Settimana 65: 05/09 – 11/09

Serie TV
Breaking Bad
. Stagione 4. Episodio 8.
8. Los Pollos Hermanos. Il ritmo sta salendo, si sente, si percepisce e per una delle prime volte si vede. Fa effetto il provare ansia per una scena totalmente ambientata nel passato che erge anche Esposito al ruolo di attore-mostro. Il resto mette fiducia perché la lentezza della prima parte della stagione è servita a mettere ogni pezzo al proprio posto, ora probabilmente questi pezzi verranno scombinati. E diciamolo: non vediamo l’ora. (9/10)
Fringe. Stagione 2. Episodi 5, 6, 7, 8, 9, 10, 11, 12, 13.
5. L’episodio fillerone sa di già visto e non è niente di esaltante mentre esaltano le piccole cose. I dieci secondi finali col sogno di Peter mettono un’angoscia incredibile: il docile e gracile Walter ha rapito l’altro suo figlio nel sonno e l’ha portato nella sua dimensione dopo aver sepolto il vero figlio. ANGOSCIA. (6/10)
6. Episodio slegato dal pattern, la di cui unica cosa decente è lo straccio di passato di Broyles. Il resto noia fritta, anche se il caso è interessante… Siamo al livello dei primi episodi della prima stagione, dove niente sembra tornare. (5/10)
7. Bello il caso del giorno e bello il come l’episodio si può incastrare nel disegno generale. La sete di risposte è tanta, ma oramai sono abituato a conviverci. (6/10)
8. Ecco l’episodio bomba che mi era stato suggerito. La parte dei misteri e delle domande prende il sopravvento, in un concentrato di situazioni in cui The Observers la fanno da padrone. Del disegno generale non c’ho capito molto, nello stretto la puntata è stata gradevole e precisa, con un dialogo finale da “uff, di questo ne facevo a meno“. (8/10)
9. Uff, episodio SENZA novità e senza il minimo dettaglio legato alla trama orizzontale. Noioso e senza grinta, un filler bello e buono che potrebbe collocarsi prima e dopo qualsiasi altra cosa. L’unica speranza è che risulti utile in futuro, ma è troppo poco. (5/10)
10. OTTIMO episodio che, per alcune piccole cose, potrebbe definirsi chiave. Restano sospette molte soluzioni delle scene d’azione, ma è decisamente solido l’impianto base. Evito di aggiungere altri complimenti a Noble. (8/10)
11. Chemmerda è? Dopo un WTF che speravo portasse a qualcosa (il ritorno del morto), scopro che l’episodio oltre a fare schifo era pure riciclato da qualche scarto. Completamente senza senso. Per il resto è di una banalità sconcertante, non so come ho fatto a non abbioccarmi. (3/10)
12. Mboh, altro episodio autoconclusivo slegato dal resto. Il caso è interessante, lo svolgimento anche ma alcuni dettagli banali fanno calare il livello di gradimento (buoni con mira cattivi senza, trovate casuali). C’è di buono il cast che rende interessanti trame banali. (6/10)
13. Questo mi sembra il classico episodio rampa di lancio. Tutto è discretamente normale e prevedibile, con le solite spruzzate di banalità narrativa, ma a differenza dei precedenti lascia con uno stato d’animo positivo ed incoraggiante. Speriamo che esploda la stagione, nettamente inferiore alla prima. Maestoso Noble sul finale. (7/10)
It’s Always Sunny In Philadelphia. Stagione 1. Episodi 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7. Stagione 2. Episodi 1, 2, 3.
1. Comedy iniziata a scatola chiusa. Un fratello, una sorella e due soci gestiscono un pub irlandese a Philadelphia e in quattro e quattr’otto si trovano a parlare di nigga e gay. Risatine, dissacrato. (7/10)
2. Aborto. Puntata geniale. Inutile dire che il tipo che ama la cameriera e non è corrisposto è il mio idolo. Inizio ad inquadrare i personaggi. (7/10)
3. Giovani e alcool. Inutile dire che Charlie è un mito, io sono uguale (un po’ meno acido). Figata la questione del ballo. (7/10)
4. Argomento di cui mi piace poco parlare. Risolto in maniera ottima, evolve anche la trama di piccoli passi. La migliore delle quattro. (8/10)
5. Compare Rosenbaum e l’episodio tratta di una pistola. Molto gradevole, in linea con i precedenti. (7/10)
6. Anziani e nazisti. Combo forte, qualche grassa risata mi è scappata. L’unica che non mi convince è Dee, ma fa poi anche lo stesso. (8/10)
7. Molestie sessuali. Puntata solida, le caratterizzazioni dei personaggi ora sono ben delineate. Si ridacchia di gusto. (8/10)
1. Ecco che arriva il padre pazzo a completare il quadro. Puntata sugli handicappati che vanno a figa, non male: il registro non è cambiato. (7/10)
2. Carino e dispendioso, tante location e tanti personaggi si incastrano tra loro (arriva la madre che è il TOP). Buona la trama, risate diffuse (7/10)
3. Bello e smaliziato come pochi, i due pieni di soldi sono quasi meglio dei due strafatti di crack (complimenti al trucco-parrucco). Storia che prosegue anche con uno straccio di trama orizzontale (7/10)

Alla prossima settimana,
Boss.

Annunci

0 Responses to “Settimana 65: 05/09 – 11/09”



  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




Rubriche

Comandamenti
Mai più senza:
- Armadio
Opere d'Arte:
- Scultura alle Selz Soda

TV

Classificone Televisivo 2012/2013
Classificone Televisivo 2013/2014
Classificone Televisivo 2014/2015
Classificone Televisivo 2015/2016

Al momento seguo:
Better Call Saul, Stagione 3
Fargo, Stagione 3
Girls, Stagione 6
Ink Master: Redemption, Stagione 3
Last Week Tonight With John Oliver, Stagione 4
Seinfeld, Stagione 5
Son Of Zorn, Stagione 1
Survivor, Stagione 34 (Game Changers)
The Handsmaid Tale, Stagione 1
The Last Man On Earth, Stagione 3
The Middle, Stagione 8
Z Nation, Stagione 3

Sul Kindle


Douglas Adams - Mostly Harmless


David Simon - Homicide: A Year On The Killing Streets

Musica

Ora sono in fissa con:

Frank Ocean - Blonde (2016)

Best of 2009
Best of 2010
Best of 2011

Visite


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: