Settimana 109: 09/07 – 15/07

Serie TV
Battlestar
Galactica. Parte 1, 2. Stagione 1. Episodi 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10.
1. Evito commenti sulla computer grafica e sui soliti “deus ex machina” che colpiscono i protagonisti: la prima ora e mezza mette addosso un’angoscia senza precedenti. Cloni, guerra, tecnologia, sentimento, speranza e disperazione, tutte frullate insieme. Tra l’altro sembra che la gente muoia sul serio. (8/10)
2. Una seconda parte che non è seconda parte. Si intensifica l’azione e si complica la situazione per quanto riguarda il rapporto umani/Cylon. La leggenda della Terra mi ha convinto, così come la battaglia principale: un po’ prevedibile ma sincera. Finale che lascia mille porte aperte, per un prodotto dal potenziale infinito. (8/10)
1. Penso che questo sia stato l’episodio più angosciante che abbia mai visto. I cylon non mollano un colpo e tutta l’ansia mi cade sul groppone. Unica sofferenza: nessun elemento davvero di spicco nel cast, a parte la biondona che oltre ad esser bella è pure brava. (8/10)
2. Ecco il primo episodio passato senza ansia. L’azione si sposta sulla Galactica dove, tra un tentativo di sviluppare protocolli e dare un senso alla fuga, il cylon infiltrato inizia a fare del casino. La lotta col subconscio non è chiara, spero che venga sviluppata meglio per evitare i miei wtf. Il dottore genio mi ha già rotto le balle. (7/10)
3. Ecco che se inserisce un po’ di sociologia spaziale. I prigionieri si ribellano ma dimostrandosi intelligenti. Scene d’azione prevedibili, ma la sottotrama della vita in carovana rivela potenziale. (7/10)
4. Si incomincia a pescare nel passato, e questo è un super bene. Ottima la prova di Starbuck, anche se la sua trama è eccessivamente smielosa e da un lato prevedibile. L’aspetto sociologico della flotta andrebbe approfondito sempre più. (7/10)
5. A questo punto Starbuck può fare quello che vuole: è così figa e spaccaculi che anche le botte di fortuna non mi danno fastidio. L’episodio è debole, ma tocca ancora temi sociali e personali. La presidentessa deve morire subito. (8/10)
6. Primo episodio noiosetto. Parte bene, con un cylon che si fa esplodere sulla Galactica, ma l’indagine, tutta giocata sul filo della relazione sentimentale tra il Chief e la nippa, stanca quasi subito. A Caprica continuano gli esperimenti? Mah. (6/10)
7. Episodio incentrato sulla questione tradimento del dottore. Molti punti rimangono oscuri, ma il trattamento della questione fiducia, le tecniche cyloniane e persino la storyline su Caprica mi ha convinto. Sturbuck finalmente torna a sfigheggiare. (7/10)
8. Kara sfigheggia come al solito, ma sul finale la smette e lascia spazio alla presidentessa. Così non va. Su Caprica, la questione si fa interessante, anche se il discorso sui sentimenti ha già rotto le scatole. Spunti ottimi per il futuro: lo scanner per cylon e la leggenda riguardante la Terra. (7/10)
9. Protagonista il XO e l’interesse per l’episodio precipita vertiginosamente. Spunta la moglie che è di un inculento mai visto e provoca istinti omicidi. Interessante solo l’aspetto sociologico dello scanner per Cylon: chi va prima, chi no e soprattutto perché il dottore tiene segreti i risultati. Anzi no, lo fa perché numero 6 lo limona sempre duro. (7/10)
10. Emozionante l’assalto, con Sturbuck che spacca i culi all’ennesima potenza seguita da Apollo. Resta difficile da digerire il rapporto con Dio di Gaius: un misto di visioni mistiche e allucinazioni. Non è convincente per ora. Su Caprica la noia. (7/10)
It’s Always Sunny In Philadelphia. Stagione 6. Episodi 12, 13Stagione 7. Episodi 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10, 11, 12, 13.
12. Dee partorisce e risolve la questione dando via il bambino. Trovata geniale ed efficace per un finale di stagione prima dello speciale natalizio. Tornano a farsi vedere tutti i vecchi amori di Dee, tra i quali non ce n’è uno che si salva. Vedere cricket che si accende una pipa di crack mentre lei esce con in braccio il bambino, non ha prezzo. (8/10)
13. Doppio episodio di Nasale decisamente gradevole. Il tentativo di mettere in atto Christmas Carol con DeVito nei panni di Scrooge riesce, così come il racconto dei Nasali di Mac e Charlie funziona. (8/10)
1. Il ritorno dei disadattati per la settima stagione soffre di alti e bassi: Mac ciccione (!) è la trovata migliore, ma Charlie che vomita sangue a ripetizione l’ho trovato eccessivo anche per questa serie. La prostituta mi mancherà. (6/10)
2. No va beh, in questo episodio accade di TUTTO. La gang torna a Jersey Shore per rivivere le emozioni dell’adolescenza. Tra treccine strappate, vomitate, barboni gay, waitress in riva al mare (ti amo), rapine, cadaveri e citazioni di “Cast Away”, l’episodio diventa uno dei migliori di sempre. (9/10)
3. Il balletto di presentazione del concorso vale il prezzo del biglietto. La manfrina di Frank che non vuol passare per pedofilo non è il massimo, ma viene compensata dall’ennesimo delirio di Dee. (7/10)
4. Esagerato al punto di fingere la morte di un neonato, l’episodio funziona e riguarda la gestione del bar. La gang decide di tornare alla vecchia gestione: urla e grida. Non vedo l’ora. (7/10)
5. No va beh, la storia di Frank e suo fratello innamorati di una nigga è GENIALE. La revisitazione dei problemi razziali lo è ancora di più. Poi c’è Lance Reddick, come se non bastasse. (8/10)
6. La Olson meriterebbe un oscar per l’interpretazione. Episodio divertente come non ne capitavano da tempo, in cui la scena clou rimane Dennis che cerca di appezzare la tettuta… Rido ancora. (8/10)
7. The Game Of Games è anche l’episodio degli episodi. Epica la spiegazione delle regole ed epico Mac che cerca di scaravoltare il tabellone. Puro, assoluto genio. (10/10)
8. Puntata a tema internet: interessante come viene analizzata la situazione con tre diversi punti di vista, ma il risultato è scollegato e debole sotto il punto di vista della vena comica. (7/10)
9. La gang è intrappolata in una casa per rubare un vaso. Non si sa il perché, ma Frank con la frusta, dee con l’alito pesante, Mac e le patatine mi han discretamente divertito. Episodio assolutamente assurdo. (8/10)
10. Perché Mac è diventato ciccione. Non posso dire altro se non PURO GENIO ASSOLUTO. Le risate non sono tante, ma il ballo di Charlie dopo aver sniffato acquaragia vale il prezzo dei venti minuti. (9/10)
11. La gang deve andare a vedere un film fighissimo mentre in città si presenta Obama: in una gara a chi riesce ad arrivare vivo, le stupidate incredibili non mancano e la scrittura si esalta per l’ennesima volta in un ambiente lontano dal bar: chapeau. (9/10)
12. Reunion scolastica. Ogni personaggio soffre le proprie manie al massimo, con Dee e Ronald McDonald su tutti. Tornano anche le storiche guest Cricket e Waitress in una prima parte di doppio finale stratosferica. Ps: le mutande di Charlie ahahah. (9/10)
13. Seconda parte più debole rispetto alla precedente. Il balletto è il massimo, ma Dee in versione mostro non ha senso. Frank è fuori luogo ma almeno fa schifo come al solito, mentre Dennis rischia la crisi facendomi morire. (8/10)
Parks And Recreation. Stagione 1. Episodi 1, 2, 3, 4, 5, 6Stagione 2. Episodi 1, 2.
1. Tutto l’amore che leggo in giro, dopo i primi venti minuti, è completamente ingiustificato. Pilot molto particolare che serve solamente ad inquadrare la storia e i personaggi? Mah, a parte l’upskirt di Amy Poehler, niente di eccezionale. (5/10)
2. Ossignur. Per me questo ha anche avuto meno senso del precedente. Leslie mi fa pena e a parte l’indiano, che esce fuori alla distanza, e la ragazzina che fa una figura di merda epocale, i personaggi sono molto meh. Ci metterà molto a carburare? (5/10)
3. Ron Swanson mi ha fatto ridere. La trama non è ancora eccezionale, ma prendendo confidenza inizia ad essere più gradevole. Qualche buona situazione e una scrittura finalmente decisa. (6/10)
4. L’episodio è quasi assurdo, forse ha lo scopo di inquadrare maggiormente il carattere dei personaggi. Leslie dà il meglio di se in quanto a valori, l’indiano in quanto a perversione e il tizio con le gambe rotte in quanto a idolaggine. Resta il fatto che si ride poco. (5/10)
5. Carina la gag sulla coppia lesbo e bene Ron Swanson che regala qualche perla. Purtroppo il complesso resta debole, forse manca quel tocco di follia che farebbe fare il salto di qualità. (5/10)
6. Finale di stagione gradevole, forse il miglior episodio della stagione. L’appuntamento col nonno, il concerto banale ma efficace e il finale smieloso con colpo di scena, tengono bene i venti minuti. Ci dovrà essere più caratterizzazione dei personaggi, speriamo. (6/10)
1. Inizia la stagione 2 con un episodio decisamente folle. Solo la festa gay è meglio dei precedenti sei episodi, ma qualcosa continua a scricchiolare. Idolo il tizio che si è messo a vivere nella buca. (7/10)
2. Non mi voglio sbilanciare, ma non ho mai riso tanto per un personaggio con l’ernia. Finalmente un episodio carino, con un senso, ben strutturato e funzionante. Ogni personaggio agisce in carattere e le storyline avanzano. Miglior episodio fin’ora. (8/10)

Musica
Dave Matthews Band – Everyday (2001)
Finalmente sono arrivato al disco con la canzone definitiva (The Space Between). Pur essendo un fan dell’ultima ora, si sente bene che l’album nel suo complesso soffre in confronto ai precedenti. Molto più chiuso e molto più accademico. Non male, ma a parte il pezzo definitivo, il peggiore disco fin’ora.

Alla prossima settimana,
Boss.

Annunci

0 Responses to “Settimana 109: 09/07 – 15/07”



  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




Rubriche

Comandamenti
Mai più senza:
- Armadio
Opere d'Arte:
- Scultura alle Selz Soda

TV

Classificone Televisivo 2012/2013
Classificone Televisivo 2013/2014
Classificone Televisivo 2014/2015
Classificone Televisivo 2015/2016

Al momento seguo:
Better Call Saul, Stagione 3
Fargo, Stagione 3
Girls, Stagione 6
Ink Master: Redemption, Stagione 3
Last Week Tonight With John Oliver, Stagione 4
Seinfeld, Stagione 5
Son Of Zorn, Stagione 1
Survivor, Stagione 34 (Game Changers)
The Handsmaid Tale, Stagione 1
The Last Man On Earth, Stagione 3
The Middle, Stagione 8
Z Nation, Stagione 3

Sul Kindle


Douglas Adams - Mostly Harmless


David Simon - Homicide: A Year On The Killing Streets

Musica

Ora sono in fissa con:

Frank Ocean - Blonde (2016)

Best of 2009
Best of 2010
Best of 2011

Visite


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: