Settimana 105: 11/06 – 17/06

Serie TV
Mad
Men. Stagione 5. Episodio 13.
13. Aspetto sempre a scrivere il commentino su Mad Men, per darmi il tempo di riflettere a freddo. Ora ricordo poco (e ho fretta), però il finale non dà le sensazioni dei precedenti due episodi, ma era quasi inevitabile. Si vede nuova luce per l’agenzia, Don sembra tornare a cadere nell’oblio dopo essere stato a lungo al sicuro fuori da se stesso. La stagione vede affrontati diversi temi e resta, senza dubbio, una delle migliori. Ottimi gli archi di Lane, Roger, Joan, Peggy e fastidiosissimo quello di Pete. L’unico neo è la poca Betty che resta figa anche in versione fat. Alla prossima stagione. (8/10)
Friends. Stagione 9. Episodi 17, 18, 19, 20, 21, 22, 23, 24Stagione 10. Episodi 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10, 11, 12, 13, 14, 15, 16, 17, 18.
17. Agghiacciante in tutto e per tutto. L’unica cosa degna di nota è l’utilizzo del computer in una visione del futuro facebook. Il resto è davvero imbarazzante: la finta morte di Ross? Non-sense. (4/10)
18. Ci sarà un motivo se l’unico episodio in cui tutti e sei sono insieme è quello più riuscito della stagione. Bel plot, belle trovate e anche spazio al momento lacrima con Chandler e il suo lavoro. Speriamo sia il La ad una chiusura di stagione decente. (8/10)
19. Quando tutto sembra promettere bene, tornano a tirar fuori la crush di Joey per Rachel. Poi mandano Chandly e Ross in Vermont a rubare la roba in albergo. PERCHÉ? (5/10)
20. Episodio gradevole, anche se la tiritera Joey/Rachel è veramente pesante. Chandler in solitario è veramente il massimo. (6/10)
21. Episodio carino dal finale drammatico. Friends se la gioca bene con i sentimenti quando la vena comica non è al massimo della sua parabola espressiva. Ora c’è ansia per gli sviluppi. (6/10)
22. Continua il dramma di Monica e Chandler che danno sfogo ai loro deliri in cerca di un donatore. Finale commovente e Rachel sempre più ridicola. Torna anche Hank Azaria e io son contento. (6/10)
23-24. Partendo dal fatto che NON FA RIDERE MAI, tutte le trame si sviluppano rapidamente e in maniera scontata. Torna Mike, purtroppo, e passa l’episodio finale a giocare a PING-PONG tutto il tempo con Monica. Una cosa che più noiosa non si può. Finale assurdo, orribile e imbarazzante con Joey e Rachel. (4/10)
1. Non fa ridere. Monica e la pettinatura, Phoebe e la rivale, Ross e Joey. Imbarazzo puro. Ah dimenticavo: Ross entra nella stanza sbagliata nel momento sbagliato per l’ennesima volta. Me tapino. (5/10)
2. Mhh, la parte di Chandler e dei triplets è gradevole. Noiosa la reazione di Ross: non posso credere che quella storia possa andare in porto. (5/10)
3. Dai dai dai che Joey e Rachel salta in malo modo! Carina la parte demenziale di Ross. Chiudo un occhio. (6/10)
4. Episodio migliore da troppo tempo a questa parte. Il compleanno di Emma regge bene e il gruppo raggiunge il massimo quando sono tutti insieme. Viva i genitori di Monica e Ross. (8/10)
5. Il fulcro è il proposal di Mike per Phoebe. Il resto è uno show dell’Applegate sotto tono. Non male, ma in calo. (6/10)
6. Il quadro è bellissimo, la pubblicità di Joey è bellissima, la fin di Ross e Charlie è bellissima. L’episodio in sé non è proprio il massimo. Mah. (7/10)
7. Niente di esaltante: si parla di adozione e del matrimonio di Phoebe. In più le paure di Ross e Rachel, di nuovo insieme dopo troppo tempo. Noia. (6/10)
8. Un ringraziamento davvero particolare. Ben diretto, ben scritto e con un ottimo finale. Ancora una volta il gruppo è unito e rende al meglio. (8/10)
9. Tra un po’ mi metto a piangere in pubblico. Ancora Monica e Chandler che si vo be. In più un Joey e un Ross al top della demenza. (7/10)
10. Episodio remember d scene già viste, ma tutte a tema appartamento e di altissimo livello. Il passo avanti di Chandler e Monica è inaspettato, ma giustificato e creatore di hype. (6/10)
11. Finalmente un episodio EPICO dopo tanti, troppi episodi mediocri. Il passato, il presente, Danny De Vito sono veramente divertenti, anche Joey regala emozioni al quiz. Se il livello resta questo ci sarà da divertirsi. (9/10)
12. Trovo forzata la scelta di dover fare per forza il matrimonio di Phoebe particolare, ma il prodotto è qualcosa di davvero gradevole. Non mi sono commosso perché comunque la odio, ma sono soddisfatto. (8/10)
13. Non proprio il massimo visto che lo scopo e far scattare, ancora, la scintilla tra Ross e Rachel. SE LO FANNO però SONO CONTENTO. Ottimo Chandler tornato ai fasti dei tempi che furono. (7/10)
14. Il tentativo di far muovere tutti è palese. L’episodio è chiaramente di transizione, ma viene dato il la all’eventuale partenza di Rachel. Dramma is coming. (7/10)
15. Decisamente noioso. Tutto ruota ancora attorno alla partenza di Rachel, ma il tiramolla è davvero stancante. Chandler ha ancora a che fare con l’idola Janice mentre Joey da l’addio alla sua agente che, dopo Ghunter, è uno dei personaggi migliori non sviluppati. (6/10)
16. Molto carino anche se molto lacrimino. Il finale è banalissimo, ma l’occhio si bagna inevitabilmente. Alti momenti di risata, con Joey che domina la scena. tutto è pronto per il finale. (8/10)
17-18. Lo ammetto: la conclusione è perfetta. Forzata in alcuni punti ma perfetta. Non porta alle lacrime copiose ma lascia con un senso di soddisfazione ben definito. Addio Friends, sono state dieci stagioni entusiasmanti. (7/10)
How To Make It In America. Stagione 1. Episodi 4, 5, 6, 7, 8Stagione 2. Episodio 1.
4. Niente Rasta Monsta. Tutto è incentrato sul protagonista che ricambia il favore al suo amico ricco e cerca di evitare il compleanno dell’ex. Carino e coinvolgente, non esageratamente particolareggiato. (7/10)
5. I ragazzi continuano a darsi da fare e in questo episodio anche Rasta Monsta assume un certo spessore. Il finale è in personaggio e scritto bene, anche se la svolta maglietta è un po’ banale. (7/10)
6. Altro episodio gradevole che mette in mostra tutte le carte della serie. Caotico, colorato ben scritto e per certi versi anche bene interpretato. I colpi di fortuna non stonano e Rasta Monsta sta iniziando a prendere una piega interessante, anche se slegata dal contesto. (7/10)
7. Episodio amarissimo. Quando sembra tutto andare per il verso giusto, ecco la conclusione drammatica della vicenda. Un peccato perché di sfiga non ce n’era davvero bisogno. I toni, non casualmente, sono più cupi del solito. (7/10)
8. Finale di prima stagione abbastanza degno. Il dramma precedente viene superato e alcune trame subiscono la classica scossa che muove le acque in attesa della stagione seguente. Una stagione gradevole, anche se il mood la fa da padrone rispetto alla storia raccontata. (8/10)
1. Ritorno con un leggero delay temporale rispetto alla prima stagione. Si ritrovano i personaggi in posizioni diverse: la Crisp sembra funzionare, Rachel torna dopo un viaggio in Africa e Rasta Monsta sembra prendere piede. Il ritmo è caotico come sempre e il trip di Ben è davvero un tocco di classe. (8/10)

Musica
Dave Matthews Band – Under The Table And Dreaming (1994)

Scoperti durante un viaggio in macchina, il sound di questa band è simile ai Counting Crows. Un rock poppeggiante, con buone pretese melodiche e un sound strutturato. Il potenziale è alto, approfondirò la discografia.

Alla prossima settimana,
Boss.

Annunci

0 Responses to “Settimana 105: 11/06 – 17/06”



  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




Rubriche

Comandamenti
Mai più senza:
- Armadio
Opere d'Arte:
- Scultura alle Selz Soda

TV

Classificone Televisivo 2012/2013
Classificone Televisivo 2013/2014
Classificone Televisivo 2014/2015
Classificone Televisivo 2015/2016

Al momento seguo:
Better Call Saul, Stagione 3
Fargo, Stagione 3
Girls, Stagione 6
Ink Master: Redemption, Stagione 3
Last Week Tonight With John Oliver, Stagione 4
Seinfeld, Stagione 5
Son Of Zorn, Stagione 1
Survivor, Stagione 34 (Game Changers)
The Handsmaid Tale, Stagione 1
The Last Man On Earth, Stagione 3
The Middle, Stagione 8
Z Nation, Stagione 3

Sul Kindle


Douglas Adams - Mostly Harmless


David Simon - Homicide: A Year On The Killing Streets

Musica

Ora sono in fissa con:

Frank Ocean - Blonde (2016)

Best of 2009
Best of 2010
Best of 2011

Visite


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: