Settimana 42: 28/03 – 03/04

Serie TV
Boardwalk Empire
. Stagione 1. Episodi 7, 8, 9, 10, 11, 12.
7. Ecco, un episodio che ho gradito sia ad Atlantic City che a Chicago. Decisamente introspettivo sulle vicende di Nucky, ottimamente incastrate tra di loro fino al potente finale, e piacevolmente continuativo nel raccontare l’evoluzione di Jimmy. Entra in scena un ulteriore nuovo personaggio (che sembra tosto) e lentamente va avanti la vicenda di Margareth (della quale però non mi frega NULLA) Buona prova di Buscemi. (7/10)
8. Ecco un altro discreto episodio. L’intrigo politico la fa da padrone, il resto è preparatorio per un ritorno alle origini e una nuova partenza (spero più violenta). Continuo a non gradire la parte di Margareth e del federale: che razza di personaggio è quest’ultimo? Che senso ha? (7/10)
9. Questo è forse uno degli episodi meglio riusciti. Finalmente anche Margareth e il federale iniziano ad avere un certo interesse, soprattutto per quanto riguarda la loro evoluzione caratteriale ed emotiva. Il resto prosegue con piccole scaramucce politiche che infittiscono le vicende e delineano in maniera puntuale gli scenari di sviluppo futuri, con un ottimo colpo di scena e un bel finale. (8/10)
10. Episodio che al primo impatto pare di transizione, ma il finale e la prova eccellente del mio idolo Michael K. Williams danno un bell’impulso alla storia. L’aspetto tecnico come al solito non si discute, esaltato anche dalla lentezza del racconto e dai tempi dilatati. Van Alden è di un’utilità imbarazzante. (8/10)
11. Finale supermoscio. Episodio decisamente personaggistico: zero azione, zero movimenti, zero divertimento. Escludendo i discorsi qualitativi e la parte del federale, nel resto dell’episodio cambiano solo i rapporti tra i personaggi (grazie anche ad alcune scoperte). Van Alden è uno dei più brutti personaggi che io abbia mai visto, ogni sua scena mi causa malesseri e fastidi: immaginatevi nella scena del battesimo come posso aver sofferto (tra l’altro scena pessima e senza senso, ma forse solo perché non ho apprezzato e compreso la sceneggiatura del personaggio). Spero che con lo spostamento di quello col cognome che inizia per R., da NY a Chicago, si veda un po’ di movimento nel season finale. (6/10)
12. Il finale è stato decisamente preciso. Questo è il termine più adatto per descrivere un episodio in cui si chiude il cerchio narrativo politico riguardante l’asse portante della serie e in cui si delineano nuove strade per lo sviluppo futuro. Il momento criminale è gestito (come sempre) con una precisa leggerezza narrativa cosa che sì, va bene, ma potrebbe durare più a lungo dando alla serie un velo in più di tensione . La prima stagione, in soldoni, scorre via senza clamori per quanto riguarda l’aspetto personale e farà incetta di Emmy dal lato oggettivo: tecnicamente è un lavoro perfetto. (7/10)
30 Rock. Stagione 4. Episodi 8, 9, 10, 11, 12, 13, 14, 15, 16, 17, 18.
8. Episodio decisamente carino, con un finale eeeeeew in tema natalizio. Ottima la storyline divertente e ottimo Lutz. (8/10)
9. Ottimo James Franco in una puntata carina come (oramai sempre). Bel plot e buona recitazione. Avanti così. (8/10)
10. Beh, qui Lutz raggiunge livelli di amore indiscusso. Episodio che conferma la solidità di quest’opera, corale ben scritta e ottimamente interpretata. (8/10)
11. In trasferta a Boston, la storyline di Jack non mi convince per nulla, il resto resta sottilmente geniale. (7/10)
12. Dalla presenza della madre di Jenna mi aspettavo molto di più, l’episodio in sè è divertente come al solito. (7/10)
13. A S. Valentino 30 Rock ha sempre raggiunto degli apici. L’episodio è un remember di vicende passate, condite dalla nuova fiamma di Jack e da un’ottima storyline di Jenna (una delle migliori). Un mix ben riuscito. (8/10)
14. Non sono rimasto tanto convinto. La nuova fiamma di Jack non mi garba come le precedenti e l’asinite di Kenneth potevano evitarsela (pur contando la sua bravura). La storyline scorre in maniera carina, niente di esaltante. (6/10)
15. Questo è il primo episodio di 30 Rock che non mi ha fatto ridere neanche una volta. Irritante la parte di Liz, pessima quella di Tracy e insensata quella di Jack. Poi è da un po’ che non salta fuori Lutz e io soffro. (5/10)
16. Ok, non tutto è perduto. È tornato Lutz (e il tocco musicale durante la dichiarazione di guerra di Jack è stato geniale), mentre il ritorno di Floyd muove un po’ le acque di Liz. Bene la parte di Tracy e Jenna. (7/10)
17. Episodio decente, carino su tutti i fronti analizzati. Non è un punto di picco a causa delle due compagne di Jack che non sopporto, Tina Fey in forma. (7/10)
18. Diciamo che è in linea con i precedenti: alcune battute ottime, le solite storyline noiose. (6/10)

Musica
Bibio – Mind Bokeh (2011)
Chissà se posso dire che Bibio è tornato. Probabilmente a me piacerebbe anche un album di scoregge e rutti, non sono molto obiettivo. Al massimo posso dire che è inferiore al capolavoro “Ambivalence Avenue” e il pezzo mezzo hip-hop mi fa ribrezzo. Per il resto è decisamente buono.

Alla prossima settimana,
Boss.

Annunci

0 Responses to “Settimana 42: 28/03 – 03/04”



  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




Rubriche

Comandamenti
Mai più senza:
- Armadio
Opere d'Arte:
- Scultura alle Selz Soda

TV

Classificone Televisivo 2012/2013
Classificone Televisivo 2013/2014
Classificone Televisivo 2014/2015
Classificone Televisivo 2015/2016

Al momento seguo:
Better Call Saul, Stagione 3
Fargo, Stagione 3
Girls, Stagione 6
Ink Master: Redemption, Stagione 3
Last Week Tonight With John Oliver, Stagione 4
Seinfeld, Stagione 5
Son Of Zorn, Stagione 1
Survivor, Stagione 34 (Game Changers)
The Handsmaid Tale, Stagione 1
The Last Man On Earth, Stagione 3
The Middle, Stagione 8
Z Nation, Stagione 3

Sul Kindle


Douglas Adams - Mostly Harmless


David Simon - Homicide: A Year On The Killing Streets

Musica

Ora sono in fissa con:

Frank Ocean - Blonde (2016)

Best of 2009
Best of 2010
Best of 2011

Visite


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: