Settimana 111: 23/07 – 29/07

Serie TV
Breaking
Bad. Stagione 5. Episodio 2.
2. L’azione non la fa da padrone, anche se avendo come protagonista principale Mike non si può stare tranquilli. Complimenti all’attore, che dà il meglio di sé in un episodio di inquadramento. Si dà ancora un po’ di spazio alla sigaretta con la ricina, ennesimo gesto relativo alla passata stagione. Viene introdotto un nuovo personaggio femminile (poco convincente) e, tra cadaveri e scelte discutibili, la macchina della droga torna in moto. Con a capo un Walter White al limite del delirio. (8/10)
Parks And Recreation. Stagione 2. Episodi 22, 23, 24Stagione 3. Episodi 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8.
22. Geniale maratona televisiva, con Ron che insegna al mondo a impagliare una sedia: una meraviglia. Il resto è così assurdo e sfiancante che resta una gemma per gli occhi. (8/10)
23. ahah, spuntano due nuovi personaggi di cui uno mi gasa un casino (l’impasticcato) e l’altro ha dei precedenti promettenti. L’episodio sembra un nuovo avvio, condito dalle facce di Ron e dalla nuova entrata nella classifica degli idoli: JEAN-RALPHIO. (7/10)
24. Finale di stagione stratosferico. I due nuovi innesti convincono, la pucciosità non manca come le scene puramente comiche. Ron domina su TUTTO, ma anche Freddy Spaghetti non scherza. (9/10)
1. Torna la terza stagione con le due new entry confermate e un momento lacrima quando Leslie parla con Andy. La trama non è il massimo, ma il punto di partenza è segnato. Non mi convince la nuova love story. (7/10)
2. Fantastico il robot umano ammalato, ottimo lo svarione di Leslie. Puntata fine e precisa, ma niente di esaltante: avrebbero dovuto far ammalare Jerry. (7/10)
3. Puntata alzata di livello per colpa di Jerry che sbadiglia durante la riunione con i pazzoidi e rovina il video. Trama non sensazionale per via di Twilight, anche se prende per il culo a sufficienza quei libri del cazzo. (8/10)
4. No va beh, Ron vs. Tammy 2 è clamoroso. Vedere Ron distrutto in questo modo e salvato in calcio d’angolo è uno splendore. Inizio ad attendere il capitolo tre. (9/10)
5. Noioso. Si salvano i momenti di imbarazzo di Ben e il bacio puccioso sul finale, il resto è di una noia clamorosa. La storia tra Ann e Charlie è pesante, la vena comica non pulsa al massimo. (6/10)
6. EPICO. Il viaggio ad Indianapolis serve solo per far ufficialmente mollare Ann e Chris, ma anche per mettere in mostra un Ron Swanson stellare. Il suo attacco d’ira alle porte del ristorante è già storia della televisione. (10/10)
7. Eccoci al festival: un capolavoro. Ron domina dalla ruota panoramica mentre la questione della maledizione rende tutto perfettamente funzionante. Ann è tagliata fuori ed è l’unico personaggio debole, in un contesto nel quale anche Jerry trova una sua straordinaria dimensione. (9/10)
8. Mi aspettavo di più dalla gita fuori porta del gruppo. Figata la tenda di Tom, ottimo Ron ma poco convincente la gattara e la stupidità di Andy. Esagerati. (7/10)
Forbrydelsen II. Episodi 4, 5, 6, 7.
4. Si viaggia in Svezia alla ricerca di un membro del team preso di mira dal killer. Cambiano le ambientazioni ma non il modus operandi: noia a profusione, escluso il finale dove una buona dose di azione vista e rivista aumenta il ritmo. (6/10)
5. Episodio finalmente interessante. Muore un altro personaggio, la trama politica si complica e avvicina al caso, nonché spunta un prete pistolero e un cadavere da esumare: andiamo bene. Fotografia più scura del solito. (8/10)
6. Dopo l’errore (prevedibile), Lund viene esclusa dalle indagini. Essendo la protagonista è necessario che torni in gioco e gli autori la fanno rientrare con un sapiente uso del materiale a loro disposizione. Finalmente il politico serve a qualcosa e ci si avvicina alla chiusura del caso. Ennesima vittima del killer ed ennesimo suicidio. (8/10)
7. La sfiga di Lund con i colleghi. Il colpo di scena finale è telefonato (non sarà lui Perk) e si segnala un episodio dove accadono due cose: l’inseguimento di Lund con tanto di botta in testa e il ritorno all’inutilità politica. Davvero: è tutto un rimpallo tra difesa e giustizia, giustizia e difesa in un mare di millemila informazioni nascoste o meno. Cadrà il governo? Butch si toglierà l’espressione da fesso? Noi di Voyager chissenfrega. (6/10)

Alla prossima settimana,
Boss.

Annunci

0 Responses to “Settimana 111: 23/07 – 29/07”



  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




Rubriche

Comandamenti
Mai più senza:
- Armadio
Opere d'Arte:
- Scultura alle Selz Soda

TV

Classificone Televisivo 2012/2013
Classificone Televisivo 2013/2014
Classificone Televisivo 2014/2015
Classificone Televisivo 2015/2016

Al momento seguo:
Better Call Saul, Stagione 3
Fargo, Stagione 3
Girls, Stagione 6
Ink Master: Redemption, Stagione 3
Last Week Tonight With John Oliver, Stagione 4
Seinfeld, Stagione 5
Son Of Zorn, Stagione 1
Survivor, Stagione 34 (Game Changers)
The Handsmaid Tale, Stagione 1
The Last Man On Earth, Stagione 3
The Middle, Stagione 8
Z Nation, Stagione 3

Sul Kindle


Douglas Adams - Mostly Harmless


David Simon - Homicide: A Year On The Killing Streets

Musica

Ora sono in fissa con:

Frank Ocean - Blonde (2016)

Best of 2009
Best of 2010
Best of 2011

Visite


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: