Archivio per agosto 2012

Settimana 115: 20/06 – 26/08

Serie TV
Breaking Bad
. Stagione 5. Episodio 6.
6. Io lo definirei episodio di transizione. Dopo lo shock precedente, la serie si prende il tempo necessario per metabolizzare situazioni e sensazioni, trovando anche il tempo di inserire dubbi morali, comicità e nuovi cattivoni. Tutto è maestoso come al solito, ma il finale rischia di essere l’ennesimo autocompiacimento. (8/10)
Battlestar Galactica. Stagione 2. Episodio 15, 16, 17, 18, 19.
15. Episodio Starbuck-centrico (era ora). Struttura originale, con flashback temporali che costruiscono e scompongono, rendendo interessante, uno dei momenti di introspezione del personaggio. Finale con lacrime a fiumi per la morte di personaggi mai visti, ottimo risultato. (9/10)
16. Una delle morti più disarmanti della mia personale storia seriale. Personaggio tranquillissimo, muore respinto e cornuto… Perché?! Trama che non esalta con finale a sorpresa. Buona la prova della futura Desperate. (8/10)
17. Apollo è il tizio più raccomandato del mondo. In un episodio dove tornano i Cylon e la guerra si fa intensa, Adama conquista il comando della Pegasus meritandolo sul campo. Si approfondisce l’analisi del suo rapporto con Starbuck e il dottore fa la sua mossa. Si preannuncia un bel finale di stagione. (8/10)
18. Niente da dire: un episodio così ci voleva. Punto di vista dei Cylon-umani in una vicenda che li ha visti sempre dall’altra parte come i cattivi. Ottime le prove recitative in ruoli resi difficili dalle multiple personalità e un impianto strutturale che regge e mantiene la retta via. Nella flotta, viene parzialmente risolto il problema bambino. Interesse al massimo. (9/10)
19. La scoperta di un pianeta abitabile accresce l’interesse per le questioni politiche, finalmente interessanti. Il resto è un viaggio verso Caprica, con l’ansia per la buona riuscita della missione: giudizio definitivo nel season finale. (8/10)
Parks And Recreation. Stagione 4. Episodio 6, 7.
6. Carino e puccioso ma non tanto divertente. Vincono Andy ed April con le loro cose assurde ma non basta: la pucciosità va bene, ma le risate sono meglio. Buona comunque la trama principale con nota positiva la forse fine della schifosa attività di Tom. (7/10)
7. Divertente e carina tutta la parentesi riguardante Tom e Ron: funziona. La simulazione delle nazioni unite è agghiacciante, ma April che fa la luna e Andy con l’esercito di leoni sono il TOP. (8/10)
NTSF:SD:SUV::. Stagione 2. Episodio 3.
3. Geniale come al solito, soprattutto perché rende protagonista un personaggio secondario (Sam). Trama scontatissima APPOSTA, guest star da urlo e una serie di battute davvero divertenti. Perla. (9/10)
Boss. Stagione 2. Episodio 2.
2. Dopo il finale dello scorso episodio, il ritmo cala drasticamente e lascia il tempo allo spettatore di trovare i propri spazi. La trama è convincente e comprensibile, vengono toccate tutte le storyline principali con delicatezza, senza strafare. Il prodotto respira mentre Grammer detta i tempi con una maestria incredibile. Il finale è di grande intensità e l’impatto emotivo fortissimo. (9/10)

Musica
77 Bombay Street – Up In The Sky (2011)
Consigliato da un amico, il titolo mi risuonava in testa per via delle mie millemila serate in pizzeria con la radio accesa. Il pezzo che dà il titolo all’album è gradevole ed una discreta bomba folk-pop. L’album purtroppo scade a lungo termine. L’omogeneità e una certa difficoltà nel trovare elementi originali del genere rendono il lavoro leggermente pesante.
Bear McCreary – Battlestar Galactica: Season One. Original Soundtrack From The Sci Fi Channel Television Series. Music Composed By Bear McCreary (2005)
Colonna sonora gradevole. L’aspetto strumentale e il poco cantato la rendono un gradevole sottofondo. Gradevole se uno ha voglia di farsi venire l’ansia. Ottimi i brani tratti dagli ultimi episodi della stagione.

Alla prossima settimana,
Boss.

Settimana 114: 13/08 – 19/08

Serie TV
Breaking Bad
. Stagione 5. Episodio 5.
5. Che dire. I tre secondi finali portano lo spettatore al classico stato d’animo Breakingbadiano. Tutto è maestoso come al solito, ma l’assalto al treno è solo un buon esercizio di stile. C’è da aspettarsi di tutto da Breaking Bad, ma non era palesemente questo il caso. Il voto è alto perché le emozioni sono emozioni, ma non riesco a non pensare alla sabbia che entra nella vasca di metilammina. La purezza dov’è? (9/10)
Battlestar Galactica. Stagione 2. Episodi 10, 11, 12, 13, 14.
10. Eccoci ad un punto di svolta a rischio: arriva una nuova Battlestar che sconvolge tutta la flotta. Cambia la catena di comando e l’equilibrio che si era venuto a creare. Io soffro lo stesso dramma dei protagonisti: mi piacerà la nuova svolta? Per adesso è gradevole, ma il desiderio di vedere morti tutti i nuovi non mi dà pace. Nota positiva: la storyline di Gaius, giunta forse ad avere un senso. (8/10)
11. Sembra che Adama mi abbia ascoltato. Il piano di ammazzare Cain mi carica, così come l’episodio di preparazione per il prossimo. I cambi hanno sì infierito sulla gradevolezza delle trame, ma hanno creato un calderone talmente esplosivo che non potrà non riservare emozioni. (8/10)
12. Ennesimo punto d’arrivo. La missione va a gonfie vele e tutto finisce come doveva finire, anche se la scelta riguardante l’omicidio era prevedibile. Apollo disperso nello spazio è stato drammatico, così come il bacio tra Adama e la presidente. Ogni volta che Adama ride, muore una persona felice. (10/10)
13. Eccoci alla ripartenza. Episodio discutibile sotto vari punti di vista. La fa da padrone un Baltar oramai alla deriva: il suo personaggio è capace di fare di tutto per via di com’è stato costruito nel corso del tempo. Scelta tanto coraggiosa quanto semplicistica. Ottimo il risvolto sociale del fronte “pace” e molto WTF la guarigione della Rosling. Della serie: il personaggio funziona, come lo salviamo? Sarebbe stata meglio la morte. (8/10)
14. Puntata Apollo-centrica davvero gradevole. Si scopre qualcosa sul suo passato visto che la battaglia con i Cylon si raffredda. Quando questo accade, lo studio e il racconto delle dinamiche sociali all’interno della flotta prende respiro, dando ancora più profondità all’opera. (8/10)
Go On. Stagione 1. Episodio 1.
1. In realtà l’ho visto la settimana scorsa, quindi non sarà un commento a caldo. Il potenziale c’è, così come la voce nasale di Perry. Pecca di banalità in certe situazioni e rischia di adagiarsi su personaggi macchietta, ma l’aspetto puccioso lo rende comunque interessante. (7/10)
NTSF:SD:SUV::. Stagione 2. Episodi 1, 2.
1. Torna in grande spolvero la serie più assurda che abbia mai visto. Calci in faccia a Glee (con un Glenn in ottima forma), citazioni di Ritorno al Futuro e una sonora presa per il culo a tutti i film ambientati nei licei americani. Tanta roba. (9/10)
2. La parte musicale finale vale da sola il prezzo del biglietto. Forse è uno dei pochi episodi che oltre a divertire fa anche ridere. La vicenda degli svedesi è GENIALE. (8/10)
Parks And Recreation. Stagione 4. Episodi 3, 4, 5.
3. Riprendo in mano dopo qualche settimana e mi ritrovo un capolavoro. Bella la trama, ottimo Jerry, ottimo Tom e OTTIMO RON, che regala due perle di vita che farò mie per sempre (il silenzio e lo sbagliare i nomi di proposito). Geniale e sì, divertente. (9/10)
4. Beh, caro Ron, io sarei venuto volentieri al tuo corso di sopravvivenza. Leslie ci ha tolto una dose di perle non indiefferenti col suo schifoso gruppo delle dee. Ci sono rimasto malissimo, amarezza allo stato puro anche se il finale è pucciosissimo. Tom e Ben sono fuori dai giochi. (8/10)
5. Che sia la fine della schifosissima attività di Tom? Speriamo, nel frattempo Ron aggiusta rubinetti alla festa di Halloween (idolo) e niente risalta in particolar modo. A parte Jerry. (7/10)
Boss. Stagione 2. Episodio 1.
1. Torna il mio personalissimo hype dell’estate. Me tapino per non aver ripreso in mano gli ultimi episodi della passata stagione; per questo motivo mi sono trovato spaesato. Spaesato nel capire la situazione politica dopo il finale di stagione e il lasso di tempo che gli autori hanno inserito per fare raffreddare le acque. La produzione è eccelsa come sempre, la finezza la fa da padrone. Il tutto accompagnato da una fotografia precisa e mai banale e una prova recitativa eccelsa, con Grammer superincazzato. Il finale è la ciliegina sulla torta. (8/10)

Alla prossima settimana,
Boss.

Settimana 113: 06/08 – 12/08

Serie TV
Breaking Bad
. Stagione 5. Episodio 4.
4. Che dire. Un episodio che tratta le problematiche di un personaggio decisamente complesso come Skyler. Elementi forzati in una scrittura solida, che dà pieno sfogo delle proprie caratteristiche. L’azione manca, ma il dialogo con Walter e il “tuffo” in piscina sono scene dall’impatto emotivo disarmante. (9/10)
NTSF:SD:SUV::. Stagione 1. Episodi 6, 7, 8, 9, 10, 11, 12.
6. Si torna ai soliti livelli di delirio. Un caso di terrorismo internazionale assurdo, risolto in maniera assurda e con criteri di indagine improponibili. Bello così. (8/10)
7. Ambientato in uno dei regni di Game Of Thrones, il tizio sta addosso al suo nemico come Ross con Rachel. Con queste premesse inizia l’ennesimo episodio assurdo, uno dei migliori fin’ora. Il quadro finale è inquietante. (9/10)
8. Impronte, giapponesi ma soprattutto le pallavoliste. Assurdo il finale, ma la memoria per i cani alza il livello. (8/10)
9. NTSF:SD:SUV:: batte Fringe dieci a zero. La presa per il culo è evidente ed efficace, l’universo alternativo straordinario e gli effetti speciali penosi. (9/10)
10. Leggera presa per il culo ad Alias? A me piace pensare di sì. Ottima la visione dei nerd superfighi. (8/10)
11. Assurdità sempre ai massimi livelli: SUV ribelli, spazio, terrorismo internazionale e tutto per un appuntamento andato male. Avanti così. (8/10)
12. Carina la presa per il culo a 24, come ottimi i sempre forzatissimi colpi di scena. La trama non è stata il massimo, ma il finale di stagione è degno come il resto. (8/10)
Battlestar Galactica. Stagione 2. Episodi 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9.
3. Che roba. Episodio decisamente intenso per quanto riguarda Kobol, dove muore della gente importante e si vedono i Cylon all’opera. Sulla nave è il delirio sociale, con qualche trovata prevedibile ma un finale inaspettato. Niente Caprica, ma la leggenda della Terra porterà sicuramente a qualcosa. (9/10)
4. Ancora un eccellente episodio, se non fosse per il Colonnello che odio. Il piano per far scappare il presidente va in porto e apre, per l’ennesima volta, nuovi scenari. Ottima l’evoluzione su Caprica e gran finale. (9/10)
5. L’episodio in sé sarebbe una bomba, ma non convincono alcuni dettagli a alcune scelte di sceneggiatura. La scoperta di Starbuck in base all’uso del proprio soprannome non ha senso così come la storiella del ci piacciamo non convince. Interessanti invece le notizie sui Cylon. Nello spazio nulla da segnalare, se non il fanatismo religioso della flotta e l’ennesimo cambio di formazione. (8/10)
6. Prima parte di un episodio che mi sarei sinceramente aspettato molto più avanti. Torna Starbuck assieme ad Halo e Sharon ed è subito un casino. Viene organizzata la spedizione su Kobol e ci scappa il morto. Dall’altra parte Adama soffre degli squilibri ma poi torna sui suoi passi: curiosità a livelli altissimi. (8/10)
7. Seconda metà dell’episodio che non convince. Si apre la tomba in quattro e quattr’otto, con i protagonisti che magicamente si ritrovano sulla Terra. Altrettanto magicamente tornano indietro e finisce tutto a tarallucci e vino. Nemmeno la cospirazione del cattivo di turno e l’ambiguità di Sharon tengono alta la tensione. (6/10)
8. Episodio autocelebrativo, ben fatto e ben pensato. Il filmato finale fa piangere e sembra la conclusione pucciosa di un ottimo episodio. Il colpo di scena finale giunge inaspettato e alza il livello della suspance. (9/10)
9. Ancora un episodio che fa piangere e tocca il cuore. La solita azione non disturba, così come non stanca il solito dilemma sul fidarsi o meno dei Cylon. Come episodio di transizione non delude e convince pur non portando avanti la trama orizzontale. (9/10)

Alla prossima settimana,
Boss.

Settimana 112: 30/07 – 05/08

Serie TV
Breaking Bad
. Stagione 5. Episodio 3.
3. Si torna a cucinare. Interessante la trovata degli autori riguardo la nuova location mobile del laboratorio, ben analizzato l’aspetto economico/organizzativo di un trafficante di droga. Ancora una prova eccellente della Gunn, vittima reale del delirio di Walter. Unica pecca, causa un prova leggermente sopra le righe e una reintroduzione improvvisa del personaggio: Marie. (8/10)
Parks And Recreation
. Stagione 3. Episodi 9, 10, 11, 12, 13, 14, 15, 16Stagione 4. Episodi 1, 2.
9. WTF? Il matrimonio tra Andy e April? Così su due piedi? Loro sono pucciosi, ma forse si è esagerato. Anche se torna a spuntare Jean-Ralphio, non sono rimasto convinto. Ann sempre più fuori dal giro. (7/10)
10. Originale Ann che troieggia e carina la parentesi Leslie/Tom. Purtroppo ancora nulla da segnalare: si punta sul troppo pucciosismo al posto di assurdità e delirio. (7/10)
11. Mi aspettavo molto di più, anche se la vena comica dettata dal fantastico quadro di Jerry non è male. I soliti problemi non vengono però risolti: alcuni personaggi sono completamente tagliati fuori dal contesto. (7/10)
12. Originale la diatriba tra le due città e originale l’organizzazione del compleanno di Ron. Un compleanno perfetto a conclusione di un finale pucciosissimo. (8/10)
13. Un po’ di pucciosità immersa in un litigio senza precedenti ma ben gestito. Poi c’è Jean-Ralphio che fa rap sbagliando tutte le rime. (6/10)
14. Episodio decisamente carino. Bella la versione del gioco delle coppie che lancia la volata alla storyline di Andy e April. Carino il viaggio con un Chris finalmente utile a qualcosa. Pucciosissimo il rapporto tra Leslie e Ben. Maestoso Ron con la bambina. (7/10)
15. Le nuove mansioni spingono Ron ad un livello altissimo e Tom trova un suo spazio al quarto piano. La storia della bolla e l’incontro tra Ben e la madre di Leslie funziona, ma la vena comica è leggermente spenta. (7/10)
16. Delirio incredibile, ottimo finale e Jerry che fa il solito errore. Ottima la comparsata di Jean-Ralphio che idoleggia a destra e manca. Stagione non eccelsa, ma le basi per l’esplosione ci sono tutte. (9/10)
1. Si inizia a parlare della campagna, che mette nuovo pepe allo sviluppo della storia. Ottima la versione di Ron barbuto, che scappa da una terribile Tammy One: il suo segreto potrebbe riservare sorprese. Male Tom, sempre fuori dai giochi. (7/10)
2. Il finale ha fatto discretamente schifo, ma la battaglia tra le Tammys è carina e originale. Episodio che nel complesso non regala nulla alla serie, a parte Ron senza il baffo. (7/10)
Forbrydelsen II. Episodi 8, 9, 10.
8. Mi sono addormentato almeno sei o sette volte. Il caso non si avvicina alla conclusione, anzi: il granchio preso da Lund è prevedibile e scontato o almeno così ci viene presentato. La politica è di una inutilità scandalosa e il cicciobombo è davvero fuori ruolo. Il finale promette scintille? Secondo me no. (5/10)
9. La politica assume un senso e sembra portare da qualche parte (anche se il ciccio è in crisi nervosa). Lund è nel deserto COL MAGLIONE e scopre un forno mentre in Danimarca sembrano risolvere il caso. Con l’ovvio rapimento a dare un po’ di pepe al finale. (8/10)
10. Booom! Finale dai mille risvolti. Amaro quello politico, prevedibile sotto certi punti di vista quello dell’indagine. Lund spacca il culo pesantemente, ma la spiegazione del misfatto lascia qualche dubbio. Serie scritta davvero bene, ma paga la maestosità della prima indagine, dove i colpi di scena non erano prevedibili. L’utilizzo della stessa tecnica narrativa diminuisce l’impatto sullo spettatore, senza tenere conto che l’ambiente politico non convince mai fino in fondo. (8/10)
NTSF:SD:SUV::. Stagione 1. Episodi 1, 2, 3, 4, 5.
1. No va beh: assurdo GENIALE. Tutti i cliché delle serie poliziesche vengono spazzati via e rivisistati da una serie che dimostra subito di sapere il fatto proprio. Cast già visto da altre parti, buona interpretazione e personaggi già indimenticabili. (9/10)
2. Geniale anche questo. I metodi di indagine sono straordinari (l’automa) e il tizio senza pollici si riscatta in cinque minuti da una stagione di FlashForward. Avanti così. (8/10)
3. ahahah, la storia dei doppi giochi mi ha piegato in due. Davvero geniale e ben fatto, unico neo il club del libro che non mi ha divertito. (8/10)
4. Spunta Adam Scott nell’ennesimo episodio assurdo. L’inseguimento e la sparatoria sono spettacolari, a trama un gradino sotto la genialità dato che i finali son sempre uguali. (8/10)
5. Eccoci al primo episodio esagerato. Il richiamo al silenzio del innocenti è forte, ma il delfino killer proprio non si affronta, pur essendo genialmente di gomma. (6/10)
Battlestar Galactica. Stagione 2. Episodi 1, 2.
2. BOOM, OLÈ, E POI? Episodio super denso di avvenimenti, colpi scena e WTF. Chiedere di più ad una prèmiere è impossibile. Le storyline sono così tante che non c’è via di scampo: si diventa dipendenti al volo. (10/10)
2. La tensione cala, ma l’attacco dei Cylon mette comunque caga e ansia. Su Caprica la situazione tende al noioso anche se Starbuck sfigheggia, su Kobol vivono i drammi più grossi. L’impianto è ottimo e l’attesa per gli sviluppi massima. (8/10)

Alla prossima settimana,
Boss.


Rubriche

Comandamenti
Mai più senza:
- Armadio
Opere d'Arte:
- Scultura alle Selz Soda

TV

Classificone Televisivo 2012/2013
Classificone Televisivo 2013/2014
Classificone Televisivo 2014/2015
Classificone Televisivo 2015/2016

Al momento seguo:
Better Call Saul, Stagione 3
Fargo, Stagione 3
Girls, Stagione 6
Ink Master: Redemption, Stagione 3
Last Week Tonight With John Oliver, Stagione 4
Seinfeld, Stagione 5
Son Of Zorn, Stagione 1
Survivor, Stagione 34 (Game Changers)
The Handsmaid Tale, Stagione 1
The Last Man On Earth, Stagione 3
The Middle, Stagione 8
Z Nation, Stagione 3

Sul Kindle


Douglas Adams - Mostly Harmless


David Simon - Homicide: A Year On The Killing Streets

Musica

Ora sono in fissa con:

Frank Ocean - Blonde (2016)

Best of 2009
Best of 2010
Best of 2011

Visite