Archivio per ottobre 2010

Settimana 19: 18/10 – 24/10

Serie TV
Alias
. Stagione 2. Episodi 8, 9, 10, 11.
8. Un finale con sparatoria trashissima in un episodio (doppio) che promette bene. Però con Alias ho sempre un rapporto strano: non mi va mai di guardarlo e quando lo guardo mi chiedo perché non lo guardi.
9. Fine del doppio episodio non male, per un doppione interessante. La mano di Abrams è notevole, tutto coincide anche nella leggera trama orizzontale. Da strappacuore la scena dell’abbraccio.
10. Nooo, hanno toccato il mio personaggio preferito, anche se il finale era prevedibile… Da notare che la sigla parte al minuto 17. Mai visto.
11. Ok, tutto rientrato, buon episodio con qualche WTF di troppo.
How I Met Your Mother. Stagione 6. Episodio 5.
5. Non eccelso ma molto buono, io lo voglio sempre così! Simpatica la nuova versione della new entry e top la scena a mo’ di Sex And The City!
Breaking Bad. Stagione 1. Episodi 5, 6, 7. Stagione 2. Episodi 1, 2, 3.
5. Bell’episodio pure questo… Devo dire che di questa serie per ora mi piace TUTTO: momenti morti, momenti vivi, momenti drammatici, momenti comici, momenti muti. “Wanna cook?”
6. Ok, questo è il MIGLIOR EPISODIO di una serie TV che io abbia visto di recente. UN CAPOLAVORO. Tutto è magistrale, non c’è un minuto da buttar via a partire da un Cranston spettacolare. SPETTACOLARE.
7. Dal finale di stagione mi aspettavo qualcosa di meglio ,ma è palese l’impatto che il famoso sciopero ebbe sulla serie. Episodio comunque di buon livello, senza picchi e senza bassi.
1. La seconda stagione inizia così come finì la prima, aggiungendo elementi e cambiando alcune situazioni. Per una certa parte la tensione è anche alta e il finale è scritto benissimo.
2. Parliamoci chiaro: io un ansia così non l’ho provata nemmeno a mettere insieme tutto The Shield o tutto Alias che ho visto finora. Episodio dalla tensione altissima, stupendo. Dopo il primo un po’ fiappo, questo torna ai livelli del sesto della prima stagione. Qualche mossa poteva essere ragionata diversamente, ma nella logica dei personaggi tutto rientra perfettamente. Sto ancora tremando e non ho la più pallida idea di dove andranno a parare.
3. Episodio un po’ moscio, ma dopo il precedente ci voleva: per il resto è tutto perfetto come sempre. È la dimostrazione che per fare qualcosa di buono bastano un ottimo attore, un’ottima inquadratura e il silenzio.
Modern Family. Stagione 1. Epsodio 1.
1. Ecco la serie vincitrice dell’Emmy 2010 come best comedy. Il pilot serve da introduzione, è carino, fa anche ridere ma direi che l’accantono un attimo. Diciamo che mi sono tolto lo sfizio.
The Event. Stagione 1. Episodio 5.
5. Niente di straordinario. Il ricongiungimento me l’aspettavo molto più avanti e molto più pirotecnico, per il resto poche scene pirotecniche e uno svolgimento sottilissimo, sempre a rischio di errore.
Desperate Housewives. Stagione 7. Episodio 4.
4. Dopo una serie di schifezze, il primo episodio non dico carino, almeno decente. Viene dato un senso a tutte le varie storyline, aggiunto qualche mistero e viene ridicolizzata ulteriormente Susan. Personaggio tristissimo.

Musica
The Smiths – The Queen Is Dead (1986)

A forza di ascolti, questo gruppo diventa sempre più orecchiabile. In questo disco non molto differente dai precedenti, iniziano a comparire pezzi “famosi”. Si sono guadagnati la lettura attenta dei testi.

Film
(500) Days Of Summer
, Marc Webb – 2009
Ah, questi son i film che non mi fanno bene. Quelli in cui mi impersonifico al 100% nel personaggio e che poi mi fa rendere conto di non avere soluzioni per me. La storia è fresca, lo storyline contorto ma chiaro e gli attori ottimi. Peccato per la merdata fatta nell’edizione italiana: come cacchio si fa a chiamare una donna “SOLE“?

Alla prossima settimana,
Boss.

Settimana 18: 11/10 – 17/10

Serie TV
Alias
. Stagione 2. Episodi 4, 5, 6, 7.
4. È una serie G-E-N-I-A-L-E. Al quarto episodio, con un nuovo personaggio bomba inserito magnificamente, cambiano ancora le carte in tavola. Sono affascinato e anche impaurito.
5. A parte qualche WTF qua e là, tutto torna in maniera incredibile. Ennesimo cambio di prospettiva inattaccabile. WOW.
6. Episodio noiosino, tutto cicci-pucci e poca azione. Il colpo di scena finale è sgamato da metà episodio, però la nuova via di Tippin non mi dispiace.
7. Bella ennesima svolta. L’ansia non è tanta perché è tutto un chissà se scoppia l’ammore, però dopo ogni episodio non so mai cosa aspettarmi.
Desperate Housewives. Stagione 7. Episodio 3.
3. A parte che queste dicono di giocare a Texas Hold ‘em e poi tengono cinque carte in mano, dopo il terzo episodio mi chiedo: a cosa servono le casalinghe? Gli unici che hanno qualcosa da dire sono i nuovi arrivati, gli altri sono di una banalità sconcertante. Si salva Teri Hatcher in versione sexy, nella speranza che ci ridiano la vecchia Gabrielle.
How I Met Your Mother. Stagione 6. Episodio 4.
4. Mah, l’ho guardato due volte. La prima in maniera distratta e a salti, ma non mi aveva convinto. La seconda con attenzione, ma sapevo cosa sarebbe capitato e quindi mi ha fatto meno ridere. Diciamo che l’episodio in sè è ben fatto, ma non mi ha convinto più di tanto.
Breaking Bad. Stagione 1. Episodi 1, 2, 3, 4.
1. Ho appena visto il pilot, ora capisco perché questa serie è definita dai più un capolavoro. Quando basta una puntata per far diventare idoli i protagonisti, quando non c’è una scena sprecata, quando i silenzi significano tutto e quando le capacità degli attori rendono tutto reale, si può dire di essere di fronte ad un capolavoro. Siamo ai livelli del pilot di “Mad Men”, il problema è che questo sconvolge l’animo. Le aspettative per me erano alte e sono state seriamente ripagate. Esagero? Non so, ma i tre Emmy vinti da Bryan Cranston negli ultimi tre anni sono un ottimo biglietto da visita. E il bello è che voglio gustarmelo piano piano, gustando ogni attimo. CAPOLAVORO.
2. Altro buonissimo episodio, molto più morbido del precedente. In certi frangenti me la sono anche ghignata. La storia sembra andare avanti a casaccio, ma l’ottima scrittura e le basi della trama orizzontale si vedono eccome.
3. Meraviglia. Io guardo cose così alle 3.00 di notte e poi faccio fatica a dormire. Bellissimo episodio, tematiche forti, difficili da affrontare. I colpi di scena sono perfetti e la scrittura è geniale. La storia avanza e ti spinge a sapere, ma io non ci casco: me lo gusto piano piano.
4. Altro buon episodio che, rispetto agli altri, tocca i temi della famiglia. Un ottimo Aaron Paul e un Cranston di livelli stratosferici rendono l’episodio molto molto godibile.
Glee. Stagione 2. Episodio 4.
4. Non è per nulla male, torna un po’ il vecchio Glee: la trama NON evolve, ognuno ha le proprie cosine da fare e le musiche vengono quasi tutte da musical. Non convince il fatto che sia un puntata Glee-club centrica… Rivoglio Sue!
The Big Bang Theory. Stagione 4. Episodio 4.
4. Ohhhhh. Finalmente un bell’episodio Howard-centrico. Ottimo lui, pessimo Sheldon che si riduce ad essere una macchietta di Mr. Bean. Comunque le mie risate me le sono fatto.
The Event. Stagione 1. Episodio 4.
4. Questa serie non decolla, ma non precipita neanche. L’episodio scorre bene, senza esagerare con wtf o cliffangher imbarazzanti. Si segue tranquillamente, con la retrosperanza che non diventi una serie di merda ma che migliori.

Musica
Belle & Sebastian – Belle & Sebastian Write About Love (2010)
Ennesimo album in studio dei Belle & Sebastian e devo dire che non mi ha deluso per niente. Il loro sound non mi fa impazzire sia ben chiaro, ma a parte il pezzo con Noia Gions è un album davvero gradevole.
The Smiths – The Smiths (1984)
C’è un sacco di hype attorno a questo gruppo, soprattutto tra gli indie-minkia. Ho deciso di ascoltarli per vedere se era giustificato o meno. Che dire: il sound tipicamente britannico si sente eccome e a me il sound tipicamente britannico non piace molto.
The Smiths – Meat Is Murder (1985)
Se lo ascolto in fila con il precedente non mi accorgo delle differenze.
Sufjan Stevens – The Age Od Adz (2010)
Attendevo con ansia il suo nuovo disco, sia per le ciofeche recenti, sia per la conclamata “svolta electro”. Ne esce un lavoro dalle sonorità sempre ricercatissime e piacevole all’ascolto. Poi un disco con la traccia finale da 25 minuti non può essere uno schifo a prescindere,

Alla prossima settimana,
Boss.

Contrattempi demmerda

Giornataccia contrattempi.

Contrattempo 1: la sveglia alle 8 (per me è un contrattempo svegliarmi alle 8, e allora?) per assistere i muratori nella loro opera di stuccaggio del balcone. Apro il Mac per svegliarmi con un po’ di musica e…  “PFZZZZZZZZZ”
Contrattempo 2: salta l’alimentatore. Io senza alimentatore sono nella cacca, dato che la batteria m’è andata a puttane secoli fa.
Contrattempo 3: sono senza soldi, come posso comprare un alimentatore nuovo? Sono anche senza benzina e, senza soldi e senza benzina, non si va molto lontano.
Contrattempo 4: mi gioco i soldi del compleanno, frego 15 euro dal posto segreto di mia madre e salgo in macchina lasciando i muratori a casa da soli (ma sono conosciuti, niente rischi).
Contrattempo 5: arrivato in tangenziale dopo mezz’ora, mi faccio mezz’ora DI CODA per un tamponamento NELLA CARREGGIATA OPPOSTA.
Contrattempo 6: arrivato dopo un’ora di macchina, gli alimentatori erano esauriti. Poi ne è spuntato fuori uno dal magazzino che
Contrattempo 7: costa 83 EURO ZIO PORCONE.

Arrivo a casa, mi rilasso e sollazzo quando
Contrattempo 8: mi abbiocco e arrivo tardi ad un appuntamento (“eh sì ciao, scusa il ritardo ma ho avuto un contrattempo“).
Prendo fuori il Mac per iniziare a disegnare ma
Contrattempo 9: ho lasciato a casa il mouse, non posso disegnare.
Contrattempo 10: tornando a casa, mi faccio DIECI chilometri dietro un cazzo di TRATTORE INSUPERABILE (come il tonno).

A pensarci bene, più che contrattempi potrei definirle SFIGHE.
Mi sa che stasera sto a casa.

Al prossimo contrattempo,
Boss.

Settimana 17: 04/10 – 10/10

Serie TV
The Big Bang Theory. Stagione 3. Episodi 12, 13, 14, 15, 16, 17, 18, 19, 20, 21, 22, 23
. Stagione 4. Episodi 1, 2, 3.
12. Non male davvero. Questa serie non è male per niente, resta di una costanza medio-alta imbarazzante. Le storie amorose di Sheldon possono rivelarsi argomento estremamente interessante.
13. Episodio ottimo, preferirei però vedere più scene col gruppo unito.
14. Buon episodio.
15. Il livello resta buono, non altissimo ma molto buono.
16. Buon episodio, s’è persa un po’ la commistione dei personaggi ma va bene così.
17. Puntata a tema “Lord Of The Rings”, un po’ troppo banale.
18. Ok, Sheldon sbronzo.
19. Oh, cambiano le carte in tavola. La puntata è divertente come sempre, peccato per il drama!
20. Interessante il cambio di prospettiva dopo il cambiamento delle carte in tavola.
21. Non male, solito livello… La professoressa zozza però ci sta perfettamente.
22. Carina, ma il tema del “come ci siamo conosciuti” poteva essere affrontato in una maniera più esauriente.
23. Dal finale di stagione mi aspettavo qualcosina di più. Resta interessante la nuova situazione di Sheldon. E il bello è che non devo aspettare mesi per vedere come va avanti!
1. Premiér dalla comicità spicciola. Non mi aspetto mai niente di esaltante e puntualmente non vengo deluso.
2. Puntata tecnologicamente interessante.
3. Bell’episodio, ma voglio più Raj e Howard!
Glee. Stagione 2. Episodi 1, 2, 3.
1. Dopo essermi guardato la prima stagione tutta in un colpo, mi affaccio alla seconda in pari con gli USA. L’inizio e scoppiettante, con una auto-critica sui difetti riscontrati dalla critica finora, l’innesto di nuovi membri nel cast e una trama che non decolla mai ma il bello è quello. Vedremo.
2. Non male, episodio dove si esaltano le doti del mio personaggio preferito:
Brittany S. Pears!
3. Mah, a me l’episodio ha lasciato dubbioso. Capisco la difficoltà di trattare l’argomento religione/fede da parte degli autori e capisco anche il tentativo di accozzare insieme tutte le varie sfaccettature dell’argomento (quello che non crede, quello che pensa essere un chiedere/avere, quelli che ci credono, quelli che rimasero delusi ecc.), ma non lo condivido.Forse sarebbe stato meglio concentrarsi sul tema della spiritualità senza tirare in ballo infarti o robe così. A me la sotto-trama di Finn è piaciuta molto. Ho l’idea che quando glee cerchi di toccare temi complessi senza la propria freschezza, diventi stucchevole.
Le parti musicali non sono state un granché, ma gli alti e bassi ci sono sempre stati sotto questo punto di vista.
How I Met Your Mother. Stagione 6. Episodio 3.
3. Decisamente meglio del precedente. Io farei la firma per mantenere questo livello costante, anche se oramai è ufficiale: i bei tempi non torneranno più.
Desperate Housewives
. Stagione 7. Episodio 2.
2. Ho guardato l’episodio qualche giorno fa e non mi ricordo cosa sia successo. Qualche segreto non è più segreto (di già) e i personaggi nuovi ora sono 3. Cosa si inventeranno? Ho paura che l’accantonerò…
The Event. Stagione 1. Episodio 3.
3.
Resto particolarmente critico sulle piccole cose tipo i cliffangher, ma capisco che possano essere usati solo come espedienti per risolvere certe situazioni o creare un po’ di azione. A parte questo, ORA non me la sento di criticare lo sviluppo della trama, ci sono troppi pochi elementi per giudicare e tutto sembra incastrarsi bene fino adesso. Il colpo di scena finale cambia tutta la visione d’insieme.
Alias. Stagione 1. Episodi 20, 21, 22. Stagione 2. Episodi 1, 2, 3.
20. Non sono neanche a metà episodio e mi sono già smangiucchiato mezzo pollice destro. Troppa ansia! Finito. Il mio pollice destro dichiara questo come uno degli episodi migliori della prima stagione. A tre dalla fine non poteva essere altrimenti.
21. In quattro minuti si sistema l’inghippo dell’episodio precedente. Però sono sotto shock per come è finito l’episodio. Se non ci saranno cadute di trama, questa serie sarà geniale.
22. Posso dirlo: la prima stagione di Alias è un fottuto capolavoro. Ha tutto: una trama inattaccabile, perfetta sotto ogni punto di vista. Il ritmo non è veloce, è velocissimo. La regia ottima, la scrittura non fa una grinza e il cast è di un livello maestoso, Jennifer Garner su tutti. Una delle cose più emozionanti e ad alta tensione che io abbia mai visto.
1. Mi aspettavo molto di meglio da questo episodio. La prima stagione si è rivelata spettacolare, una delle migliori serie che io abbia mai visto. Nella seconda si prevedono cambiamenti di rotta per via dell’esaurimento di alcune trame e l’apertura di altre. Spero che non giochino su quelle chiuse troppo a lungo.
2. Introduzione dei nuovi personaggi. Certe scelte sono forzate, ma accettabili. Episodio di transizione.
3. Qui per la prima volta ci sono degli aspetti che mi hanno convinto poco. A parte i due effetti speciali ridicoli (da grasse risate), troppe coincidenze fanno coincidere varie storyline.

Musica
Glee: The Music, The Power Of Madonna [EP] (2010)
Ascoltato solo per finire i dischi di “glee“.
Glee: The Music, Volume 3 Showstoppers (2010)
Musiche dalla seconda parte della prima stagione. Leggermente inferiore rispetto al Vol. 1 o al Vol. 2.
Glee: The Music, Journey To Regionals [EP] (2010)
Il migliore di tutti, solo perché contiene le musiche dell’ultimo episodio della prima stagione.
oOoOO – oOoOO [EP]
Beh, gruppo idolo solo dal nome (che si pronuncia “Oh”) ma anche l’EP non è per niente male. Sembrano i Worm Is Green scarsi.
The Smiths – The Smiths (1984)
Volevo sentire cosa fosse tutto questo hype attorno a questa band inglese. Il sound è il tipico sound inglese che mi annoia, il cd passa inosservato ad un ascolto superficiale. Ci sarebbe da approfondire i testi.
Journey – Greatest Hits (1988)
Me lo sono procurato per colpa di glee e devo dire che la musica di questo gruppo non mi dispiace per niente. Ora dovrò ascoltare gli album dato che la raccolta risulta buona e non noiosa.

Alla prossima settimana,
Boss.


Rubriche

Comandamenti
Mai più senza:
- Armadio
Opere d'Arte:
- Scultura alle Selz Soda

TV

Classificone Televisivo 2012/2013
Classificone Televisivo 2013/2014
Classificone Televisivo 2014/2015
Classificone Televisivo 2015/2016

Al momento seguo:
Better Call Saul, Stagione 3
Fargo, Stagione 3
Girls, Stagione 6
Ink Master: Redemption, Stagione 3
Last Week Tonight With John Oliver, Stagione 4
Seinfeld, Stagione 5
Son Of Zorn, Stagione 1
Survivor, Stagione 34 (Game Changers)
The Handsmaid Tale, Stagione 1
The Last Man On Earth, Stagione 3
The Middle, Stagione 8
Z Nation, Stagione 3

Sul Kindle


Douglas Adams - Mostly Harmless


David Simon - Homicide: A Year On The Killing Streets

Musica

Ora sono in fissa con:

Frank Ocean - Blonde (2016)

Best of 2009
Best of 2010
Best of 2011

Visite