Settimana 71: 17/10 – 23/10

Serie TV
The Walking Dead
. Stagione 2. Episodio 1.
1. Nella speranza che la stagione non vada in vacca, la première risulta ben fatta. Buona tensione, buona ansia, ottimi effetti speciali. Pecca in alcune sottigliezze e in una parte con tanto di preghiera patetica, ma il finale movimenta un po’ la situazione. (7/10)
It’s Always Sunny In Philadelphia. Stagione 4. Episodi 9, 10, 11, 12, 13.
9. Non male lo scambio di situazioni tra Dee e Charlie, con picchi di risate alla recita di Deandra, ottimamente recitata. Buona la parte di Dennis, Mac e DeVito sotto tono. (8/10)
10. Finale epico nella clinica “del Cuculo”. Il resto passa attraverso un attacco cardiaco di Dee e il tentativo di tornare in forma. Spettacolo. (9/10)
11. Episodio perfettamente messo in scena (in versione medievale) ma che non mi ha colpito particolarmente. Un azzardo gradevole ma si poteva fare di meglio. Geniale comunque il racconto che non c’entra neanche lontanamente. (6/10)
12. eheheh, presa per il culo di Extreme Makeover Home Edition. Un filo agrodolce, niente di esaltante sotto l’aspetto comico ma super esaltante dal punto di vista DEMENZA. (8/10)
13. Musical di Charlie per la cameriera. Ho. Detto. Tutto. (10/10)
How I Met Your Mother. Stagione 7. Episodio 6.
6. Sicuramente il peggiore della stagione, pochi elementi divertenti. Paga una base interessante sviluppata male, con alcuni personaggi al limite della macchietta (Barney) e altri che ancora stentano ad inserirsi in maniera decente (lo psicologo). (5/10)
Carnivàle. Stagione 2. Episodio 6, 7, 8, 9, 10, 11, 12.
6. Non malaccio, una svolta nel corso della serie. Trombate, scazzottate, carovane, inseguimenti e abbandoni, insieme ad una mossa da super stronzo di padre Justin. Diciamo che non viene l’abbiocco. Ottimo l’impianto tecnico, soprattutto la fotografia. (7/10)
7. Dopo un rapporto anale (la cosa più importante dell’episodio) si svelano alcune magagne e spunta il fantomatico Scudder. Il terreno per il finale è preparato, la cosa che mi fa paura è che mancano cinque episodi (e sono tanti). (7/10)
8. Sparo merda sulla serie, ma alla fine mi sta anche prendendo. L’aspetto tecnico è strepitoso anche se troppo polveroso, la storia ha finalmente avuto una sorta di chiarificazione e accelerazione con tanto di cliffangherone finale. Il rischio abbiocco è ridotto, c’è solo sonnolenza. (8/10)
9. Grazie ad un paio di scene BOMBA questo risulta, per ora, l’episodio migliore di tutta la serie. Tocca i tasti giusti per muovere interesse e generare voglia di sapere. Oramai ci si è anche affezionati ai personaggi, una cosa incredibile. (8/10)
10. Si scopre il passato di Sofie (WTF?!), Scudder fa del macello e Ben insieme a Jonsy capisce dove deve andare dopo una serie di andirivieni a casaccio. Decisa transizione verso un finale che potrebbe essere esplosivo o un pacco immenso. (6/10)
11. Ennesima preparazione, un po’ forzata, per il finale. Tutto collima nello stesso posto allo stesso momento, nell’attesa di una resa dei conti che speriamo possa essere sanguinolenta e con poco misticismo. Bella la scena di Jonsey che corre. (7/10)
12. Beh, negli ultimi episodi aspettavo la fine con ansia: vuoi per lo sconforto dettato dalla noia, vuoi perché la storia mi aveva un tantino coinvolto. Il finale aperto non disturba e, se si chiude l’occhio in qualche scena banalotta (l’accoltellata), tutto funziona e regge bene. A mai più, Carnivàle. (7/10)
Friends. Stagione 1. Episodi 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8.
1. Non ho mai visto Friends, e allora?! Qualche problema? Inizio il recupero trovando il pilot decisamente anni novanta. Comicità spicciola ma di buon livello, battute che caraterizzano i personaggi in poco tempo. Una buona presentazione di luoghi e situazioni (che non mi aspettavo, come Ross divorziato o Rachel fuggitiva dall’altare). Chandler idolo da subito, Phoebe troppo macchietta. Mi aspetta una lunga cavalcata. (7/10)
2. Amo già questi bastardi con Ross che guadagna punti e insegue Chandler in vetta alla classifica. Niente di esaltante il fronte delle battute che pur avendo 17 anni reggono bene l’impatto del tempo. Buon ritmo. (8/10)
3. Episodio carino che inizia a farmi capire le dinamiche un po’ sconnesse. Battute semplici ma efficaci e un Mattew Perry sugli scudi. Gran bell’impianto e ottimo cast a supporto. Stona Phoebe che ha un ruolo troppo semplice. (8/10)
4. Iniziano le pulsioni sessuali tra i “friends”?! So dove andranno a parare (più o meno) e ho molta paura. L’episodio regge bene maltrattando Ross. (7/10)
5. Eccallà il primo bacio. Puntata divertente, anche se le storyline di supporto (Monica-Ross, Chandler-Phoebe) sono leggermente deboli e fuori contesto. (8/10)
6. Forse la migliore fin’ora, tutti inseriti in contesti funzionali allo sviluppo dei personaggi. In disparte Ross e Rachel ma un Joey e una Monica che finalmente si esprimono al meglio. Tra l’altro Courtney Cox e bbona un bel po’. (8/10)
7. La parte di Chandler nella sua semplicità è una delle cose più divertenti che io abbia mai visto. Niente male l’episodio che si regge su un pretesto scontato per far avanzare la storia. Peccato che non sempre tutti i personaggi siano usati al meglio. (9/10)
8. Morte trattata in chiave comica, con uno sguardo sul rapporto Ross-Monica e famiglia. Non male, ma vince come al solito Chandler. (7/10)
Hart Of Dixie. Stagione 1. Episodio 4.
4. Episodio un po’ zozzo questa volta! Ghiaccio fra le tette e bagno in lago nuda. Ovviamente non si vede niente, ma continuo a fare il tifo. Il resto è puccioso come al solito nella sua banalità, a parte Lemon che a fare delle Lemonade ha rotto il cazzo. (6/10)
2 Broke Girls. Stagione 1. Episodio 5.
5. Mah, l’effetto che mi fa è da comedy italiana: si vede che recitano. Trama carina se non fosse per il cinese agghiacciante, gli hip e il nigga con l’accento nigga. Salvo solo il cavallo. (5/10)

Reality
Survivor
. Stagione 23 (South Pacific). Episodio 6.
6. Eliminano solo le bone. Patetica la scenata di Ozzy tanto quanto è patetico il nipote del tizio. Iniziano a vedersi un po’ di più i personaggi mostrati meno, rivelando la forza di Albert su tutti. Prove non esaltanti ma buoni discorsi di strategia in tutte e due le tribe e questo è un bene. (7/10)

Musica
Opeth – Heritage (2011)
Potevate anche mettermi anche un po’ di growl brutti bastardi. Sonorità delicate miste a passaggi forti, non supportati dal cantato che non riesce mai a dare la carica. Piacevole disco da salotto, non da semaforo.

Alla prossima settimana,
Boss

Annunci

0 Responses to “Settimana 71: 17/10 – 23/10”



  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




Rubriche

Comandamenti
Mai più senza:
- Armadio
Opere d'Arte:
- Scultura alle Selz Soda

TV

Classificone Televisivo 2012/2013
Classificone Televisivo 2013/2014
Classificone Televisivo 2014/2015
Classificone Televisivo 2015/2016

Al momento seguo:
Better Call Saul, Stagione 3
Fargo, Stagione 3
Girls, Stagione 6
Ink Master: Redemption, Stagione 3
Last Week Tonight With John Oliver, Stagione 4
Seinfeld, Stagione 5
Son Of Zorn, Stagione 1
Survivor, Stagione 34 (Game Changers)
The Handsmaid Tale, Stagione 1
The Last Man On Earth, Stagione 3
The Middle, Stagione 8
Z Nation, Stagione 3

Sul Kindle


Douglas Adams - Mostly Harmless


David Simon - Homicide: A Year On The Killing Streets

Musica

Ora sono in fissa con:

Frank Ocean - Blonde (2016)

Best of 2009
Best of 2010
Best of 2011

Visite


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: