer Beals in un ruolo osceno. Bene un caso della settimana, benino l’altro (troppo semplice far star male i conoscenti). Malavita sottotono, poliziotto sotto copertura col suo vero nome escluso. (6/10)
It’s Always Sunny In Philadelphia. Stagione 8. Episodio 7.
7. Niente di esaltante dal punto di vista della follia. L’episodio è comunque divertente, con un Dennis al massimo del proprio delirio egocentrico. Frank tirato a lucido e meno schifoso del solito in coppia con un Charlie che riesce a fare il segretario pur essendo analfabeta. Finale prevedibile. Video di Mac e Charlie GENIALE. (7/10)
30 Rock. Stagione 7. Episodio 7.
7. WTF il matrimonio di Liz arriva all’improvviso e inaspettato. Viene gestito discretamente bene, costume da Leila compreso. Ci sarebbe stato bene il mio idolo Lutz a fare qualche danno. Forse una piccola occasione persa per fare commuovere. (7/10)
Parks And Recreation. Stagione 5. Episodio 8.
8. Episodio carino e tendente al puccioso al punto giusto. Benissimo la storyline di Andy ed April, che trova un senso compiuto. Bene Leslie e Ben, con la storia del parco che funziona e diverte. Mmeh Tom che, pur essendo migliorato, resta il personaggio a me meno gradito. Poco Ron e poco Jerry. (7/10)

Reality
Survivor. Stagione 25 (Philippines). Episodio 11.
11. Altro episodio emozionante. Abi stupisce con mosse strategiche originali, stupendo anche Probst che regala espressioni incredibili. Prove non esaltanti, con una immunity quasi fatta apposta per far vincere l’outsider. Discutibili scelte strategiche da parte di alcuni concorrenti portano all’eliminazione dell’idolo. Il suo addio a Survivor è persino commovente. Speriamo che la stagione non sia un calare. (8/10)

Alla prossima settimana,
Boss.

Annunci

0 Responses to “Settimana 129: 26/11 – 02/12”



  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




Rubriche

Comandamenti
Mai più senza:
- Armadio
Opere d'Arte:
- Scultura alle Selz Soda

TV

Classificone Televisivo 2012/2013
Classificone Televisivo 2013/2014
Classificone Televisivo 2014/2015
Classificone Televisivo 2015/2016

Al momento seguo:
Better Call Saul, Stagione 3
Fargo, Stagione 3
Girls, Stagione 6
Ink Master: Redemption, Stagione 3
Last Week Tonight With John Oliver, Stagione 4
Seinfeld, Stagione 5
Son Of Zorn, Stagione 1
Survivor, Stagione 34 (Game Changers)
The Handsmaid Tale, Stagione 1
The Last Man On Earth, Stagione 3
The Middle, Stagione 8
Z Nation, Stagione 3

Sul Kindle


Douglas Adams - Mostly Harmless


David Simon - Homicide: A Year On The Killing Streets

Musica

Ora sono in fissa con:

Frank Ocean - Blonde (2016)

Best of 2009
Best of 2010
Best of 2011

Visite


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: