Settimana 32: 17/01 – 23/01

Serie TV
Desperate Housewives
. Stagione 7. Episodio 13.
13. Prima volta che mi capita di vedere un episodio di qualcosa in cui non accade NULLA. Non è nemmeno di transizione, non succede un cacchio… Anzi, una cosa succede: diventa tutto più imbarazzante. Si salvano solo le scene con Paul, che durano in media uno o due minuti. (4/10)
Alias. Stagione 2. Episodi 20, 21, 22. Stagione 3. Episodio 1.
20. Per la prima volta (penso) episodio incentrato su Dixon. Tutto come al solito, tensione a mille tranne che per la comparsa del primo vero e proprio WTF: un monaco di un monastero buddista in cima ad un monte innevato che fa il veggente?! Davvero?! (6/10)
21. Ottimo episodio in prospettiva finale. Uno dei più grossi misteri della stagione è vicino alla risoluzione, con delle pesate veramente ottime e inarrivabili. Quando si pensa all’inizio e non pian piano, la differenza SI NOTA. (8/10)
22. Finale di stagione F-A-N-T-A-S-T-I-C-O. Solo ora posso capire il calibro ed il livello della mente di J.J. Abrams. Negli ultimi episodi si sono tirate le fila del progetto Rambaldi e quando le vicende secondarie arrivano al capolinea, il colpo di scena finale è uno dei migliori che io abbia mai visto. La trama è veramente straordinaria, scritta e interpretata in maniera perfetta, su tutte la scena del gelato (anche se cioè: uno insanguinato nella vasca prima o poi l’avrebbe trovato…). Sarà dura lasciare in pausa l’inizio della terza stagione. (9/10)
1. Non ho resistito, dovevo vedere dove avrebbe portato il colpo di scena. Episodio scombussolato, vengono inseriti i vecchi personaggi quasi a forza e le nuove trame non mi appassionano particolarmente. Spero che abbiano solo gettato le basi per l’inizio di un’ottima stagione. (7/10)
30 Rock. Stagione 2. Episodi 12, 13, 14, 15.
12. Non mi ha esaltato per nulla. Niente di particolare da segnalare, poco Tracy Morgan unito al ritorno di un personaggio squallido non mi ha fatto gradire l’episodio. (5/10)
13. Questo invece è stato molto carino. Ammirevole la parafrasi della vita/film di Mozart, tutto il cast ha reso bene. Tina Fey sempre sull’onda. (8/10)
14. ahahah, carino e sulla stessa lunghezza d’onda della qualità della serie. Il sandwich sembrava buono davvero. (7/10)
15. ahahah, si chiude così una stagione che vede come filo conduttore la costanza. Non è una serie che fa sbellicare dalle risate ma dà un senso di benessere che in questo periodo ci sta. L’episodio finale è gradevole, torna Edie Falco, mettono in atto un inverosimile “three moths later” e vengono usati tutti i personaggi del cast. Bella chiusura. (7/10)
Pretty Little Liars. Stagione 1. Episodio 13.
13. Puntata dal ritmo blando, con un cambio di atteggiamento da parte della stalker A. che rende più interessante lo sviluppo della stagione (?). Tanti WTF, tra cui il più clamoroso è quello di Hanna che si deve mangiare sei tortini a forma di porco per avere indietro dei soldi, (!) mentre un gruppo di ragazzi la sbeffeggiano dicendole “oink oink“. I soldi poi li trova nel rotolo di carta del cesso, ma questo non fa scalpore dato che capita anche a me. L’amica lesbica viene mandata TRE MESI (?) in un centro di disintossicazione perché fuma erba, però prima di partire organizza un ballo romantico a lume di candela con la sua ragazza a casa di quella col nome da maschio. Il resto non me lo ricordo già più, a parte il finale SHOCK (una tensione non da poco). Nota dolente: la poliziotta che si chiama Cooper. Nota positiva: Hanna che fa le prove di bugiardismo davanti allo specchio. (8*/10)
*trash
The Big Bang Theory. Stagione 4. Episodio 13.
13. Episodio molto carino, quando il cast è al completo il livello è inevitabilmente alto. Sheldon sugli scudi, ma Raj anche con tre battute per me gli rende sempre testa. (8/10)

Musica
Verdena – WOW (2011)
Sarà che fanno un album ogni numero imprecisato di anni, ma per ogni uscita dei Verdena è come se mi si spegnesse il cervello per tornare in un tunnel di fanboyismo maniacale. Per fortuna questa volta hanno deciso di fare un doppio album, cosa che frena i miei istinti. L’ascolto ovviamente è lungo e tortuoso, ma ad un primo impatto sembrano aver abbandonato il suono pulito di Requiem in favore di uno più sporco e a tratti garagesco. I testi sono tortuosi e grammaticalmente circeschi, amabili come sempre. Insomma: consigliato.
The Decemberists – The King Is Dead (2011)
Nuovo lavoro atteso con ansia (me l’aspettavo per la fine del 2010) e attesa ripagata. Ritorno al sound folk dopo l’esperienza un po’ più costruita del precedente, decisamente apprezzabile anche se il folk non resta il mio genere.
Smith Westerns – Dye It Blonde (2011)
Primo Best New Music di Pitchfork del 2011. Solito lavoro ascoltato almeno altre mille volte in giro per i Best New Music. Niente di esalantate.

Alla prossima settimana,
Boss.

Annunci

0 Responses to “Settimana 32: 17/01 – 23/01”



  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




Rubriche

Comandamenti
Mai più senza:
- Armadio
Opere d'Arte:
- Scultura alle Selz Soda

TV

Classificone Televisivo 2012/2013
Classificone Televisivo 2013/2014
Classificone Televisivo 2014/2015
Classificone Televisivo 2015/2016

Al momento seguo:
Better Call Saul, Stagione 3
Fargo, Stagione 3
Girls, Stagione 6
Ink Master: Redemption, Stagione 3
Last Week Tonight With John Oliver, Stagione 4
Seinfeld, Stagione 5
Son Of Zorn, Stagione 1
Survivor, Stagione 34 (Game Changers)
The Handsmaid Tale, Stagione 1
The Last Man On Earth, Stagione 3
The Middle, Stagione 8
Z Nation, Stagione 3

Sul Kindle


Douglas Adams - Mostly Harmless


David Simon - Homicide: A Year On The Killing Streets

Musica

Ora sono in fissa con:

Frank Ocean - Blonde (2016)

Best of 2009
Best of 2010
Best of 2011

Visite


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: