Settimana 14: 13/09 – 19/09

Serie TV
The Big Bang Theory. Stagione 2. Episodi 16, 17, 18, 19, 20, 21, 22, 23. Stagione 3. Episodio 1, 2.
16. Non mi è piaciuto tanto. Comicità un po’ banale, sarà che quando uno fa una bella battuta rido, quando fa facce o gesti o movimenti buffi mi vien da piangere.
17. Filler senza senso.
18. Idem. Puntate sconnesse e scollegate le une dalle altre.
19. Piccola svolta con l’aggiunta di un nuovo personaggio (che sparirà presto, scommesse?), necessario per uscire da due brutti episodi. Qui si ride bene.
20. Si torna al livello medio-alto. Però è un’altra puntata introspettiva…
21. Carina. Stranamente si vedono i protagonisti fuori dal loro habitat e questo rende interessante un episodio sul solito livello di comicità.
22. Prima del finale di stagione mi aspettavo qualcosa di meglio. Meglio del solito alto livello costante.
23. Ohhh, anche se la trama orizzontale NON va mai avanti, anche in questo season finale, almeno è spuntato il fantomatico BAZINGA! Pollice in su.
1. Inizio di stagione col botto. Voglio vedere come ha fatto Jim Parson a vincere l’Emmy.
2. Finalmente si va avanti?
Glee. Stagione 1. Episodi 1, 2, 3
1. Ho deciso di iniziare a guardare Glee per via del numero di apertura del 62nd Primetime Emmy Awards. Dovrebbe essere un episodio valido, a me non ha colpito particolarmente, vedremo se convincerà o meno.
2. Mhh. Niente di eclatante. Non mi sembra una gran serie per due motivi. Uno: non fa ridere (almeno per ora). Due: la trama non è un granché. Vedremo se migliorerà.
3. Continuo a non capirla e ciò mi fa ridere… Però piano piano ci si affeziona ai personaggi e alle situazioni non-sense che si creano. Che serie strana.
Alias. Stagione 1. Episodio 14, 15
14. L’ho abbandonato per qualche settimana e me ne sono pentito. Qua si vede la futura somma mano di J.J. Abrams prendere forma. Per il quattordicesimo episodio consecutivo l’ansia e i colpi di scena ti incollano alla sedia (o al letto).
15. Beh, forse il miglio episodio di Alias fino ad ora. Tutto converge allo stesso punto per uno spettacolare e imprevisto colpo di scena finale. E Jennifer Garner è troppo figa.

Musica
Bruce Springsteen – Born To Run (1975)
Ascoltata la versione studio originale di Born To Run (dopo averla sentita centinaia di volte in versione Glee), questo album trasuda rock macho e sudato. Si ascolta anche se non è il mio genere.
Röyksopp – Senior (2010)
Non capisco il senso di questo disco. Forse se fosse uscito in contemporanea con Junior… Ma forse, eh.
Amethystium – Evermind (2004)
Non ho idea da dove sia saltato fuori questo disco. Se non fosse saltato fuori sarebbe stato meglio… Ambient che non regala emozioni.

Alla prossima settimana,
Boss.

Annunci

0 Responses to “Settimana 14: 13/09 – 19/09”



  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...




Mi trovate anche qui

Sul Kindle


Ann Leckie – Ancillary Justice


David Simon – Homicide: A Year On The Killing Streets

Archivio

Visite

Annunci

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: